NON E’ TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA..!

 NON E’ TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA..!

Io invece farei un’altra riflessione sullo striscione, se qualcuno desidera il ritorno del passato è perché evidentemente il presente non va bene, altrimenti che motivo c’èda desiderarlo ? Se una parte di popolo protesta a quel modo bisogna capirne sino in fondo le motivazioni e non lasciarsi andare a slogan o ad evocare leggi e tribunali. Oggi sono uno sparuto gruppo e domani ? Che facciamo mandiamo tutti in galera e ci comportiamo come i peggiori dittatori comunisti del passato ? La destra avanza in tutta Europa e un motivo ci sarà pure, non era così 20 anni fa ..e no.. forse… non è che si è sbagliato nell’aprire le porte a tutti e a concedere troppi privilegi ai migranti ? Non è che i tanti attentati terroristici di matrice islamica abbiano fatto il lavoro opposto della pacifica convivenza tra gli uomini ? Non è che le fallimentari politiche economiche europee degli ultimi 15 anni hanno prodotto solo fame ?  Il malcontento arriva da li…e se la politica finge  di sapere e omette di ascoltare….i cittadini prima o poi insorgono… Andiamo oltre lo slogan della liberazione e guardiamo la realtà perché qui il problema è molto più serio di quanto si pensi.

25 aprile, Mattarella: ‘No a riscritture della storia’

‘Onore a Mussolini’,striscione vicino piazzale Loreto. Saluti romani e slogan,19 ultrà Lazio e 3 interisti identificati

“I giovani facciano propri i valori costituzionali. La festa del 25 aprile ci stimola a riflettere come il nostro Paese seppe risorgere dopo la tragedia della seconda guerra mondiale. Un vero secondo risorgimento: lo ha detto il presidente Mattarella al Quirinale ricevendo gli ex-combattenti. “Conoscere la tragedia il cui ricordo è ancora vivo ci aiuta a comprendere le tante sofferenze che si consumano alle porte dell’Europa che coinvolgono popoli a noi vicini”, ha aggiunto Mattarella, “Domani in moltissime località verranno ricordati le donne e gli uomini, i civili e i militari, i sacerdoti che contribuirono al riscatto del nostro Paese”.

“Onore a Mussolini”. A poca distanza da piazzale Loreto, luogo simbolo della Resistenza, e il giorno prima del 25 aprile questo lo striscione, con tanto di saluti romani e ‘presente’, di alcuni ultrà della Lazio degli Irriducibili, in trasferta a Milano. Subito sono scattate le indagini della Digos di Milano e Roma, coordinate dal capo del pool antiterrorismo milanese Alberto Nobili, che hanno portato a identificare il capo degli ultrà laziali, ‘mente’ del blitz fascista, altri 18 Irriducibili e tre supporter dell’Inter. Gli Irriducibili, ultrà laziali di estrema che da oltre 30 anni si contraddistingue per saluti romani, croci celtiche, cori e azioni razziste e antisemite, fuori e dentro gli stadi, oggi hanno scelto per la loro azione fascista quella piazza dove furono esposti i cadaveri di 15 partigiani e poi quelli dello stesso Mussolini e di Claretta Petacci. Dopo il blitz i responsabili si sono dileguati, ma foto e video hanno aiutato la Digos ad identificare i partecipanti, “idioti che invece di andare a vedere una partita di pallone vanno in giro a far casino”, ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Per i 22 ultrà identificati l’ipotesi di reato è quella di “manifestazione fascista”, prevista dall’articolo 5 della Legge Scelba del 1952. E proprio sulla base della legge Scelba e della legge Mancino,il presidente milanese dell’Anpi Roberto Cenati ha chiesto di sciogliere le formazioni neofasciste.

NON E’ TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA..!ultima modifica: 2019-04-24T20:36:33+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento