IL RITORNO DEL PREMIO “NO..BELLO”..

IL RITORNO DEL PREMIO “NO..BELLO”..

Ma guardate un po’ chi è risorto dalle ceneri, il premio “No.. bello” per la pace che si erge a paladino dei poveri ed affamati honduregni diretti nel suo paese, senza permesso, senza nessun diritto e col placido benestare del presidente messicano che invece di fermarli e farli desistere dai loro intenti apre le frontiere sul modello Renzi-Alfano, facendo entrare nel paese  delinquenti oltre che gente davvero alla disperazione…  In tutta questa già complicata e drammatica vicenda si inserisce lui…L’inventore dell’Isis e della guerre, si in effetti il premio “No.. bello” l’ha ottenuto proprio per quelle guerre, in Libia, in Siria ed in Iraq.. tutto merito suo ..e ora recita la parte del buon samaritano e denuncia paure inesistenti,  ci viene a parlare di accoglienza e la strumentalizza pure , come al solito, usa dei poveri disgraziati come se fossero merce elettorale in cambio di una sconfitta di Trump. “Caro Obama” mai nessun presidente emerito prima d’ora si era schierato contro il nuovo presidente, tra l’altro è grazie a lui se gli USA sono rinati economicamente e la disoccupazione e la crisi sono solo un brutto ricordo dei Clinton. Già, forse ti dispiace che Trump sino ad oggi non abbia fatto bombardare nessuno al contrario di te, pare che la Corea del Nord non sia più un problema. Quindi i repubblicani si inventano storie, e di grazia, spiegaci tu quali sono le storie, è vero o non è vero che ci sono tre o quattro mila poveri disgraziati in marcia verso i confini statunitensi ? Trump, ha non ha il diritto di difendere i propri confini o vogliamo abbatterli tutti, sai Obama, ho sempre sognato un solo governo mondiale, un solo esercito e una sola polizia ma a quanto pare a tanti tuoi amici, in giro per il mondo, non piace e non è gradita questa mia idea, o meglio, in televisione ci vanno e predicando bene e  nella mia direzione, solo che poi quando devono razzolare dimenticano gli interessi del popolo mondiale e pensano solo a quelli dei propri conti bancari. Sai Barack, te la ricordi la guerra in Yemen ? No, ebbene, io sono uno dei pochi che se ne ricorda e ci scrive pure qualcosina, ma sappi che anche lì la gente che soffre e muore sotto le bombe di produzione americana, lanciate dagli aerei di produzione americana, ti pensa..” amorevolmente” e tu lo sai quanta responsabilità hai in quella guerra ..ma non lo dice nessuno …non conviene, tu sei un premio “No.. bello”.. ma vergognati e restituisci il premio ..non lo meriti e fai silenzio, non hai diritto a parlare, io ..ti avrei fatto giudicare da un tribunale internazionale per crimini contro l’umanità…ma io conto poco tu invece ..tanto.. Vabbè, salutami  Soros e il re Saudita, ed altri amici che ti hanno finanziato e fatto diventare il primo presidente di colore ..della storia degli USA.  29102018

by …manliominicucci…

 

 

 © AP

Obama, carovana è politica del terrore

Ex presidente attacca la destra sui migranti dal Messico

L’uso in campagna elettorale da parte dei repubblicani della carovana di migranti che si sta muovendo verso il confine fra gli Stati Uniti e il Messico è solo “politica del terrore”. Lo afferma l’ex presidente americano Barack Obama, secondo quanto riportano i media americani. I repubblicani “stanno cercando di convincerci ad avere paura di un gruppo di poveri e malnutriti rifugiati che sono ancora a migliaia di chilometri” dal confine americano, spiega Obama usando l’esempio della carovana per mostrare come i repubblicani dicono bugie. Sono “politici che palesemente, ripetutamente e spudoratamente dicono bugie. Si inventano storie”.

IL RITORNO DEL PREMIO “NO..BELLO”..ultima modifica: 2018-10-29T20:56:48+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento