E IL PROSSIMO CHI SARA’ ?

E IL PROSSIMO CHI SARA’ ?

E un altro “pezzo d’Italia” che se ne va, dopo Mercatone Uno, i dadi Knorr e la Whirlpool e Arcelor Mittal a Taranto, con i suoi 1.400 esuberi posti in cassa integrazione ora,.. spiace davvero doverlo dire, ma tocca a un’altra azienda dello spettacolo ad  affrontare la procedura fallimentare….. addolora veder che un noto locale per divertimento abbia fatto questa ingloriosa fine ma…poi in definitiva, non è altro che l’amara conseguenza di politiche sbagliate da 20 anni a questa parte e che  vedrà  la fine di tante altre aziende nei prossimi anni…purtroppo questa è la sorte che toccherà a tanti…statene certi che sarà così se continueremo ad essere pressati e vessati con tasse ed altro… Ci sono cose che non si vogliono capire, la prima è la “cosiddetta evasione”, si ama parlarne a sproposito e riempirsi la bocca nei talk show o nei notiziari tv , ma il termine “evasione” non deve essere confuso con l’eventuale impedimento del pagamento di contributi previdenziali o tasse varie, quella  non è evasione ma banalissima ed  evidente difficoltà economica, cioè tradotto in termini commerciali,  le entrate sono inferiori alle uscite e quindi come si fanno a quadrare i conti e a pagare i debiti ? Semplice, per la maggior parte dei casi si omette di pagare le tasse immediate sperando di poterle pagare dopo, questa è la verità altrimenti Equitalia non avrebbe ragione di esistere, infatti quelli che subiscono le procedure esecutive o si accordano con piani di rientro sono debitori che non hanno pagato le tasse e non evaso come vogliono farci intendere certi politici, facendo gonfiare senza senso l’odio verso le partite IVA e i lavoratori autonomi. Certo ci sono casi particolari di evasione fiscale, anche consistenti, in cui la Guardia di Finanza ha già accertato azioni fraudolenti ma quelle sono storie molto diverse. Già… a noi piace parlare di evasione fiscale e caccia alle streghe quando si tratta di poveri disgraziati caduti in rovina….ma sono altri soggetti che evadono, come quelli che esportano il denaro nei paradisi fiscali o trasferiscono le loro aziende altrove…oppure quei politici collusi con la mafia degli appalti…lì bisognerebbe colpire duro, quelli sono evasori e non il piccolo bottegaio di sotto casa che a stento riesce a mangiare. Secondo problema, sono le politiche sbagliate di ristrettezza, necessita cambiare le politiche economiche italiane ed europee, gli accordi fatti 17 anni fa non vanno più bene e non si possono rispettare, e se non si interviene su questo possiamo continuare a parlarne all’infinito…. ma l’unico risultato, in futuro, sarà quello di  vedere aziende italiane che chiuderanno i propri cancelli  con “ lucchetti e sigilli dei tribunali”.. . Chissà se sono stato chiaro a spiegare la situazione di tanti piccoli….imprenditori…lo spero.. 13062019

…by…manliominicucci.myblog.it

……………………

 

Gruppo Cocoricò dichiarato fallito

Tribunale di Rimini ha respinto domanda di concordato preventivo

 

La Discoteca Cocorico di Riccione in un Rave estivo, 24 agosto 2013. ANSA/PASQUALE BOVE

Redazione ANSARIMINI

13 giugno 2019

(ANSA) – RIMINI, 13 GIU – Il gruppo Cocoricò, cui fa capo l’omonima discoteca riccionese simbolo della riviera romagnola, è stato dichiarato fallito lo scorso 4 giugno dal Tribunale di Rimini che ne ha respinto la domanda di concordato preventivo.
Lo riporta il Corriere di Romagna. Il prossimo 25 ottobre si terrà la prima udienza fallimentare dove si costituiranno i vari creditori capeggiati dall’Agenzia delle Entrate. Al centro dell’azione di Equitalia il mancato versamento di imposte.
I guai della discoteca, su cui si accesero i riflettori anche per la morte di un 16enne per overdose nell’estate del 2015, sono iniziate con tasse non pagate, sia all’Erario sia al Comune di Riccione. Poi si sono aggiunte indagini penali condotte dalla Guardia di Finanza, fin dal 2012 per evasione d’Iva, e per finire i più recenti problemi legati ai mancati pagamenti di artisti, tra cui il dj Graby Ponte che ha chiesto il sequestro dei marchi Titilla e Memorabilia.

E IL PROSSIMO CHI SARA’ ?ultima modifica: 2019-06-13T13:06:52+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento