LA LAMORGESE DOV’E’ ? E CHI L’HA VISTA !

06032021 machete Desio

LA LAMORGESE DOV’E’ ? E CHI L’HA VISTA !

Luciana Lamorgese è dal 5 settembre 2019 il nostro amletico e indecifrabile ministro dell’interno, nominata nel governo Conte II ed in seguito confermata nell’attuale governo Draghi. Rammento che ultimamente la sua riconferma, al dicastero della sicurezza interna, è stata contestata da tanti italiani, me compreso, perché effettivamente con la sua guida la sicurezza interna nazionale del paese Italia è andata a “farsi friggere”. I fatti parlano chiaro e sono inequivocabili, gli spacciatori di sostanze tossiche nelle strade sono aumentati in modo esponenziale rispetto al periodo dei precedenti ministri, Minniti e Salvini, l’immigrazione ha ripreso il percorso marittimo mediterraneo e sta tornando a numeri importanti e allarmanti, le case di privati cittadini e di proprietà pubblica vengono occupate da elementi, italiani e stranieri, che effettivamente hanno bisogno di avere un tetto sul capo visto che non possono averlo perché non hanno le risorse economiche per i fitti né c’è la disponibilità da parte dello stato. Però noi… continuiamo a d accogliere migranti ma che nei fatti non siamo in grado di offrire loro una vita decorosa e decente, e quando arrivano per premio…  li buttiamo come degli emarginati sociali nelle improvvisate baraccopoli nelle periferie delle città. Ma nonostante la drammatica realtà il “nostro caro ministro”, sempre assente, non solo non risolve il problema dei migranti ma addirittura continua ad importarli e ad allocarli nelle …”baraccopoli”… visto che non c’è altra soluzione. Nel 2018 gli sbarchi sono arrivati al numero di 23.370, nel 2019 scesi a 11.471 e poi appena si è diffusa la voce dei suoi intenti migratori… ecco che nel 2020 ne sono arrivati 34.154, nonostante la presenza del contagio virale e il dilagare della povertà nel nostro paese. Che dire, proprio una bella prospettiva per il 2021 in termini di immigrazione. Ma il punto centrale della sua incapacità a prevedere i fenomeni sociali, affrontarli e risolverli emergono, anche e soprattutto, nella questione di sicurezza nazionale interna. Sono anni che denuncio e sollevo il problema della violenza dei giovani, della formazione di bande armate e della deriva criminosa intrapresa dai nostri ragazzi per emulazione o perché semplicemente… annoiati, più volte ho scritto che il passaggio dalle banali liti e a mani nude ai coltelli e alle armi sono “step naturali”… quando si vive nelle strade e nel branco, specie se si hanno continui esempi da cui trarre insegnamenti di tale violenza e abitudine all’illegalità come lo spaccio di droga e gli scontri armati per le vie pubbliche con morti e feriti, fenomeni di gravità inaudita per una società civile, crimini che restano, il più delle volte,  impuniti da uno stato inerme ed incapace che ne è il vero colpevole, perché non vigilare adeguatamente le strade è compito delle forze dell’ordine e il ministero degli interni deve coordinare la sicurezza pubblica assicurando ai cittadini la percorrenza delle vie pubbliche. mattino e sera o notte, in totale sicurezza e senza più paura. Ora come profetizzavo tempo addietro siamo arrivati al “machete” o alla mannaia e domani cosa vedremo ? Kalashnikov o Colt 45 ? Non mi sorprenderei se ciò accadesse… visto che mazze da baseball e machete ora vengono brandite con “nonchalance” come se impugnassero mazzi di fiorellini… Quindi andando al sodo a chi dobbiamo imputare le colpe e responsabilità di questa drammatica deriva di assenza si sicurezza ? E’ ovvio… il colpevole è il ministero degli interni e il “suo capo” ne è la dimostrazione di incapacità totale. Sarà che come prefetto di Milano era apprezzata però anche in questo sono in disaccordo… Milano è una città che ha tantissimi problemi in termini di sicurezza e a dir il vero non lo è da ieri ma è da bel po’ di anni. Sono basito dal fatto che la Lamorgese sia stata riconfermata in quel ruolo, secondo il mio parere vi è la necessità di sostituirla con una persona che abbia un po’ più polso e capacità di comprensioni delle tematiche sociali che a quanto pare sono peculiarità in lei inesistenti. ! 05032021… https://manliominicucci.myblog.it/

Maxi rissa tra ragazzi con machete in Brianza

Bloccati da carabinieri, 3 i minorenni. La lite per una ragazza

06032021 machete Desio

Redazione ANSADESIO04 marzo 202110:03NEWS

Una rissa tra due gruppi di giovani, alcuni dei quali minorenni, armati di mazze e persino di un machete, è stata bloccata nel tardo pomeriggio di ieri a Desio (Monza) dai carabinieri. Venti in totale i ragazzi coinvolti, sei dei quali sono stati identificati e denunciati dai militari, tra cui tre minorenni.

A far scattare l’appuntamento per lo scontro sarebbe stato un litigio nato tra due appartenenti a i due gruppi per una ragazza. A quanto emerso uno dei due gruppi di giovani è arrivato in Brianza da Cinisello Balsamo (Milano), con lo scopo di far “pagare lo sgarro”. Grazie alle telefonate dei presenti alcune pattuglie sono sopraggiunte prima che la situazione degenerasse, bloccando la piazza e identificando tutti i presenti. I sei denunciati dovranno rispondere di rissa aggravata e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. I carabinieri hanno sequestrato una mazza da baseball e un machete. I giovani provenienti da fuori Desio sono stati inoltre tutti sanzionati per il mancato rispetto della normativa anti Covid.
 

LA LAMORGESE DOV’E’ ? E CHI L’HA VISTA !ultima modifica: 2021-03-05T19:58:42+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento