ANDATE E ARRESTATELO !

ANDATE E ARRESTATELO !

Quando si spicca un mandato di cattura per il presidente di uno stato sovrano, giusto o sbagliato che sia, è nei fatti un atto ufficiale di guerra contro quel paese, già … perché il mandato di cattura indirizzato al capo di uno stato, nel caso Donald Trump, è una dichiarazione di guerra a tutti gli effetti e rammento agli amici iraniani, che quando l’aviazione militare americana ha eseguito l’ordine di abbattere il generale iraniano bombardandolo, lo ha fatto su preciso ordine del comandante in capo delle forze militari americane cioè lui, sempre Donald Trump. Quindi ora, armatevi e partite … e “andate e arrestatelo” … . Per la cronaca, lui abita alla casa Bianca a Washington d.c. insieme alla cara famiglia. E allora, datevi da fare, preparate tutte le imbarcazioni utili, gommoni compresi, salpate dai vostri porti armati sino ai denti e prendete il mare con direzione via Atlantico mi raccomando, sì, non andate via Pacifico, troppo lunga la rotta e finite che vi perdete nel mar Cinese e poi potrebbe succedere che arrivate stanchi. Magari, un caro consiglio, prima di salpare, avvisate tutti i paesi che lambirete via mare, perché non si sa mai le altre marine potrebbero equivocare e pensare di essere sotto attacco dalle forze navali iraniane e poi ci scappa uno scontro navale non previsto ed indesiderato. Sempre che il mandato di cattura sia reale e non la solita pantomima dell’iraniano incazzato, il perenne anti imperialista americano che reclama vendetta per la morte di un generale. Però, un alto ufficiale iraniano che ci faceva in Iraq? Perché si trovava lì ? E per quale motivo ? Un generale lontanissimo da casa e in un altro stato non è cosa da niente. Vabbè, vediamo se ci arrivano alla White House … ma conoscendo la situazione politica mondiale è solo propaganda per accontentare i fanatici amanti delle armi e guerre e per tenere unito il paese che si sta sgretolando giorno dopo giorno. 29062020

…by… manliominicucci.myblog.it

x contact: manliominicucci@gmail.com

Uccisione di Soleimani, l’Iran spicca mandato di arresto contro Trump

31062020 irana soleamni

Il governo americano ha reagito al mandato di cattura internazionale emesso dall’Iran contro Trump bollandolo come mera propaganda

Gerry Freda – Lun, 29/06/2020 – 17:41

commenta

L’Iran ha ufficialmente spiccato oggi un mandato di cattura internazionale ai danni di Donald Trump, accusato di coinvolgimento nell’assassinio di Qassem Soleimani, comandante della Forza Quds dei Pasdaran ucciso il 3 gennaio a Baghdad da bombe statunitensi.

Contro il presidente Usa è stato infatti emesso da Teheran un mandato d’arresto, così come nei riguardi di molti altri cittadini americani ugualmente implicati nella progettazione e nell’esecuzione del raid aereo in cui è rimasto ucciso il celebre generale. Ad annunciare l’emissione del mandato in questione è stato direttamente Alghasi Mehr, procuratore generale di Teheran.

 

ANDATE E ARRESTATELO !ultima modifica: 2020-06-30T18:25:24+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento