RUSSI ? NO… PARLIAMO DI BAMBINI

RUSSI ? NO… PARLIAMO DI BAMBINI

Quindi è proprio come pensavo e scritto nel mio precedente articolo denuncia del 09.07 u.s. ( Silenzi…Non di Renato Zero ), Bibbiano non è un caso isolato e a quanto pare i miei dubbi e sospetti sulla “compra vendita legale di bambini” tolti con l’inganno ai genitori trovano un fondo di amara e tragica verità e una conferma nella nuova inchiesta che si sta sviluppando e si allarga a macchia d’olio, ora ad essere colpito è anche il comune di Castelnovo ne’ Monti . Ora sono più che mai convinto che quello delle “Casa famiglia” e dei psicologi a loro collegati sono parte di un business di portata epocale finalizzato a favorire le adozioni ad amici e parenti dei potenti, qui siamo ritornati negli anni ’40 quando si toglievano i bimbi ai genitori ebrei per gli esperimenti scientifici dei nazisti che li deturpavano o li sminuzzavano, all’inizio a Bibbiano si parlava anche di torture verso i poveri bambini. E i media e politici che hanno fatto in tutto questo tempo ? Niente, come al solito, volutamente si è ridotto il caso a semplici… “chiacchierate” non comprese, poi si è parlato di equivoci poi si è tentato di mettere il bavaglio su tutta la questione, ora preferiscono spostare l’attenzione su una storia che al momento non si regge in piedi, quella delle probabili tangenti russe, che non interessa nessuno ma solo i politici di sinistra che strumentalizzando il caso chiedono una commissione parlamentare sperando di far cadere il governo in corso. D’accordo, ci può anche stare una richiesta di chiarimenti, non vedo nulla di male ma perché mai questi signori, poco onorevoli, omettono e trascurano il caso di Bibbiano e non chiedono una commissione parlamentare anche per questo gravissimo episodio di fatti già accertati e per tutti i gravi danni arrecati ai genitori ma soprattutto a dei piccoli cittadini italiani ? Già….il punto è sempre quello, quando di mezzo ci sono esponenti della sinistra o del PD tutto si mette a tacere e guarda caso, quando si dice il caso, anche questo comune è vicino all’aria di sinistra, infatti buona parte della giunta attuale è parte dello zoccolo duro della vecchia amministrazione. E’ chiaro che le responsabilità vanno accertate ma sospettare o pensare che nella rossa Emilia Romagna dal lontano 1946 forse esiste un sistema o più sistemi del genere è …terrificante…necessita con urgenza capire se è un sistema vecchio di anni e collaudato oppure sono episodi casuali creati e gestiti con arte criminosa da alcuni esponenti senza scrupoli. Rammento a tutti che ancora ad oggi non ci sono state date le risposte ai “prelievi forzosi dei bimbi dalle loro famiglie”, ebbene che il governo intervenga….. il popolo lo chiede e lo esige ! 15072019

…by…manliominicucci.myblog.it

…………….

Emilia Romagna: affidi illeciti, nuovo caso a Castelnuovo Monti

BIMBI

14 Luglio 2019

Emilia Romagna: affidi illeciti, nuovo caso a Castelnuovo Monti. Nell’inchiesta Angeli e Demoni potrebbe essere coinvolto, dopo quello di Bibbiano, un nuovo caso a Castelnuovo Monti.

Continuano ad emergere nuove storie coinvolte nella vicenda degli affidi illeciti in Emilia Romagna. Un’inchiesta nella quale sarebbero rimaste coinvolte nei giorni scorsi 18 persone tra le quali medici, assistenti sociali, politici, psicologi, psicoterapeuti che alteravano documenti e manipolavano i ricordi dei minori al fine di condizionare le procedure di affido. Un giro d’affari di centinaia di migliaia di euro, volto a sottrarre i minori alle famiglie per darli in affido retribuito a conoscenti. Nei giorni scorsi, tra i nomi degli indagati, è emerso anche quello di Andrea Carletti, sindaco di Bibbiano.

Affidi illeciti: un nuovo caso potrebbe essere quello avvenuto a Castelnuovo Monti

Un nuovo caso che potrebbe essere coinvolto nell’inchiesta è avvenuto a Castelnuovo Monti. Ad un padre, di nome Stefano, sono stati infatti sottratti i suoi tre figli, in quanto l’uomo è stato in primo momento definito dagli psicologi dei servizi sociali della sua città un pazzo. Una diagnosi che si dimostrerà però nel corso del tempo priva di fondamento. Il calvario di Stefano ha inizio quando avviene la separazione dalla moglie, che minaccia di sottrargli i propri figli. E’ a questo punto che l’uomo viene sottoposto ad una serie di esami dai quali risulta inadeguato a crescere i bambini. Viene così inviato a curarsi in un centro di salute mentale per quelli che vengono definiti i suoi gravi problemi mentali. L’uomo però non si arrende e decide di parlare con i servizi sociali portando con sé il referto medico che certificava la sua ottima salute mentale, registrando la conversazione avvenuta con loro. Dalle registrazioni si percepisce la difficoltà per gli psicologi di sostenere la pazzia dell’uomo al fine di sottrargli i bambini. E’ a quel punto quindi che una nuova sentenza cambia tutto, poiché il giudice stabilisce che Stefano è assolutamente in grado di intendere e di volere, come invece non era sembrato fino a poco prima. Subito dopo l’uomo riceve una querela per diffamazione dagli operatori e dal sindaco di Castelnuovo Monti. Da Bibbiano a Castelnuovo la vicenda degli affidi illeciti continua ad essere sotto la lente di ingrandimento della magistratura che dovrà far chiarezza sul caso nelle prossime ore.

 

RUSSI ? NO… PARLIAMO DI BAMBINIultima modifica: 2019-07-15T00:01:33+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento