2019 ANNO DI SPERANZA O DI …MATTANZA ?

2019 ANNO DI SPERANZA O DI …MATTANZA ?
Finisce un anno inquietante e per nulla pacifico, guerre in aumento, attentati terroristici in ogni angolo del mondo, povertà dilagante e in costante crescita, Europa compresa, soldati americani che abbandoneranno zone di guerre di vitale importanza nello scacchiere mondiale con lo spettro di lasciar mano libera ai russi, iraniani, cinesi e sauditi in medio oriente e via libera ai francesi in Africa centrale, un cocktail davvero inedito. È un palcoscenico che offre inquietanti scenari, sicuramente ci sarà un aumento dell’immigrazione sia sulla sponda europea che in quella americana e in tutto questo non riesco proprio a vedere nulla di buono né dei leader politici di buon livello. In Europa oltre la Merkel non vedo uomini carismatici e capaci, il francese Macron è poco più di un ragazzino viziato, in Italia abbiamo un governo che si trova a combattere una crisi ventennale di incapacità governativa, nei fatti il PIL nazionale è crollato a favore dei tedeschi e quindi siamo in un contesto economico molto complicato e di difficile soluzione per noi. Persino il “povero Bangladesh” cresce di sette/otto punti percentuali l’anno, mentre le “ricche” economie occidentali, come Francia, Italia, Olanda, Belgio e Germania etc.. vedranno le proprie aziende, quelle rimaste, diventare cinese, russe o indiane. Il mondo del calcio purtroppo insegna, tutte le maggiori squadre del mondo hanno proprio “padroni” di provenienza cinese, russa o indiana o asiatica. Come sarà il 2019 ? In verità non lo vedo come un anno di prosperità e portatore di buone novelle, la nostra economia non crescerà come tutte quelle europee, temo che ci saranno altre guerre, volute dai soliti ignoti, per spingere ancora di più le masse di genti ad emigrare verso l’Europa, vedo, inarrestabile, l’avanzata della religione islamica e la nostra democrazia minacciata. Spero solo che alle prossime elezioni continentale si spazzino via tutte le forze politiche pro immigrazione e anti europee stesse e faccia rinascere un po’ di spirito nazionalista e campanilista, ritengo che si debba tornare ad appropriarsi delle proprie identità e delle proprie radici di libertà, cultura e religione e creare una sola forza militare che coinvolga tutti gli stati membri per una vera difesa comune. Se non riflettiamo su questi argomenti allora credo che il 2019 non sarà un anno facile ma addirittura drammatico.. Spero solo di “veder male” e di sbagliarmi in toto…Che Dio ci protegga tutti… Buon anno nuovo e tanti auguri a tutti gli uomini liberi democratici….. e cristiani. 31122018

…by.manliominicucci.myblog.it

 

Protesta gilet gialli all’Aja, disordini

Intervento agenti su corteo che voleva rompere cordone sicurezza

(ANSA) – ROMA, 29 DIC – Scontri tra polizia e manifestanti si sono verificati all’Aja, in Olanda, durante il corteo dei ‘gilet gialli’ al quale hanno preso parte tra le 150 e le 200 persone.
Gli agenti a cavallo hanno disperso la protesta dopo che i manifestanti hanno lanciato contro di loro pietre e petardi, riferisce il Guardian online. Secondo una nota della polizia, gli agenti “hanno dovuto usare la forza” per fermare i dimostranti che volevano sfondare il cordone delle forze dell’ordine. Otto manifestanti sono stati arrestati dopo gli scontri con la polizia. Il corteo è stato organizzato davanti agli uffici governativi con i manifestanti che indossavano i gilet gialli come i dimostranti in Francia. Non si registrano feriti.

2019 ANNO DI SPERANZA O DI …MATTANZA ?ultima modifica: 2018-12-31T01:53:16+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento