LA CONQUISTA DI ….MARTE…

LA CONQUISTA DI ….MARTE…

Ci siamo, ancora una decina di anni e poi sbarcheremo su Marte mentre altre sonde, in questo momento, di fabbricazione americana, russa o cinese stanno volando nell’infinito spazio alla ricerca di pianeti simili alla nostra terra per colonizzarle. Anche nel quotidiano viviamo una tecnologia straordinaria, le auto elettriche sono già in uso quotidiano, gli smartphone per parlare con i nostri amici a Londra come a Tokyo in tempo reale sono una realtà, come riuscire a comunicare e spedire documenti via internet nel giro di 30 secondi . I computer ora sono in grado di poter assistere anche gli interventi chirurgici e guidare le mani dei chirurghi, abbiamo tecnologiche e protesi da fantascienza che risolvono i problemi degli sfortunati che hanno subito menomazioni fisiche. Addirittura si può …”creare la vita” e sostituirsi all’onnipotente, e dulcis in fundo abbiamo ogni sorta di tecnologie che ci semplifica la vita nelle mura di casa. A pensarci bene l’uomo si è sviluppato nei millenni, si è evoluto al punto da prendere in ipotesi la possibilità di vivere anche in delle stazioni spaziali. Che dire… tutto meraviglioso.. anzi, c’è da aggiungere solo una piccola cosetta, ….roba da niente… nulla d’importante, solo che non riesco a trovare il posto giusto dove collocare nello sviluppo dell’umanità il divieto e conseguente impossibilità alle donne di recarsi in uno stadio….boh ! Tra quanto precedente scritto e il suicidio, mediante combustione con liquido, della povera donna si delineano culture estremamente differenti e complesse, e quel che preoccupa è che in pieno 2019 è inaccettabile che una donna non possa andare a “gustarsi un incontro di calcio in libertà” in uno stadio….ma perché ? Credo che i diritti umani debbano essere rispettati sempre e comunque ed una religione o una tradizione, qualunque essa sia, non può negare e sopprimere questo diritto. È vergognoso che il mondo occidentale neghi la soppressione dei diritti delle donne nel mondo islamico e la cosa più aberrante è che anche in occidente si tende a difendere detta condizioni di repressione della donna . È questo il vero punto di scontro e le marcate differenze tra le civiltà moderne e il mondo islamico. Non credo che un domani vedremo l’Iran cambiare le sue leggi o modificare in parte le loro leggi coraniche, come sono anche convinto che il suicidio di quella poverina sarà una morte invano. 11082019

…by… manliominicucci.myblog.it

……………

Stadi vietati alle donne in Iran, tifosa si dà fuoco e muore

Sahar Khodayari è deceduta in un ospedale di Teheran per le ustioni riportate

iran

Redazione ANSATEHERAN

10 settembre 2019

La tifosa di calcio iraniana Sahar Khodayari, che si era data fuoco nei giorni scorsi davanti a un tribunale di Teheran per protestare contro il divieto per le donne di entrare negli stadi, è morta la scorsa notte in un’ospedale della capitale iraniana a seguito delle ustioni riportate.

LA CONQUISTA DI ….MARTE…ultima modifica: 2019-09-11T15:23:43+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento