E ORA SI ABBATTA IL COLOSSEO !

13012021 trump-mamma-ho-perso-laereo-1200-690x362

E ORA SI ABBATTA IL COLOSSEO !

In verità non è che mi stupisca tanto la tipologia di offensiva mediatica in atto contro Trump, modus operandi  il cui unico fine è quello di distruggere il “nemico politico” in tutti i modi ed evitare che se, in ipotesi di morte del presidente Biden, in caso di elezioni  anticipate lui possa ritornare a candidarsi e raccogliere dal voto una eventuale rielezione, ipotesi che per i “democratici”  sicuramente è un rischio concreto e non averlo più tra i piedi, in modo legale, è la miglior cosa specie dopo aver visto anche il modo particolarmente aggressivo con cui la speaker del parlamento americano si mostra ed espone . Noi italiani ne sappiamo qualcosa di “epurazioni legali”… abbiamo visto cosa hanno combinato con il “cavaliere Berlusconi”, abbattuto senza pietà, e legalmente, attraverso dei processi che il tempo ha detto non sono stati proprio candidi e rispettosi delle leggi, condannato a pagare 564 di milioni di euro, per il lodo Mondadori, somma che rischiava di ridimensionare vistosamente la potenza televisiva di Berlusconi, poi fatto fuori politicamente con condanna che lo escludeva da ogni possibile candidatura . Ricordo che tutti i quotidiani, media di stato e stampa di sinistra con i radical chic tutti si schieravano contro di lui come si fosse trattato di un criminale e di uno stupratore seriale. Questo perché… perché semplicemente personaggio politico del centro destra molto pericoloso e che rischiava, se ancora attivo, di distruggere tutte le radici radicate dai partigiani comunisti dal dopoguerra e in oltre 50 di anni di inquadramento mentale del popolo alla rivoluzione culturale della sinistra cosiddetta “democratica italiana”. Trump è nella stessa situazione, ora bisogna abbattere tutto quello che ruota intorno a lui, farlo apparire come il mostro delle guerre e il pedofilo e stupratore di turno ed ora vedrete anche altre donne, magari porno sexy, che racconteranno tra le lacrime di essere state violentate. E’ questa è l’opera dei “democratici”… o meglio di quelli che si atteggiano a democratici ma poi sono i peggiori stalinisti… ora bisogna anche toglierlo dal film “mamma ho perso l’aereo 2… che squallore, pensare che questo sta accadendo negli Usa, la patria della democrazia, fa piangere e preoccupare perché se si demonizzano così e si umiliano 75 milioni di persone ? Non so cosa potrebbe accadere in futuro perseguendo la via dell’umiliazione… già, io avrei condannato i responsabili ma non si può colpevolizzare un presidente se non si hanno le prove del suo diretto coinvolgimento oppure cercare in tutti i modi di decapitargli la testa a prescindere. Quindi dopo Colombo e il generale Lee rimossi perché offendono la storia e considerati razzisti… ora bisogna abbattere Trump, non perché razzista o immorale ma perché semplicemente nemico del politicamente corretto e questo non va bene e non fa bene alla democrazia…  Già, siamo in un’era in cui bisogna mettere a posto tutte le cose e dar giustizia al passato attraverso il presente e questa è una cosa meravigliosa… però mi son chiesto, ma… ma se un leone si mangiava un cristiano vivi al Colosseo, ai tempi dei romani, dinanzi a tanta folla gioiosa e divertita, era politicamente corretto o era razzismo estremo allo stato puro una vergogna per l’umanità intera ?  E se Omero dell’antica Grecia deve essere censurato perché “non inclusivo”… allora mi aspetto che il Colosseo venga abbattuto nel rispetto dello stesso concetto democratico e corretto espresso per Colombo, Lee e Trump…. e in più, che si abbattano tutti i templi della cultura greca della vergogna, visto che non sono inclusivi  e le moschee dei pronipoti degli schiavisti. Certo, se ora dobbiamo essere coerenti, allora abbattete tutto quello che appartiene all’antica Roma perché loro di schiavi ne avevano tanti e non erano per nulla diversi dai sudisti del generale Lee o da Colombo oppure come gli arabi musulmani che rapivano i negri per venderli come schiavi … che triste e mortificante storia per il mondo intero è la dottrina dei democratici americani del 2021, gente che sta dimostrando che la democrazia si applica a seconda delle situazioni e dell’interesse politico.  Infatti, per i morti mangiati vivi dai leoni o per quelli a cui la testa è stata tagliata nel 2020 e anni precedenti…. non ho mai riscontrato nessuna genuflessione in video e nessuna vibrante condanna dal mondo radical chic di oggi contro gli islamici… silenzio assoluto… evidentemente non c’è interesse a difendere la cristianità.  A già, dimenticavo… i cristiani sono merce di poco valore nella società del XXI !

12012021…by… manliominicucci.myblog.it

“Cancellate Donald Trump da ‘Mamma ho perso l’Aereo 2′”: ma il tycoon appare anche in un altro film (di Woody Allen)

13012021 trump-mamma-ho-perso-laereo-1200-690x362

In pratica, per molti utenti “democratici” non avrebbe senso tenere il cameo di Trump nella commedia natalizia del 1992, scritta e prodotta da John Hughes e diretta da Chris Columbus, seguito del campione d’incassi Mamma ho perso l’aereo del 1990

di Davide Turrini | 12 GENNAIO 2021

Cancellate Trump da Mamma ho perso l’aereo 2. L’appello sui social dilaga e la damnatio memoriae che già colpi Kevin Spacey rischia di fare bruttissimi scherzi. Per ora si tratta della solita onda di post e retweet che si gonfia a ridosso delle ore in cui l’oramai ex presidente degli Stati Uniti è stato sospeso da Facebook, Twitter e Instagram. In pratica, per molti utenti “democratici” non avrebbe senso tenere il cameo di Trump nella commedia natalizia del 1992, scritta e prodotta da John Hughes e diretta da Chris Columbus, seguito del campione d’incassi Mamma ho perso l’aereo del 1990.

Il tycoon appare per sette secondi e risponde ad una domanda che gli pone il protagonista, il piccolo Kevin (Macaulay Culkin) appena entrato nel viavai del prestigioso Trump Plaza Hotel di New York ed estasiato di fronte a cotanta ricchezza tra lampadari, stucchi e tappeti. “Mi scusi dov’è la reception?”, chiede Kevin ad un tizio lungo lungo vestito di scuro che cammina nelle direzione opposta alla sua. E Trump, che si gira, mostrandosi alla macchina da presa: “In fondo alla hall sulla sinistra”. Kevin ringrazia e procede, mentre Trump lo guarda da lontano come dire: “Questo tipetto mi pare di conoscerlo”. Un cameo oltretutto ben fatto e recitato in modo buffo da entrambi per la commedia quale Home Alone 2 è.

“Come per la maggior parte delle location di New York si paga una tassa e ti permettono di girare in quel luogo. Ci avvicinammo così al Plaza Hotel, di proprietà di Trump, perché volevamo girare una sequenza nella hall e perché non avevamo i soldi per ricostruire il Plaza in un set della produzione”, ha spiegato il regista Columbus in una recente intervista su Insider. “Trump ha così dato l’ok. Abbiamo pagato la quota, ma ha anche detto: ‘L’unico modo per usare il Plaza è se appaio anche io nel film’. Così abbiamo deciso di inserirlo, e quando abbiamo proiettato per la prima volta quella sequenza è successa una cosa strana: quando Trump è apparso sullo schermo la gente ha esultato. Così ho detto al mio montatore: ‘Lasciamolo. È un momento che piacerà al pubblico’”.

Insomma, che cosa vogliono fare i twittatori anti-Trump: cancellare la sequenza o addirittura sostituirla, per carità scherzano, con una sovrapposizione in digitale come avvenne ad esempio per le sequenze già girate da Kevin Spacey in Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott, poi sostituito virtualmente da Christopher Plummer. In attesa che un altro tribunale del popolo cinematografico si esprima ricordiamo che Trump appare brevemente anche in Celebrity di Woody Allen, sempre nei panni di se stesso, di profilo, mentre spiega a Judy Davis il suo ultimo investimento lavorativo in fatto di architettura. Cinque-sei secondi, non di più. Insomma, quando si è trovato l’accordo con produttori, distributori e censori medioevali, va cancellato anche quello

E ORA SI ABBATTA IL COLOSSEO !ultima modifica: 2021-01-12T20:56:39+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento