ALTRO GIRO … ALTRA CORSA …. ALTRA DONNA !

28022021 donna pakocristiana

ALTRO GIRO … ALTRA CORSA …. ALTRA DONNA !

Post, ennesimo di questo genere, giusto per intenderci, dedicato ai cultori del dialogo con la religione islamica e a tutti coloro i quali fanno finta di ignorare le violenze dei terroristi islamici e dei tanti rapimenti di ragazze che si succedono con regolare frequenza in Nigeria e in tutti i paesi islamici, e non volendo ascoltare né vedere la realtà sperano di edificare ponti e non muri…  Spiace doverlo far notare a tutti i speranzosi dialoganti ma rapire le donne cristiane o non musulmane, per poi farle obbligatoriamente convertirle alla religione coranica col fine di  darle in sposa ai fedeli islamici, contro il loro volere, è prassi e  consuetudine mussulmana in uso in quei paesi e non viene considerato neanche un reato per i fedeli. Non credo che personalmente riuscirò mai a dialogare con chi usa violenza e rapisce le donne per convertirle, è  accaduto nuovamente in Nigeria ieri, 310 ragazze rapite, e accade con puntualità in tutti i paesi di estrazione islamica.  Sono sconcertato e profondamente deluso… Avvenire, il quotidiano ufficiale della Santa Chiesa Romana, ieri ha definito i rapitori di Boko Haram… dei semplici “delinquenti comuni”, è curioso quanto ridicolo davvero voler intenzionalmente confondere dei crimini dal fine religioso con dei crimini comuni…  duole farlo ma faccio umilmente notare al direttore di Avvenire che i delinquenti comuni quando rapiscono delle persone poi, solitamente funziona così, chiedono un riscatto ai loro familiari e non le introducono in quel  percorso forzato di fede che porta al profeta Maometto ! Certo che giustificare i rapimenti con una terminologia confusa e depistante è a dir poco scandalosa e l’articolista  del quotidiano dovrebbe dimettersi immediatamente, con quest’affermazione  Avvenire segna  l’inizio della fine della libera cristianità praticata nei paesi islamici e la totale sottomissione delle donne che non hanno più chi li difenda, a parte me… e pensare che chi commette questi scempi terminologici e li consente  è il direttore del giornale ufficiale dello stato della chiesa cristiana cattolica, una scelta che mi lascia proprio interdetto e faccio fatica a comprenderne il perché. E’ come se il cristianesimo si fosse arreso all’avanzata islamica e non intende più combattere per opporsi al suo dilagare, notizie come queste dovrebbero arrivare in prima pagina su tutti i giornali per sensibilizzare il mondo occidentale e far comprendere il “modus operandi e pensandi ” dei fedeli islamici ma siccome si tratta di donne … parlarne non serve…. non va più di moda !. Ovviamente per tutti i rapimenti domani … domani è un altro giorno ! Volete continuare ad ignorare ? Fate pure, tanto gli islamici non demordono e continueranno la loro avanzata sino alla conquista del mondo. Poi… ciao ciao Avvenire e cristianità tutta  e le donne potranno dirsi soddisfatte di essere… sottomesse !

27022021 …by…manliominicucci.myblog.it

….

Pakistan. Rapita una ragazza cristiana «per indurla a nozze islamiche»

28022021 donna pakocristiana

Redazione Internet sabato 27 febbraio 2021

La denuncia della famiglia, che cita un testimone. Ogni anno un migliaio di denunce di rapimenti di giovani cristiane o indù, strappate alle famiglie a scopo di matrimonio e conversione forzata

Ansa

Ancora una ragazza cristiana rapita nel Punjab, in Pakistan, con l’obiettivo di costringerla a nozze islamiche. A Lahore la polizia ha registrato la denuncia di rapimento di Mehwish Bibi, studentessa del Collegio femminile nella città di Gujranwala. La ragazza ha lasciato la sua casa lo scorso 18 febbraio alle 8:10 del mattino, per andare al college ma non è mai rientrata a casa. La famiglia ha denunciato sequestro di persona per induzione forzata al matrimonio. Lo riferisce l’agenzia Fides.

Il padre della giovane, Patras Masih, a Fides racconta che durante le ricerche per ritrovare la figlia, due cristiani lo hanno informato di aver visto un musulmano, Muhammad Sabir, rapirla puntando contro di lei una pistola, con l’aiuto di due complici. “Secondo i testimoni – dice Masih – hanno costretto mia figlia a entrare un furgone bianco. Chiediamo agli agenti di polizia il recupero di mia figlia il prima possibile, vogliamo giustizia e punizione severa per i colpevoli”.

Khalid Shahzad, attivista per i diritti umani e per le minoranze religiose commenta come sia “triste prendere atto dell’ennesimo episodio di rapimento di una ragazza cristiana. Nella provincia del Punjab, vediamo aumentare – sottolinea – i casi di rapimenti di donne appartenenti a minoranze religiose. È tragico che nessuno abbia cercato di fermare i rapitori mentre rapivano una ragazza cristiana. Le famiglie cristiane vivono con apprensione e temono ogni giorno che le loro figlie siano vittime di rapimenti”.

Da tempo le comunità cristiane chiedono al governo per fermare il fenomeno di violenza, rapimento e conversione forzata di minorenni cristiane. L’impunità, notano, incoraggia tali crimini. Secondo dati confermati a Fides dalla Commissione nazionale “Giustizia e pace” della Conferenza Episcopale cattolica del Pakistan, ogni anno sono circa 1.000 i casi di denunce di rapimenti di giovani donne cristiane e indù, strappate alle famiglie a scopo di matrimonio e conversione forzata all’islam.

 

 

 

 

 

 

 

 

ALTRO GIRO … ALTRA CORSA …. ALTRA DONNA !ultima modifica: 2021-02-27T15:10:07+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento