IL LANCIATORE TRADIZIONALISTA !

03012021 frigorifero e cuppin

IL LANCIATORE TRADIZIONALISTA !

E lo so… sicuramente potrà apparire strano e curioso quanto mai singolare il gesto di assoluta inciviltà del lancio di un frigo dalla finestra di casa secondo l’attuale moderna cultura… ma quello non è proprio il gesto di un “insano cittadino di Taranto” o di un incivile odioso di matrice religiosa… ma è un semplice gesto che si richiama ad una “tradizione culturale nel pieno della sua espressione”… che i meno giovani meridionali ricordano molto bene… Già, oggi fa sorridere e suscita ironia ma parliamo di quelle tradizioni “antipatiche ed inaccettabili” che continuano ad essere presenti nella nostra vita di ogni giorno come i botti che provocano morti e feriti, e in qualche occasione diventano tragiche tradizioni, odiose ed irriverenti, anche per la vita, usanze che siamo costretti dai media e politici a subirle ed a rispettarle nel silenzio assoluto e rigoroso… esattamente come per la cultura islamica nella “fattispecie tradizione dell’halal”… un giorno intero dedicato a scannare gli agnelli e i capretti sulla pubblica via o in privato e inondare il pavimento del loro sangue… Certo il lancio di oggetti sulle pubblica via è una tradizione di pessimo gusto e fuori luogo nel 2021, oltretutto un gesto che attira rabbia e ironia, e qui siamo al paradosso perché nel caso degli islamici la loro tradizione la si accetta senza fiatare o sollevare ironia e fantasiosi articoli dai vari giornali e poi  curiosamente…  tutti ci invitano anche a rispettarla… Pazzesco, se così deve essere allora non vedo perché non bisogna anche rispettare la “tradizione di quel signore di Taranto” agli occhi di tutti un gigantesco incivile e da massacrare con multe e magari anche con del carcere ? Qui qualcosa non funziona, non solo nel cervello del lanciatore ma anche nelle teste di tutti, animalisti in primis, perché veder scannare degli animali in quel modo secondo voi è civile e sopportabile la sofferenza di quei poveri animali ? Certo il lancio di quegli oggetti enormi  è parte integrale di una antica tradizione, volutamente dimenticata negli anni, che si poneva come obiettivo il “lanciare dal balcone l’anno vecchio passato”, laddove il periodo temporale trascorso era stato terribile e penoso” come il 2020, si sono anche girati dei film sulla singolare tradizione che  apparteneva alla cultura meridionale del passato ma che in alcuni, purtroppo è così radicata che resiste al tempo…  Infatti sino a qualche decennio fa, lanciare dal balcone di casa o dalle finestre  gli elettrodomestici o altri articoli similari che non servivano più perché rotti o non funzionanti oppure ingombranti come piccoli mobili, era la consuetudine per tutti il giorno della viglia del capodanno e non rappresentava niente di straordinario… ma infondeva solo allegria ed ironia e tutto finiva dopo la mezzanotte oltre le imprecazioni dei poveri netturbini che dovevano faticare non poco a ripulire il tutto.  Ora, veder un politico, “cosiddetto ambientalista” che denuncia un signore attaccato alle sue tradizioni francamente fa ridere i polli, questo vuol dire cercare il pelo nell’uovo e comunque, trattandosi di un gesto, ora considerato incivile, una bella multa non gliela leva nessuno però… mi chiedo, perché il solerte politico ambientalista non ha mai denunciato coloro i quali scannano i capretti e li lasciano morire dissanguati aspettando che fuoriesca l’ultima goccia di sangue con la crudeltà di altri tempi e che nello stesso “mondo civile del lanciatore” non si può tollerare più esattamente come il lancio del pesante frigorifero… già, invece noi l’altra tradizione, quella musulmana, la tolleriamo senza proferire parola alcuna mentre per … il lanciatore no ! Per lui nessuna giustificazione e comprensione anzi solo condanne e tanti improperi, con la differenza che… il “lanciatore tarantino” non ha ammazzato né scannato nessun animale… ma forse schiacciato solo qualche scarafaggio che passava di lì per caso !

02012021…by… manliominicucci.myblog.it

 

 

Lanciano un frigorifero dal balcone: Capodanno shock a Taranto

“Di violenza, di violenza”, le parole di una donna udibili in sottofondo nel video diventato ben presto virale sui social

02.01.2021 11:47

03012021 frigorifero e cuppin

Cronaca

TARANTO – Sono immagini shock quelle che arrivano da Taranto nella notte di Capodanno: due uomini, uno più anziano ed uno più giovane, con accanto un minore, sollevano (a fatica) un frigorifero e lo gettano dal balcone della propria abitazione, sito al secondo o, massimo, terzo piano di uno stabile, mandandolo in frantumi sull’asfalto. Nel video, diventato presto virale sui social e stigmatizzato da alcuni politici e personaggi famosi, si sentono in sottofondo i clamorosi incitamenti di una donna: “Di violenza, di violenza“.

GUARDA LA GALLERY

Taranto, follia di Capodanno: lanciano frigorifero dal balcone

 

IL LANCIATORE TRADIZIONALISTA !ultima modifica: 2021-01-02T20:16:18+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento