fatti di vita e politica nazionale e d internazionale

CULTURA CHE SARÀ …NOSTRA.

CULTURA CHE SARÀ …NOSTRA..!

Lo diceva la “cara e simpatica ex presidenta” della camera on.Boldrini, alla quale formulo le mie più sentite e “sincere condoglianze” per la perdita… del “caro partito LeU “, questo era quanto auspicava la “gentil donna” tempo addietro, cioè far nostra la cultura nigeriana…quindi nei prossimi anni abituarsi anche a mangiare interiora di …esseri umani…un nuovo menù. Io non ho lavorato in Africa come lei ma conosco bene quel paese perché lo seguo da anni e documentato sulla sanguinosa guerra col Biafra, all’epoca stato indipendente ora regione della Nigeria, ed ha sempre attirato le mie attenzioni ed incuriosito per l’inaudita violenza ravvisa in quella guerra. Persone fatte a pezzi senza un’apparente e valido motivo, parti del corpo, come il cuore ed il fegato, venivano consumati per impossessarsi della forza e dell’energia dei propri nemici. Veri e propri gesti di cannibalismo allo stato pure motivato da riti che più che esoterici li definirei ..”satanici”.. Quel rito malefico è in uso e fatto proprio dalla mafia nigeriana che è presente su tutto il territorio europeo e che ha trovato nei radical chic e buonisti idioti europei il lasciapassare per mettere in pratica i loro principi criminosi. Quando anni fa lanciavo l’allarme qualcuno ha anche riso.. divertito poi, quando Pamela Mastropietro è stata fatta a pezzi ha nei fatti dimostrato che le mie preoccupazioni, associate agli allarmi di gente ben informata sulla mafia nigeriana e sul loro modus operandi, erano un fatto reale e concreto, e da allora sì è aperti, finalmente, gli occhi sul fenomeno nigeriano. I riti woodoo non sono esclusiva proprietà degli haitiani e dominicani ma provengono e trovano le radici proprio in quelle zone del centro Africa. La cosa deve destare preoccupazione ed allarmare tutti, questa non è la mafia che conosciamo tutti che ha le sue regole e la sua malvagità in quella sfera, no.. no ..questa colpisce violentemente tutti e senza guardare in faccia nessuno, specie noi occidentali, loro si divertono da morire quando noi litighiamo sulla dialettica del fenomeno razzista o altre balle similari, loro invece il razzismo non lo conoscono neanche perché per loro siamo soli limoni da spremere e poi da eliminare…siamo noi, i cosiddetti civili che non abbiamo capito un …tubo…altro che cultura da apprendere..21112018

… by… manliominicucci.myblog.it …

 

La Nigeria e i riti di sangue, i sacrifici Voodoo, le invocazioni demoniache...

 

 

SCOMMESSA VINTA…..!

 

SCOMMESSA VINTA…..!
A quanto pare la serietà politica delle “amministrazioni pieddine” è un prodotto evidentemente di scarso e frequente utilizzo. La città vive in un degrado pazzesco, strade impercorribili e …mi fermo qui, il consiglio comunale è nel caos dopo le dimissioni di ben dieci consiglieri e quale situazione migliore di questa era quella di rimandare i cittadini al voto e dotarlo di un governo solido, volitivo e capace ? No .. neanche a parlarne ed ora assisteremo alle solite pantomime della politica delle poltrone e al famoso gioco dell’occupare le sedie a fine disco..Si’… era un “gioco-ballo” in voga durante gli anni del vinile, a musica finita chi restava senza dama pagava pegno e qui ora sarà così, vediamo chi paga pegno…probabilmente assisteremo ad un …”rimpasto” in chiave “machiavellica”. Torniamo al “caro Sindaco” e per usare uno slogan pubblicitario : “mi è piaciuto vincere facile”, ma con il sindaco Melucci è stato davvero facile, sapevo come sarebbe andata a finire già dal 02 di Novembre giorno delle sue ridicole dimissioni, prioritari e troppo importanti i propri interessi personali e di partito per lasciare una poltrona che difficilmente per i prossimi 20 anni si ritroveranno. Non dimentichiamoci come ha gestito la questione Ilva e i problemi legati alla salute della città, infatti, ad oggi, su quel fronte non si è visto nulla e in verità, in un anno e mezzo di mandato, non ci siamo accorti di cambiamenti o altro, solo valzer di poltrone e liti per cariche istituzionali, si perché non dimentichiamoci che le sue dimissioni nascono per la sua mancata elezione a presidente della provincia ionica..e mica per protesta per il drammatico contesto ambientale inquinato con tumori annessi dove vive il suo “popolo” ? E i problemi legati alla precaria salute dei suoi cittadini… come li ha trattati ?Nessuna risposta…curioso… vero ? Va bene, visto che sta ancora in piedi, come il famoso pupazzo di plastica, ed ha ritirato le proprie dimissioni speriamo che si ravveda ed operi con criterio nell’interesse della città e dei suoi cittadini tutti. Caro Sindaco, va bene…ci vediamo alla prossima crisi, perchè stia tranquillo che ce ne sarà un’altra … ne sono convinto….e tra un “litigio ed un… caffè”… si ricordi anche che è sindaco di Taranto. 21112018

manliominicucci.myblog.it ..

REVOCATE LE DIMISSIONI DEL SINDACO DI TARANTO…!

MA CAPISCI QUEL CHE DICI…. ?

MA CAPISCI QUEL CHE DICI…. ?

“Caro Papa Bergoglio venuto da una terra lontana, ti capisco, la nostra lingua è complessa e difficile da imparare e nel percorso di apprendimento, specie per uno straniero come te, si commettono tanti errori, una parola fuori posto ha un significato diverso da quel che s’intende, però devo confessarti che a volte ho la sensazione che tu non sappia quel che dici. Vedi, io sono un umile servo del Signore, mi annovero tra gli ultimi cristiani per importanza e incarichi ma ritengo di essere tra i primi in fatto di fede e obbedienza perché credo ciecamente in quel che Lui ha detto duemila anni fa, forse è colpa della lingua italiana ma il Signore ammonì i cristiani tutti di non dar credito “ai falsi profeti” che verranno dopo di lui, tipo un certo Maometto che si vanta di essere il vero profeta. Maometto può dire quello che vuole ma io, da buon cristiano ho l’obbligo di attenermi alle disposizioni di Cristo al quale devo obbedienza e quindi se il figlio di Dio afferma che quelli che verranno dopo di lui sono falsi profeti e che parlano in nome di Dio con l’inganno.. io gli credo…ciecamente…senza nulla obiettare. Però una parte di me è anche razionale e quindi guarda le cose con l’ottica dell’analisi e giungo alla conclusione che Gesù Cristo ha avuto piena ragione nell’ammonirci in quanto la religione islamica nulla ha a che vedere con quella cristiana o altre similari. Infatti noto con dispiacere delle differenze abissali tra noi e loro, per esempio, osserviamo  il trattamento riservato ai minori di sesso femminile, permettere i matrimoni alla ridicola età di 9/10 anni è qualcosa di allucinante, come anche la sistematica violenza adottata e applicata così come è scritto nel libro coranico, di inaudita atrocità, fustigazione o lapidazioni o addirittura si evoca la morte di un “essere umano” solo per semplici blasfemie, è pazzesco ma, ciò si verifica solo nei paesi islamici, l’analisi di tutto questo deve porci un quesito: ma Gesù ha ragione o si sbagliava ? Bene “caro signor Papa”, a parte il tuo vergogno silenzio  nella questione di Asia Bibi, la donna cristiana che deve morire perché blasfema, le chiedo : ma tutti i musulmani che offendono il crocefisso, il nostro Gesù Cristo, tutti i santi e le nostre sacre festività, che bruciano le chiese e uccidono i cristiani in giro per il mondo sono “blasfemi” o a loro è permesso tutto ? “Cos’è caro Bergoglio, due pesi e due misure ? La blasfemia è esclusiva solo dei musulmani e quando ammazzano è lecito farlo ? E tu, come ti permetti a sindacare la parola di Cristo affermando che l’islam e la religione cristiana devono convivere …? Se tu sei il suo ministro in terra perché lo “smentisci” ? O forse sei più importante del nostro Maestro ? Ecco perché mi chiedo se “comprendi quel che dici”, secondo me no…vediamo che dicono gli altri cristiani…forse sono io che non ho capito niente….20112018

… by… manliominicucci.myblog.it…

 

Papa: no a uso religione contro i deboli

Angelus,’è meccanismo perverso ma Gesù dalla parte degli ultimi’

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 11 NOV – “Gesù smaschera questo meccanismo perverso: denuncia l’oppressione dei deboli fatta strumentalmente sulla base di motivazioni religiose, dicendo chiaramente che Dio sta dalla parte degli ultimi”. Lo ha detto Papa Francesco all’Angelus, sottolineando che il giudizio “risoluto” di Gesù è contro quelle persone che “si servono di Dio per accreditarsi come i difensori della sua legge. E questo atteggiamento di superiorità e di vanità li porta al disprezzo per coloro che contano poco o si trovano in una posizione economica svantaggiosa”.

 

ONG….SENZA …..O CON LUCRO ?

ONG….SENZA …..O CON LUCRO ?
È questa la vera domanda da porsi, perché dopo quanto si è scoperto con i rifiuti tossici della nave ONG Aquarius e il contestuale sequestro di ben 470.000,00 euro dai loro conti correnti, pare evidente che le navi non siano proprio un esempio di eccellenza e di vera e ….disinteressata solidarietà, infatti, dal modus operandi, sembrano più delle aziende private atte a fare profitti e ad evadere il fisco e raggirare le leggi. La guardia di finanza li ha colti sul fatto…con le “manoni nella marmellata”, “loro” erano intenti a scaricare da bordo dei… rifiuti tossici, presi sul fatto dopo un lavoro lungo due anni, li hanno fermati e bloccati in porto. Per tutta risposta, “loro”, hanno protestato, urlando il solito slogan di circostanza e dopo tante inutili accuse, infine, a menzionano la solita strumentalizzazione e che le colpe,… quando mai…non sono sempre degli altri, …sono dell’Italia e delle sue politiche razziste, ma almeno questa volta, è proprio curiosa, viene tirata in ballo anche l’unione europea, davvero consolante. Già, a “loro” non piace il blocco delle partenze, per “loro” “il lavoro” doveva continuare ad essere quello dello scorso anno, magari con arrivi di 12mila migranti al giorno, il business è stato veramente…. interessante ma…finito.. Così si spiega il “loro” operare a ridosso delle coste libiche, infatti “loro” non hanno mai salvato dei migranti nel mezzo al mare ma facevano nei fatti dei taxi, i famosi taxi del mare. Ora le cose vanno male e, aggiungo, andranno anche peggio in futuro perché per fortuna la magistratura ha aperto fascicoli d’inchieste e da come si vede i guai stanno arrivando a tonnellate. Che bisogno c’è di andare a prenderli sin dalle coste libiche ? È chiaro che non intendono mollare…” l’osso d’oro”… è davvero incredibile che si sia permesso per anni far operare questi signori dall’apparente solidarietà…provate a chiedere quanto ricevono per le loro prestazioni e resterete di …”stucco”..alla faccia della solidarietà ! Certo, amore e carità… ma a ….buon prezzo, finalmente oggi ho le prove che avevo sempre visto giusto a sospettare e a diffidare della “loro” finta bontà… meno male che è quasi finita…20112018

    … by… manliominicucci.myblog.it …

Migranti: sequestrata la nave Aquarius, indagati membri di Msf

Ong denuncia: irruzione di libici sulla nave Nivin, violenze su migranti

Mediterranea: feriti in ospedale Misurata, altri nei Centri. Almeno 5 migranti feriti

Le forze armate libiche “hanno fatto irruzione sulla Nivin”, la nave con 79 migranti bloccata da giorni al porto di Misurata, e ci sono notizie di “violenze”, con “persone ferite in ospedale e altre ricondotte a forza nei centri libici”. E’ quanto sostiene di aver appreso Mediterranea, la Ong che con la nave Mare Jonio è impegnata in un’azione di monitoraggio su quel che accade davanti alla Libia. “Italia e Ue si assumano responsabilità delle loro scelte politiche – aggiunge – Vogliamo conoscere la sorte di ciascuno dei profughi”.

Almeno 5 migranti sono rimasti feriti nell’operazione condotta dalle forze di sicurezza libiche che hanno sparato proiettili di gomma a bordo della nave Nivin, su cui da giorni si era barricato un gruppo di migranti rifiutandosi di scendere. Lo si apprende da fonti dell’Unhcr.

È DURA DA VINCERE LE IDEOLOGIE…!

È DURA DA VINCERE LE IDEOLOGIE…!

Il presidente messicano è uno di quelli che predica bene ma razzola male, in un paese dove la fanno da padrona. nel vero senso della parola, i cartelli della droga ama compiacersi delle lotte ideologiche dal sinistro sapore e condito in tutte le salse. Dopo il suo diniego alla costruzione del muro lungo il confine americano, incomprensibile in quanto lungo quel confine non passano solo poveri disgraziati in cerca di un futuro migliore ma soprattutto corrieri della droga e delinquenti che curano e proteggono lo spaccio ed il passaggio nello stato americano. Rammento a tutti che il muro è stato voluto e costruito, una parte, dal vecchio presidente Obama, quello “buono” e amato dai radical chic di tutto il mondo. Ora il Messico ci si confronta con la dura realtà, far passare tutta quella gente non è solo un crimine diretto verso il popolo americano ma lo è anche verso il popolo messicano che non lo vuole, non per razzismo, visto che sono uguali a loro, ma perché toccano con mano il problema sempre legato alle migrazioni ovvero : cosa faranno i migranti se non passeranno il confine ? Dove si allocheranno ? Certamente indietro non ci tornano e quindi ? Che faranno e come vivranno e che lavoro troveranno, ecco il problema del sempre, le ideologie innanzi tutto e i problemi dopo…anche se restano a carico dei migranti e di chi se li trova in casa senza volerli non ha importanza purché il mondo non abbia confini. Noi in Italia viviamo l’analoga situazione drammatica dal 2008 e sicuramente non finirà certamente oggi, il punto è che quando si parla di immigrazione troviamo sempre terreno fertile nei radical chic e media ma intanto l’ONU lancia solo “moniti e cazzate varie” ma non sostiene, come dovrebbe,  nei fatti i popoli e paesi poveri, da ieri, ad Haiti, è in corso una mini rivoluzione contro il corrotto governo del paese e quelli hanno veramente ragione a farlo.. quelli non possono neanche mangiare. Che bisogna fare quindi ? Bene prima di tutto regolare il flusso demografico in quei paesi, poi stabilire dei piani di sviluppo agricolo e zootecnico, quindi gettare le basi per delle aziende produttive che sfruttino le risorse locali e il tutto finanziato e sostenuto dalla banca mondiale e ovviamente controllato da una commissione ONU, che effettui i pagamenti ai fornitori con criterio altrimenti lo stillicidio di soldi rubati al popolo non cesserà mai. . Ecco, questa è la vera soluzione, io la do.. poi se qualcuno vuol adottarla ..prego si accomodi.. ma ho il sospetto che questa soluzione non piaccia a tante lobby…troppo onesta e risolutiva. Intanto ora il problema è lì …che succerà a questi poveretti, già si litiga tra poveri spero che finisca lì e non si arrivi oltre come penso…. 19112018

… by… manliominicucci.myblog.it …

 

Protesta a Tijuana per carovana migranti

Almeno 3000 profughi, per i residenti sono troppi

(ANSA) – ROMA, 19 NOV – Centinaia di persone sono scese in strada ieri sera a Tijuana, in Messico, per protestare contro il passaggio di migliaia di migranti provenienti dal centro America, nel tentativo di arrivare negli Stati Uniti. Finora quasi tremila profughi hanno raggiunto Tijuana negli ultimi giorni, ma il governo federale stima che il loro numero potrebbe presto aumentare fino a 10.000. Secondo il sindaco Juan Manuel Gastelum la città non è preparata a sopportare tale “valanga”.
Così ieri sera i residenti sono scesi in piazza sventolando bandiere messicane, cantando l’inno nazionale e slogan “Fuori! Fuori!”, a circa un chilometro dal confine statunitense, e denunciano una “invasione” di profughi.

DON..BOERI …”BACIAMO LE MANI” !

DON..BOERI …”BACIAMO LE MANI” !

Italia tricolore…”sbiadito”, storica terra delle mafie, fiorente patria dell’omertà, civilissima…società dei soprusi  e delle ingiustizie, culla della falsità e bugie, crocevia del malaffare e terra… del mondo di mezzo , unico paese nel mondo occidentale in cui vigono le leggi e regole dei “cartelli colombiani”, delle imposizioni mafiose e camorriste. Questo è il toccar con mano i contorni di una vicenda a dir poco allucinante, infatti , e chiedo a tutti una riflessione sulla gravità della cosa, sebbene la Guardia di Finanza, dopo accurate indagini, abbia accertato l’irregolarità sull’incarico dirigenziale INPS di Crotone affidato alla D.ssa Alessandra Infante, in quanto non assunta secondo i dettami prescritti dalla legge italiana (quella ufficiale giusto per intenderci) lei è ancora tranquillamente al suo posto. La dirigente Inps di Crotone è stata  denunciata alle autorità giudiziarie per alcuni ipotesi di reato, ovviamente saranno i magistrati poi a decidere ma questa…. è un’altra storia, una delle tantissime storie di amici degli amici degli amici che vedo da una vita…direi una consuetudine nel proscenio nazionale. Andiamo al punto e partiamo dalla legge n.190 del 06/11/2012,la legge in materia di prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione, cioè,  che significa tradotta in parole semplici ? Significa che se una semplice cittadina o una dipendente di un’amm. pubblica denuncia un’irregolarità, lei deve essere protetta e non… vessata, umiliata e portata all’esasperazione sino all’ipotesi di autolicenziamento per…. sfinimento, come nel drammatico caso della dipendente Inps di Crotone, tale Maria Teresa Arcuri, cui è riferito il servizio delle Iene . Ovviamente come presidente di un movimento politico mi scaglio verbalmente con violenza contro il presidente Boeri che invece di pensare alle faccende irregolari dell’istituto di cui ne è presidente si preoccupa di fare quotidianamente politica, non solo, ma il “bischero” ignora anche la questione come il miglior omertoso, e che dire dei dirigenti INPS calabresi in questione ? Omertosi e codardi pure loro nel non affrontare e difendere chi ha avuto il coraggio di denunciare. E quando sradicheremo le radici delle mafie se i primi a preservarle sono proprio i nostri vertici…è una vergogna che richiede le immediate dimissioni dei soggetti intervistati, l’omertà va sempre punita specie quando si è dipendenti pubblici. Alla grande MARIA TERESA ARCURI, porgo il mio personale ringraziamento per aver avuto il coraggio di denunciare …a Crotone poi..  18/11/2018

… by… manliominicucci.myblog.it  …

Video | 30 ottobre 2018

denuncia inps funzionaria ingiustizia

blob:https://static3.mediasetplay.mediaset.it/ac398996-9e9c-4879-a4f1-2b458d93d4b8

Roberta Rei è tornata a palarci della funzionaria dell’Inps Maria Teresa Arcuri

 

 

SIAMO MOLTO ADDOLORATI

SIAMO MOLTO ADDOLORATI !
È durato poco, un po’troppo poco il sogno degli estremisti di sinistra di creare un partito spostato a sinistra con barra tutta a … sinistra. Evidentemente tra i vari centri sociali, no global , antagonisti e le frange estreme dei Black Bloc, l’Anpi, e i vecchi pieddini non c’è una buona intesa né si capiscono. Chissà perché, forse la Boldrini litiga con Emma Bonino sugli immigrati ? Oppure l’ex presidente del senato Grasso non è d’accordo sul diritto di concedere la cittadinanza a tutti gli stranieri presenti in Italia ? Oppure…forse, Niki Vendola non è d’accordo con lussuria, in arte Vladimiro Guadagno, sul vero stato dei trans o delle famiglie arcobaleno ? Mah… chissà perché, sia ben chiaro, io ventilo probabili scenari che hanno determinato la lite e il conseguente scioglimento del partito. Eppure era stato, stranamente e curiosamente, accettato come gruppo nel parlamento dal meraviglioso presidente della Camera on. Fico, strano che mai sarà accaduto ? Con tutta questa confusione non si capisce un… fico secco, so solo che quando non ci sono posti a sedere nei poteri occulti governativi la sinistra va sempre in fibrillazione e ne vediamo di belle. Guardate noi, un movimento piccolo e povero di soldi ma ricco di idee che vive e prospera al contrario di loro che seppur in parlamento, beccano soldi …ma sono poveri di idee e di amore verso il paese italico. Evidentemente il buon Soros ha sospeso i pagamenti per il mancato arrivo dei migranti e quindi il partito non può reggersi, sì, è vero che sono comunisti…ma solo nell’animo perché in banca sono tutti per il …..capitalismo…puro…curioso vero ?…che peccato non vederli più, ma va bene così.. anzi … forse è meglio così…addio…L.eU…..non ci mancherai…17112018… by…  manliominicucci.myblog.it

 

 

 

Leu si scioglie: Liberi e uguali, l’alleanza tra Sel ed ex Pd che credeva di guidare la sinistra

Da tempo avevano già preso le distanze Laura Boldrini e Pippo Civati. Il leader Pietro Grasso aveva cercato di continuare l’attività. Ma la sconfitta alle Politiche aveva bruciato

Pietro Grasso (Ansa)Pietro Grasso (Ansa)

FOTO DI …. FAMIGLIA….

 

FOTO DI …. FAMIGLIA….
No…non ho nessuna intenzione di ironizzare o scherzare su due milioni di morti ammazzati, purtroppo quel che ho scritto risponde alla spiacevole verità, i teschi nella foto, a milioni, appartengono a persone semplici ed innocenti, stiamo parlando di parenti, amici e conoscenti cambogiani ammazzati da parenti amici e conoscenti cambogiani di “fede comunista”. Già non tutti sanno che oltre le stragi naziste ci sono state anche…. le stragi comuniste, ebbene questa è una di quelle che la storia, stampa e TV preferisce non parlarne, evidentemente troppo imbarazzante, poi mette in cattiva luce l’ideologia di sinistra e comunista, peccato però che i tanti morti trovino giustizia dopo oltre 45 anni di inutili …massacri. In quel tempo i “guerriglieri rossi di Pol Pot” plasmavano le menti dei ragazzi con le armi dell’indottrinamento ideologico sino al punto da farli diventare carnefici dei propri familiari, infatti il concetto di famiglia veniva stato letteralmente distrutto a favore delle “comunità”. Una cosa allucinante al pari delle vessazioni psicologiche subite dagli ebrei nei campi di concentramento del 1944. Per fortuna oggi si vede la luce nel fondo di quell’orribile tunnel ed è giusto che i colpevoli paghino, è giusto che se ne parli ed è giusto che le nuove generazioni e gli studenti in particolare sappiano e conoscano i pericoli delle ideologie non liberali e democratiche. I valori della famiglia sono sacri, la patria è parte della vita di un essere umano ed è la sua carta d’identità per tutta la vita…Bene, a tutti dico : rammentate che il buon Dio vede sempre tutto ed è solo una questione di tempo perché….la giustizia divina….arrivi…17112018

… by… manliominicucci.myblog.it

Condannati gli ultimi Khmer Rossi

Un tribunale cambogiano ha condannato gli ultimi due ex Khmer Rossi all’ergastolo per genocidio.

Un tribunale cambogiano ha condannato gli ultimi due ex Khmer Rossi all’ergastolo per genocidio, che stavano già scontando una condanna al carcere a vita per le scomparse e le deportazioni forzate avvenute durante il lor sanguinario regime guidatro da Pol Pot, fra il 1975 e il 1979.

Sono anziani e non pentiti del loro ruolo in crimini contro l’umanità, per i quali erano già in carcere. Nuon Chea (92 anni) e Khieu Samphan (87), gli ultimi due leader dei Khmer rossi ancora in vita, da oggi sono però colpevoli anche per il reato di genocidio. La condanna si riferisce ai massacri della minoranza vietnamita e di quella musulmana Chan, solo una parte delle 1,7 milioni di vittime – per lo più cambogiani Khmer – del regime di Pol Pot, e c’è la seria possibilità che sia l’ultimo emesso dal tribunale misto dell’Onu per quegli orrori. Nuon Chea, il ‘fratello numero due’ considerato lo spietato ideologo del regime, è stato riconosciuto colpevole di genocidio e crimini contro l’umanità contro entrambe le minoranze, mentre l’ex capo di Stato della ‘Kampuchea democratica’ Khieu Sampan è stato condannato per gli stessi reati ma solo contro la minoranza vietnamita, crimini “su scala enorme da lui incoraggiati e legittimati”. Il giudice cambogiano Nil Nonn, leggendo la sentenza, ha elencato i crimini appurati dal tribunale, tra cui omicidi, sterminio, schiavitù, torture, deportazioni, persecuzioni razziali e religiose, stupri, matrimoni forzati. Gli interrogatori e le esecuzioni erano approvate “dai più alti quadri, tra cui Nuon Chea”. I due anziani leader, già condannati nel 2014 per crimini contro l’unità, erano presenti in aula.

 

E ALLA FINE VINCONO SEMPRE LORO..!

E ALLA FINE VINCONO SEMPRE LORO..!
Già, dopo le vibranti e violente proteste dei giorni scorsi del popolo mussulmano era scontato ed ovvio che alla “delinquente” cristiana, sebbene assolta, le sarebbe stato impedito di lasciare il paese. Tajani, presidente del Parlamento Europeo, giorni fa esultava e rivendicava dei meriti, sinceramente non so quali visto che la ragazza è ancora lì e in pericolo di ….morte. Evidentemente solo ora il buon Tajani comincia a capire di che pasta è fatto l’Islam…” moderato”…, la blasfemia è un grave crimine per gli islamici e l’unico modo per porre rimedio è la morte della colpevole, soluzione auspicata in questo caso, specie poi perché è una donna ed infedele e questo per loro è inaccettabile. Il genere a cui appartiene già limita e di molto la figura femminile nel mondo islamico, figuriamoci poi se una donna infedele e per giunta cristiana si permette di dare un bicchiere di… acqua ad una donna islamica… durante il Ramadan, è un peccato di dimensioni epocali che “giustamente deve essere punito con …la morte”. Non so quanto ancora durerà il calvario di questa poverina, ma se il Pakistan e tutti i paesi islamici non cambiano registro è sicuro che ci sarà sempre odio tra le genti di diversa cultura religiosa. Non si può accettare di ammazzare qualcuno perché la pensa diversamente oppure se si ironizza su Maometto, come nel caso di Charlie Hebdo di Parigi, l’ironia fa parte dell’essere umano e la satira è addirittura contemplata in tanti paesi nella famosa libertà di espressione e pensiero. Sono concetti semplici ma a quanto pare inconciliabili con la dottrina coranica, troppo radicali e poco aperti al dialogo. Comunque ancora una volta l’Islam mostra sempre la sua faccia peggiore, ammesso che ne abbia una di disponibilità e cordialità. Prego per la povera Asia, prego perché a distanza di mille anni non si rifacciano le guerre tra crociati e mussulmani, io la buona volontà c’è la metto tutta…e loro ? 16112018

…by… manliominicucci.myblog.it …..

Non c’è pace per Asia Bibi, non potrà lasciare il Pakistan per la revisione del processo

Giovedì 15 Novembre 2018 di Franca Giansoldati

 

Città del Vaticano – Non c’è pace per Asia Bibi, la mamma pakistana condannata a morte nel 2010 per avere offeso Maometto e assolta nei giorni scorsi dalla corte suprema di Lahore. Asia Bibi per il momento non potrà lasciare il paese a causa della revisione del suo processo in tribunale. La donna cristiana, simbolo della persecuzione islamica, resta protetta in un luogo segreto perchè gli estremisti vorrebbero vederla morta. A dare la notizia è stato il ministro degli esteri di Islamabad, Shah Mahmood Qureshi. «Lei è qui, ci sarà un’udienza sulla revisione, così lei potrà andare via» ha affermato il ministro, specificando che «non ci sono polemiche, lei è qui». Nei giorni scorsi diversi governi, tra cui anche alcuni ministri italiani, avevano manifestato la disponibilità di ospitarla assieme alla sua famiglia.

In un articolo sull’Osservatore Romano, il giornale vaticano, viene chiarito che Asia Bibi non ha alcuna barriera legale che le impedisce di lasciare il Pakistan, ma il governo ha stretto un accordo con gli islamisti per trattenere la donna fino a quando non sarà discussa la petizione per la revisione della sentenza. Già in settimana, durante un colloquio telefonico con il suo omologo canadese, Shah Mahmood Qureshi ha dichiarato che «Asia Bibi è una nostra connazionale e il Pakistan rispetta appieno i diritti legali della donna». Il Canada, come altri paesi, sta considerando la possibilità di concedere asilo alla donna. L’assoluzione di Asia Bibi ha provocato un’ondata di violente proteste da parte dei gruppi islamici più radicali in tutto il Pakistan.

HAI IL TANGA ? ALLORA …TI STUPRO…!

HAI IL TANGA ? ALLORA …TI STUPRO…!

SIAMO VERAMENTE ALL’INCREDIBILE, MA SI E’ VERAMENTE USCITI DI SENNO ? QUINDI UNA DONNA NON PUÒ’ VESTIRE COME DIAVOLO LE PIACE CHE DEVE PORTARSI LE DIFESE ” ANTIAEREE ” PER VIVERE E GIRARE TRANQUILLA ? ASSOLUTAMENTE …NO…, MA CHE RAZZA DI MODO E’ QUESTO DI AMMINISTRARE LA GIUSTIZIA…E IO CHE SONO UN UOMO CONDANNO SENZA MEZZI TERMINI QUALUNQUE VIOLENZA SULLE DONNE FIGURIAMOCI UNO STUPRO E PER QUELLE MOTIVAZIONI POI…. MI SEMBRA DI ASCOLTARE LE SENTENZE DEI TRIBUNALI ISLAMICI, DOVE LA DONNA E’ SEMPRE E COMUNQUE COLPEVOLE…BASTA…DONNE DI TUTTO IL MONDO, RIBELLATEVI E NON FATEGLIELA PASSARE LISCIA A QUEI GIUDICI MALATI…ROBA DA NON CREDERE…! 15112018

… by…manliominicucci.myblog.it …

 

“Indossava il tanga, non è stupro”. Sentenza choc in Irlanda, donne in piazza

Un 27enne, accusato di aver violentato una 17enne, assolto: per la difesa la ragazza “se l’era cercata” perché indossava un tanga. Il caso in Parlamento

Ha scatenato una bufera in Irlanda l’assoluzione di un 27enne accusato di aver stuprato una ragazza di 17 anni a Cork, in un processo in cui la difesa ha sostenuto che la giovane se l’era cercata perché indossava un tanga di pizzo. Il caso è arrivato persino in Parlamento, dove la deputata Ruth Coppinger ha mostrato un tanga blu di pizzo in aula per denunciare “la routine di incolpare le vittime”, quando si tratta di molestie e abusi sulle donne.”Potrebbe sembrare imbarazzante mostrare un tanga qui”, ha osservato la parlamentare, “come pensate che si senta una vittima di stupro, quando in modo inappropriato viene mostrata la sua biancheria intima in un tribunale?”.

L’assoluzione del presunto stupratore – che sostiene che il rapporto sessuale fosse consenziente, risale al 6 novembre.

Il Centro di Dublino contro le violenze sulle donne non è entrata nel merito della sentenza, ma ha chiesto però una riforma del sistema giuridico in cui, a suo dire, vengono spesso usati questo tipo di pregiudizi contro le donne.

Sullo sfondo di una crescente attenzione mediatica sul caso, anche i social sono tati inondati di critiche per quanto avvenuto in tribunale. Sotto l’hashtag #ThisIsNotConsent, le irlandesi hanno postato fotografie del loro abbigliamento intimo in tutte le forme, colori e materiali per protestare contro l’abitudine di incolpare le vittime di molestie per quello che hanno subìto. In diverse città del Paese si sono tenute proteste di piazza: a Cork, dove si è svolto il processo, 200 persone hanno marciato fino al tribunale, dove hanno deposto mutandine sulla scalinata.