LA NUOVA ERA DI… PACE ED AMORE !

Un'immagine di una delle due risse in strada a Melegnano (Milano), tra bande di giovanissimi, 17 gennaio 2021. E' accaduto venerdì 15 e sabato 16 nella piazza antistante il castello mediceo. I residenti della zona sono stati attirati alle finestre dal rumore e hanno potuto vedere una ventina di ragazzi che, per lo più senza mascherine, si picchiavano urlando e rincorrendosi. ANSA/FLAVIA MAZZA

LA NUOVA ERA DI… PACE ED AMORE !

In primis la prima cosa da mettere in evidenza, e che più mi indigna, è il vergognoso silenzio del mondo mediatico sui fatti accaduti nella perigìfeia parigina… a quanto pare  a nessuno piace parlare dei morti scomodi, solo qualche breve articoletto per ricordare il decesso di due adolescenti che evidentemente non attirano fans né inginocchiatori di turno televisivi ma, logicamente si preferisce evitare di argomentare ed attirare l’attenzione del popolo perché poi anche gli stolti alla fine si pongono la domanda più classica ovvero : come si è potuti arrivare a questo punto ? Certo, il quesito posto richiede una esaustiva risposta al popolo europeo e del mondo… e che al momento la politica e le istituzioni europee e mondiali non sono in grado di spiegarci il perché c’è tanta violenza in giro per le strade del globo. Dalle banlieu parigine sino a Barcellona passando per l’Italia e per finire alla lontana Hong Kong in Cina e Birmania il mondo è in subbuglio, lo è perché in definitiva la violenza nasce e si sviluppa grazie alle fallimentari politiche fatte di discriminazioni, ingiustizie sociali e soprattutto di povertà e mancanza di libertà e democrazia. Viviamo lo stesso incubo di oltre cento anni fa, dove tutti i popoli fermentavano dentro le proprie menti e nei corpi il virus della ribellione e violenza a tutti i costi con il desiderio incontenibile di punire qualcuno, e le dittature che ne sono nate dopo sono la conseguenza di ribellioni popolari e di tanta rabbia compressa… quello che è successo oltre cento anni fa sembra proprio voglia riproporsi nei suoi aspetti più drammatici con analoga metodologia applicata già dai nostri bisnonni. Tanti hanno pensato che il fenomeno sia solo francese, ma niente di più sbagliato, il fenomeno investe tutti i continenti e nessuno escluso, si rende  necessario analizzare il fenomeno giovanile violento e trattarlo adeguatamente, i giovani sono violenti e con la violenza ci crescono, ora ci convivono e ne fanno la loro nuova religione e il coltello è diventato il loro “status symbol”. Per anni si è cercato di demonizzare la religione cristiana… e inculcare i concetti della sinistra mondiale cosiddetta progressista… bene, dopo 40 anni di “buon lavoro” ci sono riusciti nella magnifica opera di conversione alla ideologia di sinistra, infatti ora i ragazzi, per buona parte, sono senza fede in Dio, senza l’amore per la patria e senza più il rispetto per la famiglia e verso gli altri coetanei e cittadini hanno solo indifferenza o provano addirittura odio… Beh questi sono argomenti cari a Pol Pot, il “ tristemente famoso despota” cambogiano reo di aver “eliminato” milioni di cittadini cambogiani solo perché non lo amavano e non intendevano vivere secondo il concetto di uno stato senza Dio e senza famiglia… e guarda caso,  sono gli identici concetti che vanno di moda nelle strade europee. Una ragazza di 14 anni e un bambino di 13, sì… è poco più di un bambino, ammazzati e scannati in una rissa come se si fosse trattato di un regolamento di conto tra gang è qualcosa di allucinante… vogliamo continuare così oppure forse non sarebbe più intelligente mettere dei freni alle nuove generazioni ? Sono anni che lo ripeto come una nenia ma vedo che ad oggi, ancora le forze politiche ignorano il problema… sicuramente i posti da ministro sono più allettanti e meno impegnativi… forse dev’essere così !

25022021…by… manliominicucci.myblog.it

 

Guerra bande in banlieue Parigi, morti 2 ragazzi in 24 ore

Esplode violenza, uccisi una ragazza di 14 anni e un tredicenne

Un'immagine di una delle due risse in strada a Melegnano (Milano), tra bande di giovanissimi, 17 gennaio 2021. E' accaduto venerdì 15 e sabato 16 nella piazza antistante il castello mediceo. I residenti della zona sono stati attirati alle finestre dal rumore e hanno potuto vedere una ventina di ragazzi che, per lo più senza mascherine, si picchiavano urlando e rincorrendosi. ANSA/FLAVIA MAZZA

Redazione ANSAPARIGI

23 febbraio 2021

Esplode la guerra fra bande di adolescenti in banlieue di Parigi con due adolescenti uccisi in poche ore. Stanotte, la morte di Lilibelle, una quattordicenne che aveva tentato di interporsi fra coetanei che si picchiavano ed è stata pugnalata all’addome.

Mentre nel pomeriggio di oggi la procuratrice faceva il punto sull’inchiesta, 60 giovani si affrontavano nella stessa zona. Un tredicenne, pugnalato alla gola, è rimasto ucciso.

 

LA NUOVA ERA DI… PACE ED AMORE !ultima modifica: 2021-02-25T20:32:16+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento