IO PUO’… TU NON PUOI !

18112020 PAKISTAN PROTESTE

IO PUO’… TU NON PUOI !

Passata è la strage di Parigi  e odo musulmani urlare in terra pakistana… ecco che tornati sulla via ripetono i loro versetti di protesta contro i… eh già, questo sarebbe proprio carino cercare di capire contro chi protestano le migliaia di  manifestanti islamici per le vie della città  di Karachi, nota città  del Pakistan. Attenzione, la loro rabbia è alquanto singolare, non protestano perché vogliono i mostri “terroristi decapitatisti “  responsabili delle stragi di Parigi e Vienna incarcerati a vita o puniti con la morte in quanto colpevoli di crimini contro l’umanità,  decapitare degli innocenti a quel modo io lo considero un crimine, ma loro non vogliono la testa dei “terroristi decapitatisti”… ma quella del presidente francese  Macron e dei francesi tutti e nessuno escluso, tanto che la fine della pacifica protesta ha visto concretizzarsi l’epilogo sperato dai manifestanti musulmani e cioè, l’interruzione dei rapporti diplomatici e commerciali tra i due paesi. Però dico ai “cari amici pakistani”, guardate che tutta l’Europa difenderà il presidente francese quindi, interrompete le relazioni diplomatiche con tutto l’occidente e così il problema, in futuro, sarà risolto. Solo che gli “amici musulmani pakistani”, ed è da capire sino in fondo, hanno uno strano modo di giudicare certe azioni offensive o meno, infatti, quando si disegnano vignette satiriche su Gesù Cristo, come Maometto, allora la sensibilità non è la stessa, e non si sentono offesi anzi li vedo molto divertiti… loro non protestano pubblicamente per le vie quando nei paesi islamici, come nello stesso Pakistan, le chiese dei cristiani vengono bruciate, con fedeli annessi, e le statue della cristianità vengono distrutte con un odio inenarrabile… non mi sembra che si siano mai indignati a tal punto da arrivare ad allontanare ambasciatori o consoli arabi o africani dei paesi musulmani coinvolti laddove si sono verificate le stragi di cristiani, e neanche li ho mai veduti manifestare per le vie di Karachi o Islamabad quando le ragazze cristiane pachistane vengono rapite e violentate, convertite all’islam e poi date in moglie, contro la volontà stessa della donna, ad un islamico loro connazionale magari di 30 anni più grande. Quindi loro hanno del rispetto una personalissima e  stranissima concezione, ovvero, io ti posso offendere quanto voglio, e magari anche decapitarti e nessuno deve risentirsi o protestare e sentirsi offeso, e quel che accade in occidente per mano dei “terroristi decapitatisti” non è affar loro perché l’islam, è una religione di pace mentre quelli sono terroristi di religione…islamica, vien da ridere se non ci fossero le teste mozzate e migliaia di persone ammazzate di mezzo, è un “po’ assai molto confusa la loro teoria sul rispetto”. Andiamo avanti, però… se l’occidentale rispetta la propria costituzione e i suoi sani principi democratici che ledono il solo prestigio del loro profeta allora non va bene e tutti devono pagarne il conto e anche con la… testa, se invece viene ridicolizzato il Gesù Cristo allora la cosa è insignificante. Il governo pakistano ha dimostrato di essere debole e soprattutto di essere un governo teocratico al pari dell’Iran e questo rappresenta un vero problema per il futuro della politica mondiale, anche perché quei signori, dall’animo “buono e sensibile”, hanno anche numerose bombe nucleari nei loro arsenali militari e non vorrei che per timore delle loro armi l’occidente piegasse ancora il capo all’arroganza islamica come fa dinanzi al dittatore nord coreano. Innanzitutto smettessero di farli entrare in Europa visto che sono così permalosi e molto pericolosi e poi, iniziamo a ragionarci sul come convivere a livello internazionale in chiave pacifica. Come potete intuire il problema, che da anni sollevo alle attenzioni della politica estera europea, è serio e va affrontato nelle sedi parlamentari e iniziare a prendere le distanze da chi vuole imporre la propria volontà con la forza della paura e bloccare l’immigrazione di matrice religiosa islamica oramai incontenibile.

17112020 …by… manliominicucci.myblog.it

Il Pakistan espellerà l’ambasciatore francese per le vignette su Maometto

18112020 PAKISTAN PROTESTE

Le proteste contro la Francia a Karachi, in Pakistan (reuters)

Accettate le richieste dei manifestanti fondamentalisti, il provvedimento scatterà entro tre mesi

16 NOVEMBRE 2020 1 MINUTI DI LETTURA

“Il Pakistan espellerà l’ambasciatore francese entro due o tre mesi, non nominerà un suo ambasciatore in Francia e boicotterà tutti i prodotti francesi”. E’ quanto stabilisce l’accordo firmato dal premier Imran Khan e dai ministri dell’Interno e degli Affari religiosi, accordo raggiunto dal governo con i leader del movimento fondamentalista islamico Tehreek-i-Labbaikh (Tlp) che da due giorni ha mobilitato migliaia di manifestanti in un sit-in per protestare contro la decisione del governo francese di pubblicare le vignette sul profeta Maometto.

 

IO PUO’… TU NON PUOI !ultima modifica: 2020-11-18T18:32:41+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento