MANGIATORI DI MERDA …?

MANGIATORI DI MERDA …? 

Ciao ” carissimo Alessandro “, certo… nella tua breve vita politica di fesserie e “merdate”.. ne hai dette tante, come quando volevi trattare con lo stato islamico terrorista in Siria, l’Isis, i responsabili di migliaia di decapitazione di gente innocente, ricordi le continue ingiurie ed offese a Berlusconi e al PD ? Com’è che lo chiamavi ? Il cavaliere del bunga bunga…se non ricordo male …lo chiamavi così.. già, erano tempi diversi dove nel movimento si rispettava e regnava lo slogan : onestà… onestà.. Tempi andati e lontani anni luce.. Ma ricordo molto bene, a supporto c’è il link postato, che hai anche detto che se il M5S, un ipotetico giorno avrebbe mai partecipato alla formazione e guida di un governo col PD tu avresti lasciato il movimento. Non lo so perché lo hai detto forse la cialtroneria è un argomento ben distinto nel vostro statuto che cambiate ogni sei mesi, già, esattamente come il tuo padrone, mastro-cialtrone Grillo, che ridicolosamente ha costruito il movimento proprio in funzione anti PD…e ora ..smerdandosi …ci fa inciuci. Non sono grillino, né lo ero prima né lo sono ora ma comunque vi rispettavo, sì il rispetto c’era, in quanto sino alla elezione a sindaco di Roma della Raggi eravate correnti, ma da quella elezione ad oggi siete diventati solo dei volgari ciarlatani opportunisti alla continua ricerca di posti e poltrone e dell’agognato potere. Quindi caro Alessandro mi aspetto che ora tu mantenga la parola data e detta e vada via dal movimento. ..o anche tu ti smerdi da solo e ti rimangi la merda che hai gettato per anni sul PD come lo ha già fatto nei giorni scorsi, provocandosi un’ indigestione di merda, il tuo amico Gigino Di Maio ? E comunque, tengo ad informarti che se non vai via non sei il solo a fare una “figura di merda”…non preoccuparti, perché ebbene che tu sappia che il movimento tutto è nella merda e alle prime elezioni non vi voteranno neanche i vostri parenti. In ultimo passa dall’edicola più vicina e acquista l’album delle figurine di merda della edizioni Merdini e attaccaci su tutte le belle figurine che state collezionando. Attendo tue ! 08092019 … by… manliominicucci.myblog.it

……….

ALESSANDRO DI BATTISTAGOVERNO M5S – PDM5SPD
ALESSANDRO DI BATTISTAGOVERNO M5S – PDM5SPD

Quando Di Battista disse: «Se M5S farà alleanze con chi ha distrutto l’Italialascerò movimento» – Video. 4 Settembre 2019 –  Quando Di Battista disse: «Se M5S farà alleanze con chi ha distrutto l’Italia, lascerò movimento» – Di Battista nel 2017: “Se M5s fa alleanze con chi ha distrutto il Paese, io lascio Movimento”

Era il novembre del 2017 quando Alessandro Di Battista assicurava che “se M5S farà alleanze con i partiti che hanno distrutto l’Italia, lascerò il Movimento″. Una frase che oggi stona alla luce dell’accordo raggiunto tra il M5s proprio con il Pd spesso attaccato da Di Battista – Video di di Francesco Gilioli

 

Di Battista disse: «Se M5S farà alleanze con chi ha distrutto l’Italia, lascerò movimento» – 

dibattista

4 SETTEMBRE 2019 – 10:41

di Redazione

Il potrebbe restare fuori dalla squadra di governo per le sue posizioni critiche. E che ne sarà del libro su Bibbiano?

Nelle ultime ore per Alessandro Di Battista si era parlato anche di un ministero all’interno del governo giallorosso. dopo l’era Di Maio, ruolo che invece oggi sembra, visto il consenso popolare nei sondaggi e il ruolo istituzionale, alla portata del premier incaricato Giuseppe Conte, è stato quantomeno dubbioso sull’alleanza con il Partito Democratico.

Poche ore prima della votazione sulla piattaforma Rousseau, infatti, Di Battista era andato all’attacco: «È davvero paradossale il fatto che quelli del PD considerino “ultimatum” idee e soluzioni sacrosante per il benessere collettivo. Oltretutto nei 20 punti presentati ieri ci sono quelle riforme che il PD e i suoi derivati hanno promesso per 20 anni senza mai realizzarle preferendo cedere agli ultimatum (quelli veri) di Berlusconi»

Insomma, una riedizione del Pd come

come la naturale guida della forza politica dopo l’era Di Maio, ruolo che invece oggi sembra, visto il consenso popolare nei sondaggi e il ruolo istituzionale, alla portata del premier incaricato Giuseppe Conte, è stato quantomeno dubbioso sull’alleanza con il Partito Democratico.

Poche ore prima della votazione sulla piattaforma Rousseau, infatti, Di Battista era andato all’attacco: «È davvero paradossale il fatto che quelli del PD considerino “ultimatum” idee e soluzioni sacrosante per il benessere collettivo. Oltretutto nei 20 punti presentati ieri ci sono quelle riforme che il PD e i suoi derivati hanno promesso per 20 anni senza mai realizzarle preferendo cedere agli ultimatum (quelli veri) di Berlusconi»

per «un doveroso approfondimento» sullo scandalo. Non è dato sapere se il progetto editoriale andrà, oggi, in porto. Sembra in ogni caso da escludere che Di Battista sia intenzionato ad abbandonare il Movimento.

 

MANGIATORI DI MERDA …?ultima modifica: 2019-09-08T00:49:39+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento