TENGO CONTO DEGLI INGINOCCHIAMENTI !

25022021 UOMO BIANCO UCCISO

TENGO CONTO DEGLI INGINOCCHIAMENTI !

Nuovo vergognoso episodio di strangolamento con ginocchio si è verificato nello stato della California ad opera di un agente di polizia, pare che si tratti del solito omicidio di compressione, col ginocchio, delle vie respiratorie del collo, episodio criminoso, stante le dichiarazioni della madre che è testimone oculare del crimine, un omicidio al pari dell’afroamericano George Floyd la cui morte, tempo addietro, sollevò un clamore un tale polverone e notevole indignazione di livello mondiale ed in Italia in particolare… chissà poi perché da noi è stata così mediaticamente diffusa al pari di un bombardamento psicologico? Ora voglio proprio vedere tra oggi e domani… quante persone in Italia e nel mondo, come politici, conduttori televisivi e radical chic di cultura universitaria… si inginocchieranno indignati del nuovo omicidio commesso in segno di solidarietà del bianco assassinato dal poliziotto californiano… Mi piacerebbe vederlo esattamente come si è fatto per il povero George Floyd… In verità credo che resteremo delusi… ci scommetto anche che nessuno si inginocchierà e non lo faranno solo perché, ovviamente, non gliene frega niente di questo episodio né del bianco morto… Oramai Biden le ha vinte le elezioni presidenziali, Trump è fuori e quindi non serve più fare becera “propaganda” e perder tempo dietro un povero malato. Dite che domani verrò smentito ? Non credo proprio, conosco molto bene l’ipocrisia dei media e politici e radical chic tutti, tranquilli… non vedrete certamente la Boldrini né altri suoi colleghi inginocchiarsi per un bianco qualunque e per giunta un ex militare. Anzi, voglio ulteriormente provocare i media e verificare quanti di loro daranno la semplice notizia… oppure come penso io tutto verrà sepolto nel silenzio mediatico. Ne sono convinto così tanto che non ho contato neanche una genuflessione nel parlamento italiano per il diplomatico italiano Attanasio e il carabiniere di scorta Iacovacci, uccisi nel Congo… sicuramente da banditi del posto e chiaramente di colore. Evidentemente le morti contano solo quelle di colore e quando devono essere strumentalizzate per fini elettorali. È così che va il mondo, io ci sto provando a cambiare il sistema ma vedo che sarà un’impresa ardua in quanto tanta gente non ha voglia di starmi vicino per combattere la battaglia della giustizia e della vita. Ma non demordo e… continuo la mia battaglia !

24022021…by… manliominicucci.myblog.it

….

24 FEBBRAIO 2021 14:59

California, poliziotto gli tiene un ginocchio sul collo per cinque minuti: 30enne morto

25022021 UOMO BIANCO UCCISO

La vittima è un veterano della Marina con problemi psichici. In seguito a una crisi, i familiari hanno chiamato il numero d’emergenza. Mentre lo immobilizzavano, continuava a gridare: “Per favore non uccidermi”

Angelo Quinto, 30enne della Marina statunitense con problemi psichici, è morto dopo che un poliziotto gli ha schiacciato il collo a terra con un ginocchio per cinque minuti. A denunciare l’accaduto, che richiama quello dell’afroamericano George Floyd, è stata la famiglia del veterano. A chiamare il numero d’emergenza erano stati gli stessi familiari dell’uomo, perché il 23 dicembre aveva una crisi. Il decesso è avvenuto tre giorni dopo in ospedale.

Gridava: “Per favore non uccidetemi” – Quinto, immobilizzato a terra con il ginocchio sul collo e le gambe bloccate, ha perso coscienza ed è poi stato portato in ospedale, dove in seguito è morto. “Diceva ‘per favore non uccidemi’, mentre lo schiacciavano a terra. Lo hanno ammanettato, gli hanno tenuto un ginocchio sul collo per tutto il tempo in cui sono rimasta nella stanza”, ha raccontato la madre.

Il video: “Mio figlio era calmo” – La donna ha aggiunto che il figlio era calmo quando la polizia è arrivata alla casa della famiglia ad Antioch, a est di San Francisco. Un video mostra l’uomo immobile, con il volto insanguinato e le mani ammanettate dietro la schiena: la donna ha spiegato di aver iniziato a registrare la scena quando si è accorta che il figlio aveva perso coscienza. La famiglia ha presentato denuncia contro il dipartimento di polizia locale, che avrà 45 giorni per rispondere. Passato tale termine, i legali potranno presentare il caso nei tribunali federali.

 

TENGO CONTO DEGLI INGINOCCHIAMENTI !ultima modifica: 2021-02-24T19:50:59+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento