MA FITTO E’ LO SCONFITTO ?

MA FITTO E’ LO SCONFITTO ?

Il calcio è uno spaccato di vita reale e maledettamente cattivo, in quello sport i ciarlatani trovano poco spazio per arrogarsi meriti che non esistono e che vengono smentiti al fischio d’inizio di una partita. Il campo non è ciarlatano, infatti se una squadra di bassa classifica, pur giocando in casa, incontra una di alta classifica, migliore di loro sotto il profilo dei valori calcistici, cerca a tutti i costi il pareggio e se ci riesce è festa grande. Ed è esattamente quel che è successo ieri con i risultati politici, il segretario del PD se la mena grande sulla vittoria del suo partito e dichiara di aver vinto pur pareggiando nel risultato come una squadra di bassa classifica… e la sua opinione è un coro unanime di stampa, Tv e di tutti i politici della sinistra con i soliti ben pensanti e tuttologi di professione ospiti perenni in Tv. Allora , come mio solito, ho voluto raffrontare i dati tra le elezioni  regionali del 2015 e quelle di ieri 2020 e scopro che il vero sconfitto non è Fitto ma è proprio lui, il baldanzoso Zingaretti a cui si associa nella disgrazia il caro amico Grillo, loro escono a pezzi da questa tornata elettorale altro che vincitori, e se non fosse per il governatore De Luca, eletto in Campania con una percentuale di voti superiore a quella del 2015, di oltre 20 punti, la sinistra oggi sarebbe alla fine dei suoi giorni. Vediamola questa “grande vittoria della sinistra” che fa tanto felice i radical chic e buonisti… Partiamo dalla Toscana, roccaforte storica della sinistra, nel 2015 il candidato di sx aveva ottenuto il 48% e quello della Lega e Fdi il 20%, nel 2020 abbiamo il neo eletto della sinistra con il 48,6 e il cd con il 40,4, percentuale di voti raddoppiati, sparito il M5S… è in vacanza a Bibbiano, e secondo voi chi ha realmente vinto ? La Campania come il Veneto si pareggiano in tutto, come nel calcio per i vincitori non c’è stata partita . Poi le Marche, nessuno lo dice in Tv perché l’imbarazzo e la figura di merda elettorale dello “sprofondo rosso” è colossale, lei è la terza roccaforte della sinistra in Italia e  sempre governata dalla sinistra dal 1970, nel 2015 il compagno presidente vinse con il 41,1%, secondo arrivò il candidato del… M5S, allora nemici odiati, oggi compagni di merenda al governo, che raggiunse il 21,8%, terzo arrivò un certo Acquaroli, del centrodestra, che riuscì ad ottenere un buon 18,9%… niente male in una regione storicamente rossa. E oggi nel 2020 come sono andate le cose ? Per i sinistri è stata una sinistra domenica e un orrendo lunedì… Già, quel signor Acquaroli ora è il nuovo presidente della regione Marche e ha raccolto uno stupendo 49,1% mentre il la sx ha preso un umiliante 37,3% e il M5S ? Grillini … non pervenuti. Della Liguria cito solo la differenza di voti ricevuti dalle due liste dei candidati per darvi un’idea del tracollo rosso, 383.000 voti per Toti e 120.000 voti appena per il compagno giornalista del Fatto Quotidiano prestato alla politica, come si fa a scrivere distaccati dalla politica e ad essere imparziali proprio… non lo so come si faccia ? Magari ce lo spiegherà dopo… con calma. L’Umbria, solo per la cronaca nera, dopo gli scandali della giunta rossa e della sua presidente alle nuove  elezioni che ne sono seguite, i rossi sono andati a casa ed ora governa il centro-destra… citazione solo per la cronaca. Resta la Puglia, nel 2015 Emiliano vinse col 47,1%, secondo arrivò il M5S col 18,4%, il cd era diviso in due coalizioni, tuttavia insieme presero il 32,69 %, oggi Emiliano si conferma con un 46,9% e Fitto con il 37,3%, la Laricchia, poverina ce la mette tutta ma ha sbagliato… partito, sarebbe ora che cambiasse casacca perché non è andata oltre l’11%, una percentuale di tutto rispetto perché  comunque non sono pochi i voti, quantificabili in oltre 200.00 . Mi chiedo perché la gente continui a votare il M5S che è un movimento zombie visto che non ha più niente del passato. Tiriamo le somme, in Veneto e in Liguria la riconferma dei due presidenti, nelle Marche c’è un nuovo presidente di cd, in Toscana il cd ha raddoppiato i suoi voti passando dal 20 al 40%, in Puglia il cd ha guadagnato 5 punti in percentuale e Emiliano ha perso lo 0,2%.  Quindi Fitto è stato sconfitto ? Ha perso, ma sradicare radici vecchie di 15 anni cresciute nel terreno della pubblica amministrazione e specialmente nella sanità… è complicato, ci troviamo un “bravo presidente” che oggi ha detto in Tv, appena eletto, che vuole risolvere il problema Arcelor Mittal e  inquinamento… ma questo non è normale, sono quindici anni che i cazzaroli parlano delle stesse cose e purtroppo le situazione sta peggiorando terribilmente specie nella sanità dove oramai i malati di cancro fanno fatica a curarsi, altro che vittoria di Emiliano questa è la vittoria di Pirro per il popolo pugliese ! 21092020

…by… manliominicucci.myblog.it

x contact : manliominicucci@gmail.com

….

Regionali, Zaia ironizza: “Secondo Zingaretti vittoria centrosinistra? Avrà vinto anche in Veneto”

21 settembre 2020

23092020 sede regionale puglia

 

(Agenzia Vista) Treviso, 21 settembre 2020 Regionali, Zaia ironizza:

“Secondo Zingaretti vittoria centrosinistra? Avrà vinto anche in Veneto”.

Così il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commentando la sua riconferma in seguito al risultato delle elezioni regionali che lo hanno visto vincitore con il 75% dei voti. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 

 

       Regionali, Gualtieri: “Vittoria di Zingaretti, Governo tiene”

22 settembre 2020

Condividi:

 

(Agenzia Vista) Roma, 22 settembre 2020 Regionali, Gualtieri: “Vittoria di Zingaretti, Governo tiene” “Vittoria di Zingaretti, Governo tiene” queste le parole del Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri fuori da Palazzo Chigi riguardo alle elezioni regionali. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 

MA FITTO E’ LO SCONFITTO ?ultima modifica: 2020-09-23T20:08:03+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento