MA STIAMO SCHERZANDO ?

olanda-centro-test-esplosione-2

MA STIAMO SCHERZANDO ?

Sinceramente è davvero incomprensibile quanto preoccupante l’atteggiamento violento di chi non crede all’esistenza del virus Covid 19 e la conseguente pandemia che ne è scaturita a livello mondiale. Certo, ognuno ne ha il diritto ed è libero di pensarla come vuole e di agire di conseguenza sulla vaccinazione, accettarlo o non essere inoculato il vaccino è una decisione strettamente personale e chi la rifiuta, per ragionamenti e convinzioni proprie, ne accetta le conseguenze e se ne assume, ovviamente, tutte le responsabilità del caso. Chiarito il punto di vista sulle differenti opinioni, la presunta ragione accampata non vuol dire, né giustifica, né motiva il fatto che uno ha il diritto di posizionare degli ordigni esplosivi contro centri sanitari o laboratori di ricerca e metter la vita in pericolo di chi la vede diversamente e crede nell’esistenza del virus e magari ci lavora anche. Chi intende vaccinarsi lo fa perché eccessivamente e giustamente allarmato e ne ha il sacrosanto diritto a preservare la propria salute e quella dei propri familiari. La libertà di decisione e la democrazia non le si possono imporre con la forza o con gli esplosivi altrimenti siamo difronte ad una guerra contro criminali terroristi che intendono imporre la propria volontà a tutti i costi pena… la morte. Questo è un principio che appartiene solo alle sette e non alle persone che vivono in un contesto sociale moderno e civile. E’ andata bene… ma se ci fosse scappato il morto come la si sarebbe giustificata quella morte ? Vittima di una ideologia no vax oppure no Covid 19 ? Per fortuna non è accaduto niente di tutto questo e non è morto nessuno, ma quel che davvero allarma e che l’esplosione di ieri non è la prima del genere e vede l’Olanda vivere uno strano e curioso conflitto tra le diverse opinioni in merito al virus, il primo mediatico e verbale mentre il secondo in forma fragorosa con esplosivi e ribellioni per le vie pubbliche, con incidenti con la polizia e cassonetti incendiati. Solita scena di chi crede di aver ragione e democraticamente li comunicano attraverso “segnali di fumo” che arrivano dai vari incendi provocati ! Obiettivamente mi riesce difficile credere ad una farsa globale virale o a degli astrusi complotti di potenti, il problema c’è e sta creando i presupposti per un altro disastroso anno, sia in termini economici che in termini di vite umane che in ambito sociale. Poi, che sia sbagliato sin dal primo giorno della pandemia questo è evidente ed è noto a tutti, a partire dall’OMS che di responsabilità e colpe ne ha tante… sino all’ultimo paese… Tutti hanno sottovalutato il fenomeno e scherzato su… ed ora ne paghiamo le amare conseguenze sotto tutti gli aspetti e leggere che ci sono anche delle esplosioni per convincerci che il virus non esista è veramente inaccettabile ed è solo pura fantasia di chi vuol negare la realtà… francamente lo trovo inspiegabile questo modo di fare. Se il qualunque di turno non crede all’esistenza del virus non è obbligato a vaccinarsi e stia lontano dagli altri ma… per piacere, non diffonda terrore con le bombe o altre simili sciocchezze. Punto !

03032021…by… manliominicucci.myblog.it

….

Esplosione a centro di test Covid vicino Amsterdam. La polizia: “Un attacco deliberato”

olanda-centro-test-esplosione-2

Tanta paura ma per fortuna nessun ferito nel laboratorio di una delle provincie più colpite da casi di coronavirus. A gennaio un altro centro fu dato alle fiamme durante le proteste contro l’introduzione del coprifuoco

Redazione Bruxelles / Agenzie

3 marzo 2021

 

”Un atto intenzionale”. È questa l’ipotesi sulla quale si sta muovendo la polizia olandese a proposito dell’esplosione avvenuta questa mattina presto nei pressi di un centro di analisi per il coronavirus nella città di Bovenkarspel, 55 chilometri a nord della capitale Amsterdam, che ha rotto le finestre del laboratorio, ma non ha causato feriti. I resti di metallo dell’ordigno, di circa dieci centimetri per dieci, sono stati trovati di fronte all’edificio e “devono essere stati collocati” lì, ha detto alla Reuters il portavoce della polizia Menno Hartenberg. “Non sappiamo ancora esattamente cosa sia esploso, gli esperti di esplosivi devono prima indagare. Quello che stiamo dicendo è che una cosa del genere non accade per caso, ma deve essere stata messa apposta”, ha detto Hartenberg. Il numero di risultati positivi dei test nella regione di Bovenkarspel è in forte aumento da diversi giorni, in particolare nella vicina Hoorn, una cittadina che è ora al quarto posto nell’elenco dei paesi e delle città con il maggior numero di infezioni pro capite. L’incidente arriva poco prima delle elezioni nazionali del 17 marzo, ampiamente ritenute come un referendum sulla gestione della pandemia da parte del governo di Mark Rutte. Nella nazione non è il primo incidente del genere, un altro centro per i test era stato dato alle fiamme durante i diversi giorni di disordini a gennaio, provocati dall’introduzione di un coprifuoco notturno dalle 21 alle 4:30 di mattina.

 

 

MA STIAMO SCHERZANDO ?ultima modifica: 2021-03-03T20:39:25+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento