LA SPOSA BAMBINA…NO !

LA SPOSA BAMBINA…NO !

Forse, molte delle donne, in Italia che nell’occidente,  non hanno la benché minima idea né conoscano bene la situazione delle bambine nei paesi del mondo islamico, che esso sia sunnita o sciita le cose non cambiano, purtroppo per le bambine, oserei dire, che il culto islamico  non è proprio  rispettoso della loro esile e fragile figura né tiene conto della acerba età ed immatura per dei rapporti sessuali, che non sono mai consenzienti, con uomini adulti quando vengono date in sposa a loro in funzione di  accordi ben precisi ed in osservanza e rispetto della legge coranica. Tanti…sicuramente nel leggermi, staranno pensando che i matrimoni con le bambine siano antiche tradizioni tribali e che appartengo a tribù di chissà quale mondo e di quale contesto misterioso dell’Africa lontana, spiace dover contraddire quelli che hanno questa convinzione ma non è così e intendo dimostrarlo fattivamente in modo tale da poter sollevare sempre  più l’indignazione mondiale sull’immoralità di questa inenarrabile vergogna che è parte integrale dell’essere umano maschile islamico. Nel 2017 il Marocco, paese che tutti conosciamo e non è certo una “tribù”, dice no ad alcune risoluzioni ONU che riporto fedelmente : “Rabat ha detto no a modifiche circa la criminalizzazione delle ragazze madri, al riconoscimento giuridico dei figli nati fuori dal matrimonio, all’utilizzo del test del Dna per attribuire la paternità, al limite d’età per i matrimoni da fissare a 18 anni, sì dunque alle spose-bambine, all’uguaglianza di trattamento tra sessi in materia di eredità (le donne al momento non ne hanno accesso), alla decriminalizzazione dell’omosessualità e all’abolizione della poligamia. In Iran, Arabia Saudita e in tanti altri paesi di fede islamica si ragiona allo stesso modo solo che, a differenza del Marocco, quando sono in sede internazionale dicono sempre sì alle risoluzioni per paura di ritorsioni, ovviamente quello di carattere economico, dalla comunità internazionale con sanzioni ed altro…e allora non conviene…quindi, perché non dire una “sana bugia” ?. E già, perché al di fuori “di casa”…. loro sono super moderni e dicono no ai matrimoni delle bambine-spose… ma poi quando tornano “a casa” non li vietano e…la giostra dell’imbroglio gira all’infinito con la conclusione che mi tocca sempre denunciarli questi crimini verso gli adolescenti. La questione non finirà mai se il Corano non verrà interpretato con una chiave di lettura moderna e diversa, così si comprenderà che quel che è stato scritto 1500 anni fa oggi.. non va più bene. Ma si riuscirà a capirlo ? Dubito ma…continuo a combattere ..no alle spose-bambine !  27092019

…by…manliominicucci.myblog.it

……………

 

Video-choc con sposa bambina, tribunale iraniano annulla nozze

IRAN

 

Pubblicato il: 06/09/2019 13:17

Un video-choc di una sposa bambina iraniana di 9 anni, costretta a sposare un uomo di 28, ha sollevato indignazione in tutta la Repubblica islamica, costringendo un tribunale islamico ad annullare le nozze. Lo ha rivelato su Twitter il giornalista Babak Taghvaee, dopo che l’attivista per i diritti delle donne, Masih Alinejad, aveva diffuso il video, diventato ben presto virale.

“Questa è una festa di nozze di una bambina che ha meno di 13 anni. Ho pianto quando ho ricevuto questo video dalla contea di Bahmai. Secondo la legge islamica una bambina di 13 anni può sposarsi ma non può scegliere come vestirsi”, ha denunciato Alinejad sul suo seguito account. In Iran l’età legale per il matrimonio è di 13 anni per le donne e 15 per gli uomini.

 

Il video è stato condiviso da migliaia di utenti, scatenando un’ondata di polemiche che ha riacceso i riflettori sulla piaga delle spose bambine in Iran. Secondo Taghvaee, a causa della pressione dell’opinione pubblica le autorità iraniane hanno “ordinato al tribunale islamico della contea di Bahmai di annullare questo matrimonio”. Il giornalista ha precisato che l’uomo, di cui ha rivelato l’identità (come del resto della bambina), sarebbe “un membro dei Basij”, forza paramilitare di volontari nata dopo la rivoluzione del 1979 legata ai Guardiani della Rivoluzione (Pasdaran).

Lo stesso giornalista ha aggiunto che il “pedofilo”, ovvero il presunto militante Basij, “ha contattato i giornalisti che hanno dato la notizia delle sue nozze” spiegando che si trattava di un “matrimonio temporaneo” e li ha minacciati per averlo accusato di pedofilia.

LA SPOSA BAMBINA…NO !ultima modifica: 2019-09-28T08:21:38+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento