LA MOLLA DELL’ODIO !

epaselect epa08925249 Speaker of the House Nancy Pelosi delivers remarks during a press conference in the US Capitol in Washington, DC, USA, 07 January 2021. Speaker Pelosi called for the removal of US President Donald J. Trump either by the cabinet invoking the 25th amendment or possibly through the House taking up articles of impeachment.  EPA/SHAWN THEW

LA MOLLA DELL’ODIO !

Ci siamo, è scattata la molla dell’odio selvaggio ed irrazionale dei personaggi famosi del mondo politico in apparenza autodefinitesi  democratici o che si professano tali. Tutti ora a riempirsi la bocca del sostantivo più evocato e nominato al mondo ma che in realtà pochi sanno realmente cosa sia e pochissimi la mettono in pratica. Un termine molto caro ai politici che ne fanno uno slogan ad uso e consumo personale per proteggere il loro operato o peggio per nascondere le loro malefatte. Ciò accade in ogni angolo del mondo senza esclusioni geografiche, in alcune basta solamente aggiungere al sostantivo un aggettivo qualificativo… così giusto per confondere le idee al mondo intero e farlo “passare per buono”… il motto coniato è “democrazia popolare”, così è in Cina e in tutti i meravigliosi stati comunisti… già, vorrei proprio capire che ci azzecca la parola democrazia in un regime dittatoriale dove la libertà individuale è inesistente. Ma in tanti stati, in particolare in quelli occidentali, la chiamano democrazia, ma solo in teoria perché nei fatti hanno poca idea di cosa sia realmente la vera democrazia  e la vera libertà.  Quando i media e le Tv condizionano le notizie e le trasformano in continui attacchi all’opposizione politica oppure, quando si è soliti omettere e nascondere le notizie scomode relative alla violenza ed omicidi legati agli islamici e migranti, abitudine e consuetudine nell’Europa di oggi e negli stati del nord America, è un  chiaro intento a voler nascondere al popolo le verità sui fallimenti governativi di alcuni stati, ed è un modo non democratico per imporre una dittatura di nuovo conio che appartiene alla fine del XX secolo. Quando nelle scuole si insegnano dettami politici e si plasmano le menti degli allievi, esattamente come si faceva ai tempi antecedenti la  seconda guerra mondiale, allora il concetto di democrazia è solo un mero sistema per soggiogare le masse… esattamente uguale a quello che avviene nei regimi totalitari ma con un “modus operandi molto più chic”… e messo in cornice come si trattasse di una bella opera d’arte da contemplare. Vediamo un po’ il vero significato ideologico politico : dottrina di concezione politico-sociale e come ideale etico, che si fonda sul principio della sovranità popolare, sulla garanzia della libertà e dell’uguaglianza di tutti i cittadini. Punto ! Etico… vi sembra di vederci qualcosa di etico quando una parte considerevole di politici si scagliano contro 75 milioni di elettori definendoli ignoranti e pericolosi ? Ci vedete l’etica quando la speaker della camera statunitense straccia il discorso scritto del suo presidente e alle sue spalle dinanzi a tutte le telecamere del mondo e davanti ai suoi elettori… e non contenta lo deride anche ? E dov’è l’etica che la signora Pelosi applica ? Dov’è l’etica quando a governare si trovano personaggi non votati dal popolo come la commissione europea e il nostro attuale presidente del governo Conte  e prima di lui Renzi e prima ancora Monti ? E dov’è l’etica nell’essere governati da partiti che oggi non rappresentano più il popolo ? Questo accade in Italia come in Francia come nel Venezuela e in tanti altri paesi del mondo che si professano … democratici.  E qual è il principio di sovranità se io e milioni di cittadini veniamo governati da chi non ha avuto il consenso del voto o lo ha perso strada facendo come in Italia, Francia e Spagna ? E dove la vedete “la garanzia di libertà” se ad un cittadino viene negata, come allo scrivente, la possibilità di esternare su un social o di poter dire la sua in Tv ? E dov’è garantita la libertà del presidente degli Usa, e non più io, se a questi viene impedito, esattamente come me, di essere trattato come un “merdoso individuo” e responsabile di guerre e stermini vari ? E allora, mi chiedo perché mai il precedente presidente Obama non è mai stato censurato sebbene si sia macchiato di crimini di guerra ?  Nessuno negli USA ha mai posto il problema dell’impeachment per Obama per tutti i casini combinati nel mondo né la stampa e i media si sono azzardati di dargli del folle o dell’incosciente però… però… il bambino col “cappottino rosso” morto e ritrovato sulla battigia del mar Mediterraneo in Turchia, rammento a tutti quanto clamore e dolore suscito il ritrovamento di quel bimbo, nessuno ha mai pensato di colpevolizzare il signor Obama, il vero responsabile…che io sono solito definirlo come “ la faccia nera del diavolo”… Già, la morte di Alan Kurdi, noto come il bimbo del  “cappottino rosso”, è figlia della sua opera in Siria… ma questo evidentemente non attira la curiosità né la morbosità dei giornalisti né delle Tv… forse perché quel bimbo di 3 anni non rappresenta la… “democrazia e libertà”.. forse deve essere così. Però, giustamente mi pongo un quesito e riflessione :  e dove la collochiamo l’etica e la democrazia di questo signore ? La speaker della camera può dire quel che vuole e i parlamentari non repubblicani possono fare ciò che vogliono per farlo fuori definitivamente… non è un mio problema, io sto ad osservare e prendere appunti, ma dei 75 milioni di elettori nessuno si preoccupa o ha “rispetto del loro voto” o… è merda secca ? E’ questo il modo corretto di gestire la crisi seminando odio e privando 75 milioni di americani della loro libertà di pensiero e opinione ? La sospensione di un social americano, Parler, e il blocco dei profili di Trump di Twitter e Facebook, voluta e decisa da privati è una forma di dittatura estrema o di democrazia ? E se veramente questi social hanno un’etica, cosa su cui nutro molti dubbi, perché non hanno chiuso i profili di Obama, ora meglio noto come “ la faccia nera del diavolo”,  dopo la morte di Alan Kurdi? E perché sin dal primo giorno dopo le elezioni si sono schierati contro Trump pur sapendo che il sistema elettorale americano fa acqua da tutte le parti e che forse poteva anche aver ragione su qualche stato ? Per come la vedo io è chiara volontà delle lobby americane e della Cina di farlo fuori… personaggio troppo scomodo alla Cina, dopo i dazi voluti da lui, per poter rimanere ancora in piedi e se così fosse… siamo messi molto male in termini di “democrazia e libertà” !

10012021…by… manliominicucci.myblog.it

….

Usa:Pelosi,profanazione istigata da Trump,salvare democrazia

La Speaker della Camera scrive ai deputati democratici

epaselect epa08925249 Speaker of the House Nancy Pelosi delivers remarks during a press conference in the US Capitol in Washington, DC, USA, 07 January 2021. Speaker Pelosi called for the removal of US President Donald J. Trump either by the cabinet invoking the 25th amendment or possibly through the House taking up articles of impeachment. EPA/SHAWN THEW

Redazione ANSANEW YORK

10 gennaio 2021 15:20

(ANSA) – NEW YORK, 10 GEN – “Dobbiamo salvare la nostra democrazia. E’ assolutamente essenziale che chi ha compiuto l’attacco alla nostra democrazia sia ritenuto responsabile”.

Lo scrive la Speaker della Camera Nancy Pelosi ai deputati democratici. “Deve essere riconosciuto che questa profanazione è stata istigata dal presidente” Donald Trump, afferma Pelosi riferendosi all’assalto in Congresso. (ANSA).

LA MOLLA DELL’ODIO !ultima modifica: 2021-01-10T21:46:00+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento