Archivio Tag: by.

APRITE PORTI E …PORTAFOGLI…

APRITE PORTI E …PORTAFOGLI… 

Il Santo padre oggi in visita a Napoli ha detto : “i musulmani sono nostri partner per una convivenza pacifica” e ha rimarcato, se ce ne fosse ancora bisogno, di prodigarsi all’accoglienza, accogliere è un nostro dovere . Sinceramente non condivido nulla di quanto dichiarato dal papa, anzi la trovo distante dalla reale situazione di in paese stremato da 11 anni di crisi economica. Otto milioni di italiani indigenti e non ho sentito parole di conforto per loro, quasi due milioni di famiglie nella povertà assoluta e non ho sentito parole di speranza o di un probabile aiuto, ogni giorno uomini, donne e bambini di fede cristiana vengono massacrati dai terroristi islamici e non ho sentito parole di collera verso i massacratori seriali. Non ho sentito parole di conforto verso il popolo italiano e la nazione Italia da nessun paese amico o dalle istituzioni europee o mondiali, il punto è sempre quello bisogna fare una becera propaganda e che sia religiosa o politica il risultato non cambia, ci troviamo sempre a frasi utopiche e di circostanza che ci mettono in cattiva luce. Riflettiamo un attimino sugli oltre trenta miliardi di euro spesi per l’accoglienza , se si fossero investiti in ricerca e in sostegno alle aziende e si fossero pagati i debitori della pubblica amministrazione noi oggi avremmo 875 imprenditori ancora vivi e avremmo tolto a milioni di italiani l’infamia della povertà e impedito la fuga di tanti nostri ragazzi all’estero. Caro Santo padre, le parole sono importanti e dette anche bene in talune circostanze sono meravigliose ma di contro, spesso e volentieri le parole sono taglienti e fanno male specie quando poi si sponsorizza un’altra religione che è esattamente all’opposto dei concetti civili della democrazia e della parità di diritti tra uomini e donne e tollera la pedofilia matrimoniale…. Continuare la battaglia per accettate una immigrazione e soprattutto islamica, senza limiti pone una problematica stessa alla quale il Santo padre e tutti i pro immigrati evidentemente vogliono ignorare e quel che è peggio evitano anche di porsi le domande relative al problema. E allora, facciamo un ipotetico salto nel futuro per vedere come sarà la società italiana del 2040 ; avremo una popolazione sicuramente arcobaleno, livello culturale generale molto basso, non dimentichiamo la maggior parte dei migranti che arrivano sulle nostre coste non hanno avuto le possibilità di progredire culturalmente per una serie di impossibilità, avremo sicuramente una forza di lavoro costituita da forti braccia ma avremo una gravissima carenza di personale medico e tecnico altamente specializzato, di ricercatori scientifici e tecnologici. Il nostro paese non produce più tecnologie da anni e siamo fermi dai tempi della Olivetti quindi…. che senso ha utilizzare certe parole di amore e comprensione ed inviti quando poi i fatti vanno in direzione opposta ? Così come anche cercare di aprire un dialogo con una religione che già in passato ha registrato illustri oppositori come San Giovanni Bosco ed altri tantissimi prelati cristiani cattolici nei tempi andati e perché mai sua santità predica in senso opposto ? Gli sbarchi proseguono indisturbati anche se in tono minore, tutti vogliono i cuori e ponti aperti ma al di là delle buone intenzioni qualcuno ci pensa a cosa faranno e come vivranno queste persone che arrivano in un paese con 2.375 miliardi di debito pubblico e otto milioni di poveri ? Un paese con un sistema sanitario alla deriva e un PIL in diminuzione ? Allora prima di essere buonisti…per piacere, siate realisti e aprite oltre il cuore anche i vostri portafogli perché una volta fatti arrivare sul nostro territorio e incassati i soldi per le traversate non si possono cestinare i profughi come carta straccia né il nostro paese è più in grado economicamente di assicurare l’asilo politico a tutti.. vogliamo continuare a suicidarci ? Continuiamo così…21062019

. ..by…manliominicucci.myblog.it 

PAPA FRANCESCO
Il Papa a Napoli, nuova offensiva per salvare i migranti dai porti chiusi e gettare ponti con l’Islam
VATICANO
Venerdì 21 Giugno 2019 di Franca Giansoldati
ber
Papa Francesco va a Napoli per partecipare ad un convegno organizzato dai gesuiti teologi della Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale e per affrontare il tema del Mediterraneo e delle migrazioni. Da Napoli vuole fare ripartire una nuova offensiva per riflettere sul bisogno di dialogo e per chiedere cuori e porti aperti verso chi arriva per cercare un futuro migliore. Nello stesso tempo rinnova l’invito ai cattolici a creare ponti con l’Islam.
VATICANO
Al convegno parteciperanno in forma privata anche il prefetto di Napoli, Carmela Pagano, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca e il sindaco del capoluogo campano, Luigi De Magistris.
Si tratta della seconda visita del Papa dopo quella del 2015 quando andò a Scampia

SALVINI – BERGOGLIO 2-0

SALVINI – BERGOGLIO  2-0

Clamorosa retromarcia del segretario di stato vaticano, Parolin, dopo le recenti e  vibranti accuse contro il ministro degli interni nonché segretario della Lega, oggi registriamo un passo in avanti nelle relazioni diplomatiche, definisco il dialogo evocato da lui come il ripristino di rapporti diplomatici tra due stati, eh …sì.. perché nei fatti precedenti alle elezioni europee del 26 Maggio ricordo molto bene l’avanzata mediatica nei confronti del leader della lega, non dimentico l’invasione della santa chiesa nella politica nazionale e i consigli di voto ai tanti fedeli, si sono esposti persino nelle chiese, tutti accorti e attenti a consigliare di  non votare la Lega e addirittura Avvenire, il famoso quotidiano della santa sede, scrisse in prima pagina, giorni prima delle elezioni, un titolo in prima pagina con evidenti caratteri cubitali . “Vade retro Salvini”, come se il ministro fosse un adepta di qualche setta satanica o peggio fosse il “socio dei terroristi islamici”. Già in precedenti articoli ho avuto modo di esternare duramente e contro la chiesa cattolica e i suoi prelati per la loro sgradita intromissione nello scenario politico e ho aspramente criticato tutti coloro i quali hanno voluto strumentalizzare il famoso bacio al crocefisso del ministro Salvini. Curioso che la santa chiesa si sia indignata del bacio di un politico al crocefisso  mentre con assoluto distacco non ha mai commentato le stragi di fedeli cristiani nel mondo né delle distruzioni delle chiese né della mancata celebrazioni delle messe nello Sri Lanka.. io ricordo solo che il signor Bergoglio, per me non più “ il papa”, ha avuto parole di conforto ed amore solo per i musulmani che scappavano dalla Birmania e per il resto, non rammento lo stesso riguardo e trattamento verso i fedeli della religione di Gesù Cristo che registrano violenze e morti quotidianamente nel mondo. Il voto del 26 Maggio, non era solo un voto politico e tutti lo sapevano e tutti hanno fatto finta di non volerlo sapere, volutamente ignorato, ma domenica si è deciso se si vuole o meno l’islamizzazione dell’Europa e col voto dei “cosiddetti populisti” si è chiaramente detto che le radici cristiane non si toccano…..punto ! Infatti al voto hanno vinto i cristiani con un secco plebiscito contro chi vuole l’islamizzazione del paese, in particolar modo la sinistra che è stata clamorosamente sconfitta dal popolo italiano. Come curioso e ridicolo appare anche la giustificazione del voto, frasi del tipo il popolo non ha sempre ragione ed è sottosviluppato è la solita scusa idiota dei radical chic e politici di sinistra, già, il popolo è intelligente e ha ragione solo quando vota a sinistra o fa come dice la sinistra, io.. invece no ho votato a sinistra, pertanto sono quindi …”sotto acculturato”, troglodita, ignorante ed altro ancora…è così egregio Gad Lerner?  E’ finito il tempo della sottomissione del popolo italiano ed anche la chiesa ora se ne è accorta e cerca rimedi attraverso un “dialogo” ..ora però…parla di dialogo, ma guarda un po’…e perché non lo ha fatto il 25 di Maggio e giorni prima ? Ha forse paura che la chiesa cristiana possa ..“spaccarsi”  o svuotarsi di fedeli ? Credo sia una possibilità non tanto remota specie se il “compagno papa” resterà ancora seduto su quella poltrona a far danni e a difendere solo gli islamici che tra l’altro hanno il vizietto del massacro. Il popolo italiano ha fatto le sue scelte politiche e purtroppo per la chiesa anche religiose, il voto parla chiaro, la metà degli italiani sono contro Papa Bergoglio e l’altra metà se ne frega di lui…lo utilizzano solo quando serve e per il loro comodo… e visto che noi non possiamo andar via dall’Italia, forse è meglio che vada via lui .. via su un bel gommone …forse.. buon ritorno in Argentina e ”Hasta siempre companeros”.  29052019

…by…manliominicucci.myblog.it

……….

 

Parolin, aperti a dialogo con Salvini

“Soprattutto con chi non la pensa come noi”

© ANSA/EPA

epa07251632 Vatican Secretary of State Cardinal Pietro Parolin visits the al-Sa'ah church in the old city area, western Mosul, northern Iraq, 28 December 2018. The al-Sa'ah church was damaged by Islamic State militant when the town was under their control until it was liberated in June 2017.  EPA/AMMAR SALIH

29 maggio 2019

(ANSA) – ROMA, 29 MAG – “Si deve dialogare anche con Matteo Salvini, dialoghiamo con tutti”. Lo ha detto il segretario di stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin, a margine di un evento al palazzo della cancelleria. “Si deve dialogare anche con Salvini”, ha spiegato il card.
Parolin alla cerimonia di conferimento del premio internazionale “Economy and society” promosso dalla fondazione “Centesimus annus pro pontifice”. “Il Papa continua a dirlo – ha concluso il cardinale – dialogo, dialogo, dialogo. E perché non con Salvini? Anzi, dialogo si fa soprattutto con quelli che non la pensano come noi e con i quali abbiamo qualche difficoltà e qualche problema”

 

EVENTO MUSICALE

Nella città di Massafra (TA), il 07 di giugno prossimo, si terrà un evento musicale che vedrà impegnato un giovanissimo maestro nella direzione della sua orchestra sinfonica. Ne ascolteremo le note, sotto un cielo desiderabile e alla luce delle stelle con il contorno gradevole di due validi artisti….già noti al grande pubblico. Insomma un evento da vedere …da non perdere, e mi raccomando …i malumori e preoccupazioni varie, per l’occasione, non portateveli dietro lasciateli…a casa…

Manifesto evento musicale massafra

 

FACCIAMO CHIAREZZA SUGLI STUPRI !

bolzano

FACCIAMO CHIAREZZA SUGLI STUPRI  !

Ennesimo episodio di stupro  trattata come la solita informazione da regime, già.. le elezioni si avvicinano e tra tanti ladri e presunti ladri di cui si fa un gran parlare in questi giorni  non c’è tempo per gli stupri nazionali . Le ultime recenti notizie sulla mafia politica direi che non sono una novità, sono 30 anni che vedo politici ammanettati e le cose non cambiano, e non cambieranno mai se si continua ad omettere l’informazione e a nasconderla a secondo dei casi e si continua ad operare con il solito sistema, da nord a sud, di accordi e inciuci sottobanco. Oltre la “tradizionale mafia politica” sugli appalti, c’è anche quella dell’immigrazione, certo, anche quella la definisco una vera mafia multipla, in quanto sull’immigrazione si specula molto di più che negli appalti di vario genere, i migranti sono soldi freschi e soprattutto continui, 4/5 miliardi l’anno negli anni passati non sono noccioline, e ovviamente i “danni collaterali” dell’immigrazione incontrollata sono per “loro” …”accettabili”…già, accettabili… perché gli stupri e le morti subite dalle donne o ragazzine di età tra 10 e 18 anni non sono figlie o sorelle “loro”, ma sono figlie e sorelle del popolo, di quel popolo sovranista e populista che tanto si critica e non si vuole e… quindi non contano. Riflessione del giorno : ma tra le figlie o sorelle dei radical chic e buonisti e politici pro immigrati, quanti stupri si contano ad oggi ? Zero….sì. proprio…0… . Spero di essere stato chiaro nel numero e perdonatemi se sono così duro ed esplicito ma questa è la vera ed unica realtà del famoso “mondo di mezzo” del business degli immigrati. Oggi in TV nuovo scandalo dell’informazione,  non hanno neanche menzionato i casi della bambina di Taranto di 10 anni e della 15enne stuprata a Trento e solo perché… gli stupratori sono di origine straniera, un cingalese di 51 anni e due nigeriani di 20, e ovviamente parlarne è deleterio per l’elettorato di sinistra… residuo.. che se prende coscienza del pericolo immigrati e musulmani poi magari… voteranno per i.. sovranisti e populisti. E fateci caso, quando i tanti radical parlano e dialogano di questi stupri, lo fanno quasi a volerli  giustificare usando come termine di paragone gli stupri compiuti dagli italiani, ridicolo quanto patetico… perché gli stranieri quando stuprano lo fanno perché autorizzati ed in segno di rispetto verso la loro religione e non è reato, oppure per adempiere a riti di iniziazione alle mafie africane, mentre quando lo fa un italiano è perché è malato e pedofilo ma è pur sempre un reo. Siamo nel regime, oggi invece di raccontarci i due gravissimi episodi di violenza sessuali alle due adolescenti ci hanno bombardato con un accurato servizio di una probabile indagine per ..” apologia del fascismo” ad un editore iscritto ad un partito di destra…già tutti i nostri stupri e problemi vengono dal “defunto fascismo” come anche la nostra povertà, disoccupazione e crollo del PIL e debito pubblico vengono sempre da lì…siamo al caffè e ammazzacaffè… Così non si va da nessuna parte, bisogna assolutamente vincere le elezioni europee e invertire la rotta a 360 gradi, perché la direzione risolutiva non può più essere a sinistra…i risultati li vediamo ogni giorno . 08052019

…by…manliominicucci.myblog.it

 

 

Bolzano, 15enne stuprata, rilasciati i sospettati: si cercano due 20enni nigeriani, uno ha i capelli rasta

ITALIA

Mercoledì 8 Maggio 2019

 bolzano

Non hanno ancora un nome e un volto gli aggressori della 15enne che lunedì pomeriggio mentre tornava da scuola in bicicletta è stata picchiata e stuprata sulla sponde del fiume Talbera a Bolzano. I sospettati che erano stati fermati ieri sono stati fermati e rilasciati. Gli investigatori non avrebbero avuto riscontri in merito al loro coinvolgimento.

 

Bolzano, 15enne violentata mentre torna da scuola in bicicletta: soccorsa da un passante. Si cerca l’aggressore

Le indagini si concentrano su due ventenni nigeriani. Sulla ciclabile, nei pressi della confluenza del Talvera nell’Isarco, un uomo con i capelli rasta l’avrebbe colpita al volto. Un altro, invece, l’avrebbe trascinata verso la sponda del fiume,
Dopo la violenza, è stata soccorsa in stato di choc da una passante che ha sentito i lamenti e chiamato l’ambulanza. Sul caso indaga la Squadra mobile della Questura di Bolzano, che sarebbe già sulle tracce dei due immigranti.

 

ACQUA LUCE E …GAS ..? FINITI..!

ACQUA LUCE E …GAS ..? FINITI..!
Non c’è assolutamente pace e serenità per il popolo venezuelano, già…a quanto pare i loro guai sono in un crescendo continuo e non sembra che siano in fase decrescente, dopo la penuria di alimenti degli ultimi anni, la terribile fame e le recenti difficoltà a curare i malati, causata soprattutto dall’assenza di medicinali e dal rifiuto “presidenziale” di reperirli attraverso il circuito internazionale degli aiuti…a costo zero tra l’altro…chiedersi chi è il vero responsabile della morte di tante persone malate non dovrebbe essere tanto difficile individuarlo. Ora si registrano ripetuti black out energetici e “magia venezuelana” anche la mancanza del liquido necessario per la vita umana . La scarsità d’acqua è un gravissimo problema, sicuramente darà vita a probabili epidemie, che tra l’altro, bisogna tener conto che al momento non sono in grado di essere fronteggiate a livello sanitario proprio perché i medicinali non sono facilmente reperibile come spiegato prima. È un paese oramai allo sbando, in crisi perenne, sfinito e non più in grado di reggere ancora una politica dittatoriale senza precedenti. Un paese che imboccato la via della guerra civile, specie dopo la destituzione del presidente della camera, suo forte oppositore, una guerra che sicuramente arriverà, spiace doverlo dire, ma non vedo altre soluzioni al momento se non l’uso della forza. Proprio non lo capisco il sig. Maduro, si dichiara democratico ed amante del popolo ma lo dimostra in strano modo, infatti lo sta massacrando lentamente sempre più ogni giorno che passa. Certo che l’atteggiamento di Maduro è proprio riconducibile al “figlio di satana” e nell’opera sua … del…male.. no, non ho altre parole per descriverlo ..o giustificare il folle accanimento contro il suo stesso popolo…e senza un valido motivo….tra l’altro.. Però.. poi in fondo…che bello ascoltare il silenzio dei mass media ed in particolar modo quello dei radical chic della sinistra mondiale…che bello il silenzio… 03042019

…by… manliominicucci.myblog.it

 

Venezuela: proteste per mancanza d’acqua

Cittadini in difficoltà per assenza servizio idrico per blackout

(ANSA) – CARACAS, 2 APR – I cittadini venezuelani sono scesi in piazza ieri per il secondo giorno consecutivo di proteste a causa della mancanza di acqua in tutto il Paese, provocata dai blackout registrati la scorsa settimana. Le persone hanno protestato contro il governo di Nicolas Maduro nonostante la repressione e gli attacchi realizzati dai cosiddetti “colectivos”, gruppi di civili armati fedeli all’esecutivo chavista. I venezuelani hanno manifestato in diverse zone della capitale Caracas per chiedere il ripristino dell’erogazione dell’acqua e del servizio elettrico. Inoltre, hanno criticato il piano di razionamento elettrico iniziato lunedì e che durerà 30 giorni, come annunciato dal presidente Maduro.

Le proteste per l’acqua e l’elettricità si sono moltiplicate anche in diversi stati venezuelani, come Miranda, Ara © EPA

4 ACCOLTELLAMENTI ? NELLA… NORMALITA’…

4  ACCOLTELLAMENTI  ? NELLA… NORMALITA’…

Dal sacro libro del Corano, Sura 8 versetto 12 :  “Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo, colpiteli su tutte le falangi” ! Nella Sura 9;5 …“uccidete questi associatori ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati”.  Sura 3;151.. “Getteremo lo sgomento (TERRORE) nei cuori dei miscredenti…. Il Fuoco sarà il loro rifugio. Sarà atroce l’asilo degli empi “. Nella Sura 9; 38-39 : «Lanciatevi in campo per la causa di Allah», se non vi lancerete nella lotta, vi castigherà con doloroso castigo . Difficile da mandar giù, ma questi sono i testi integrale di alcuni “versetti del sacro corano”, libro scritto sotto dettatura ed indicazioni del profeta Maometto in obbedienza alle parole da lui ricevute da Allah. Quindi, secondo quanto c’è scritto e secondo una corretta interpretazione della traduzione in lingua italiana del testo coranico si intuisce che un buon musulmano, fedele ad Allah, ha l’obbligo di pugnalare alle spalle gli infedeli e recidere la gola agli odiati nemici ebrei come viene precisato in altro versetto. Il tutto avviene in un giorno storico per il mondo intero in quanto il Re del Marocco, ha letto un “passo del Corano”, per la felicità dei media pro-islam, dove parla di fratellanza senza però spiegare tra chi, visto che i versetti sopra citati vanno esattamente nella direzione opposta, inoltre, i passi sono del vangelo e non del Corano, evidentemente abbiamo una situazione molto confusa e poco chiara sulla giusta interpretazione del libro sacro e dei suoi versetti. È un po’come prendere il codice della strada inglese ed integrarlo a quello italiano, uno dice che devi guidare a destra e l’altro all’opposto…e già…vien da ridere, ma nelle cose reali l’accoltellamento alle spalle degli infedeli di Londra contrasta appieno con le mezze parole del re marocchino, un re che fino a pochi mesi fa si è rifiutato di approvare una soluzione ONU contro i matrimoni delle bimbe con uomini adulti per fini religiosi. Purtroppo per “sua maestà”, i versetti da lui citati parlano di fratellanza, vero, ma solo tra fedeli musulmani e non mi pare che tra questi rientri ..papa Francesco o io.. …no…non mi pare proprio .. Francamente sono molto confuso, non riesco a trovare una logica nel rapporto tra l’islam e le società occidentali, predicano in un modo ma razzolano in uno strano modo. Per la cronaca, un uomo nella mattinata di ieri è deceduto un giovane di 22 anni a dimostrazione che la tanta desiderata ed agognata integrazione è solo una chimera e di difficile realizzazione mentre altri tre sono in ospedale. Per quel che mi riguarda mi ritengo un uomo fortunato, molto fortunato, sia i vangeli che le leggi italiane vietano gli accoltellamenti, sia ai bianchi che neri, che ebrei o musulmani o buddisti. Lascio ai lettori e alla gente di buon senso il commento ai versetti e al … libro sacro. 01042019

…by… manliominicucci.myblog.it

Accoltellati ‘a caso’ a Londra, 4 feriti

 Accoltellati 'a caso' a Londra, 4 feriti

Quattro persone, probabilmente scelte a caso, sono state accoltellate alla schiena nell’area nord di Londra in quello che potrebbe essere il gesto di uno squilibrato. Due feriti sono in condizioni gravi. Al momento la polizia ha arrestato un uomo, ma le indagini per determinare se sia il responsabile non si sono ancora concluse, precisa la Bbc.

Le vittime, tre uomini e una donna, sembrano essere “state scelte a caso” perché erano “sole e vulnerabili”, ha detto la polizia metropolitana. La prima è stata una donna di 45 anni, aggredita alle 19 ora locale di ieri sera in Aberdeen road. E’ attualmente ricoverata in gravi condizioni. Quattro ore dopo un uomo è stato accoltellato in park Avenue, ma non è in pericolo di vita. La terza vittima, un 23enne, è stata ritrovata alle quattro del mattino con gravi ferite nella stazione della metropolitana di Seven sisters. L’ultima aggressione, contro un uomo, è avvenuta a mezzo miglio di distanza, poco prima delle dieci di questa mattina.

FACILE LEVAR LE “CHIACCHERE AL VENTO”..

FACILE  LEVAR LE “CHIACCHERE AL VENTO”..

Già, è sempre bello e “poco interessante” ascoltare certi personaggi della politica nostrana, specie poi quando a parlare è un ex magistrato, un uomo che indagava i presunti cattivi e che poi, sulla cresta dell’onda, ha deciso di mettere le proprie “ scarse capacità” al servizio e beneficio di una collettività, una in particolare, quella del terzo comune più grande d’Italia e cioè Napoli. Il punto è che essere un buon magistrato è un conto ma essere un buon sindaco è altra cosa, infatti da sempre sostengo che per essere un buon sindaco bisogna essere prima di tutto un buon imprenditore e persona di larghe vedute, perché il sindaco non deve ragionare né amministrare la cosa pubblica come se fosse l’amministratore di un grande condominio, non ha senso, così tutti sarebbero in grado di fare il sindaco, il primo cittadino deve aver le capacità imprenditoriali e saper portare il benessere lavorativo nella sua città oltre che offrire servizi decenti e sicurezza nelle strade e lui, il sindaco De Magistris, proprio non ne ha di predette capacità. Pensate che dopo anni della sua pessima gestione amministrativa ora siamo di fronte al probabile crac finanziario della città napoletana, infatti è dal 2015 che puntualmente “buca gli obiettivi “ del piano di rientro del disavanzo di oltre 1,7 miliardi di eurucci. Tradotto in termini semplicistici e di comune uso, “il comune non ha più soldi”, un esempio : sono due mesi che i dipendenti di una cooperativa non prendono lo stipendio però lui in compenso, si prodiga per trovare le risorse economiche per affittare delle barche per andare a prendere i …migranti dal mare sistemati su una nave ONG. Allora o questo è scemo o è proprio come dico io, un vero incapace che ragiona solo per slogan di sapore sinistro e non capisce la situazione drammatica nella quale versa la sua città. Nel nostro programma politico di “LDC”, la soluzione al problema della cattiva amministrazione comunale o regionale di fatto è già presente da anni, redatto in modo tale che  prevede la ineleggibilità del politico che ha chiuso il bilancio in negativo del proprio comune o regione. Tradotto in semplici parole la formula è questa : se chiudi il bilancio a pareggio o in attivo ti ricandidi diversamente, se lo chiudi in passivo…allora torni a lavorare dov’eri prima.. credo sia molto semplice e diremmo basta agli incapaci e ai “Cetto La Qualunque”. Le chiacchiere stanno sempre a mille in Italia e volano…volano… da nord a sud e dobbiamo passare ai fatti, basta alle parole di circostanza. Immagino che questa ipotesi debba essere molto poco gradita alla maggior parte dei politicanti italiani…già tanti tornerebbero a rendersi utile ..lavorando… perché a quanto pare, la cosa che emerge paurosamente che per loro non è il bene del popolo e il suo benessere le priorità, ma ricoprire un incarico e tenerlo il più a lungo possibile, poi.. se il popolo non ha servizi di trasporto o un’adeguata pulizia nelle strade o è disoccupata e indigente allora…”chissenefrega”…quel che conta è “essere potenti”… Bho ! … mi chiedo perché de Magistris  stia ancora occupando la poltrona di sindaco…evidentemente l’ex magistrato attende l’aiuto del governo, sì, quel governo fatto di populisti, fascisti e razzisti nella speranza che risolva i problemi di una amministrazione “anti fascista e anti razzista…ed europea”… però, ….suona bene come paradosso vero ? E’ sempre il solito ritornello da 50 anni a questa parte si fanno i gay comunisti, i gay radical chic e i gay buonisti ma.. sempre col culo degli altri…Spero solo che un domani, non tanto lontano, possano essere attuati alcuni dei punti del nostro programma politico, allora sì, e ne ho la certezza, che vedremmo qualcosa di veramente buono ed utile.. ma ce lo permetteranno …almeno di sperare ? 05032019

by…manliominicucci.it

Comune di Napoli verso il crac, de Magistris scrive a Conte

Il Comune di Napoli è sull’orlo del dissesto. Dal 2015 Palazzo San Giacomo ha bucato sistematicamente gli obiettivi del piano di rientro dal disavanzo di oltre 1,7 miliardi di euro, come certificato dai revisori dei conti anche nell’ultima relazione sulla seconda metà del 2018. Non solo. A febbraio la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo lo spalma-debiti su 30 anni della finanziaria 2017, il cosiddetto Salva-Napoli. Il Governo, inoltre, con l’ultima legge di bilancio ha tagliato l’anticipazione di cassa ai comuni da 4 a 3 dodicesimi. Il Comune di Napoli non ha i soldi per pagare le cooperative che non prendono lo stipendio da 2 mesi, come la Coop 25 giugno, che è scesa in piazza con i gilet gialli. La situazione è drammatica: il sindaco Luigi de Magistris ha scritto al premier Giuseppe Conte e si cercano sponde politiche. Tra le ipotesi c’è quella di chiedere un anticipo alla Città Metropolitana per scongiurare il caos. Fittissimi i contatti con il Viminale, dove è forte la preoccupazione, perché il dissesto di Napoli potrebbe avere conseguenze pesanti dal punto vista della sicurezza pubblica, oltre che economica, a causa dei licenziamenti e della crisi sociale che ne deriverebbe. Il Governo, intanto, con la finanziaria 2019 ha previsto la possibilità dell’anticipazione di liquidità, un prestito da parte di Cassa Depositi e Prestiti, al tasso di circa l’1%, per pagare i debiti certi con le imprese che però va restituito entro il 30 dicembre. Il Comune ha chiesto 200 milioni e se quest’anno non riuscirà a ridurre la massa dei debiti commerciali del 10%, nel 2020 dovrà scontare pesanti sanzioni.

CAMPANILISTA ? SICURAMENTE.. SÌ…

CAMPANILISTA ? SICURAMENTE.. SÌ…
Si lo confesso, sono campanilista e amante dell’Italia, si amo tutto quello che viene prodotto e fabbricato in Italia, non posso farci nulla, è da quando sono nato che mangio , bevo, parlo e ragiono italiano e dopo aver saputo, proprio ieri, che la nota azienda italiana, la Pernigotti di Novi Ligure, famosa in tutto il mondo per la produzione storica dei suoi gianduiotti e straordinari cioccolatini, ha chiuso i battenti perché prossima al fallimento, ed è ovvio che vedere che Amazon apre un punto vendita a Milano non è che mi faccia proprio star bene anzi mi “arrovella le budella”. Il solito sistema italiano di affossare l’economia nazionale a favore dello straniero, una volta si diceva che lo straniero non passava oggi invece non solo passa ma ci resta e fa affari, diventiamo sempre più esterofili e anti italiano, infatti ad Amazon non si rimproverano le condizioni di lavoro degli operai, gli orari e stipendi da morti di fame come si fa alle aziende italiane… curioso vero ? Curioso lo è ancor di più quando la sinistra italiana si scaglia sempre e solo contro gli imprenditori italiani, definendoli il più delle volte e ingiustamente “evasori fiscali” e poi, accetta tutto con semplicità irritante quello che fanno gli stranieri, proprio un paradosso, si lamentano dell’evasione fiscale di tanti imprenditori italiani caduti in disgrazia e poi ci si rallegra per l’ingresso di nuove strutture di origine straniera… che poi, se non fanno affari e le cose non vanno bene, con cinica lucidità faranno esattamente come la Pernigotti di oggi in mano ai turchi ..vanno via senza dare spiegazioni…e gli operai vanno in cassa integrazione…boh….! 08112018

by…manliominicucci…

 

Apre a Milano il pop up store di Amazon

Dal 16 al 26 novembre 500 mq di prodotti per il Natale