L’INGORDIGIA NON HA CONFINI NE’ LIMITI !

L’INGORDIGIA NON HA CONFINI NE’ LIMITI !

Ma dico poco onorevoli deputati del parlamento italiano, con quale coraggio e come si può pensare di approfittare di un misero contributo di seicento euro, in tempi di lockdown  e di blocco totale dell’economia nazionale, mentre il popolo è alla fame ? Un opportunismo a danno poi di chi ne ha veramente bisogno per mangiare tutti i giorni, come tutti i piccoli commercianti, gli ambulanti e artigiani e tutte le aziende di servizi che nel giro di una settimana hanno dovuto abbassare le saracinesche o chiudere gli uffici e non incassare più il becco di un quattrino. “Cari squalificati poco onorevoli deputati del parlamento italiano”, ma non vi vergognate di questa infamia perpetrata a danno di chi è in difficoltà economica e non può mangiare o pagare il fitto di casa ? Cos’è, 13 mila euro al mese sono pochi e vi servivano i 600 euro per uno spritz ? Allora, pare siano tre deputati della Lega, uno di Italia Viva e il terzo… e già proprio del M5S, non so se la squadra dei cinque è composta in questo modo tuttavia non pongo il distinguo politico, potrebbero anche essere di un solo partito ma a me, tutti e cinque mi fanno rivoltare lo stomaco ed indurmi al peggior vomito. Mentre io, come partita Iva, “aspetto e spero che già l’ora s’avvicini “… per il bonus a fondo perduto, consto che siamo al 10.08.2020 e non l’ho ancora ricevuto, e oggi apprendo che cinque signori, poco onorevoli, hanno beccato tremila euro di bonus del mese di marzo al quale, ne sono convinto, si sono poi aggiunti altri tremila per quello del mese di Aprile 2020. E’ questo il nostro parlamento che io da una vita voglio cancellare dalla costituzione ? E’ questo il modus operandi dei deputati che io voglio spedire senza ritorno al mondo del lavoro ? Ma che cultura è questa ? Uno che prende 10 volte lo stipendio medio di un operaio, 20 volte la pensione minima della maggior parte degli italiani poi… si approfitta senza pudore e ritegno del contributo di solidarietà “de li m…… vostri” ? Dovete immediatamente rassegnare le dimissioni ed andar via a lavorare e dovete farlo subito, ed invito, tutti i leader dei partiti citati a far pulizia e buttar/li fuori dal  partito in maniera immediata. E’ estremamente grave quello che è accaduto, attenzione non è cosa da poco, soprattutto perché questi “cinque poco onorevoli”… sparano cazzate da sera a mattino in TV a difesa del popolo e il pomeriggio studiano come fregare lo stato ! Che schifo ! 09082020

…by… manliominicucci.myblog.it

manliominicucci@gmail.com

….

10082020 Parlamento

Furbetti a Montecitorio 5 deputati hanno chiesto il bonus Inps da 600 euro. Fico: “Si scusino e restituiscano” “Evidentemente non gli bastavano i quasi 13 mila euro netti di stipendio al mese” commenta Luigi Di Maio, che ne chiede le dimissioni. Zingaretti: “Posso dire che è una vergogna?”. Per Salvini, vergognose richiesta e decreto che lo ha permesso. FdI attacca: “Governo di inetti”, Forza Italia chiede che i cinque “escano allo scoperto”. Si tratterebbe di 3 deputati della Lega, uno M5S e uno di Italia Viva Tweet 09 agosto 2020 “È una vergogna che cinque parlamentari  abbiano usufruito del bonus per le partite Iva. Questi deputati  chiedano scusa e restituiscano quanto percepito. È una questione di  dignità e di opportunità. Perché, in quanto rappresentanti del popolo, abbiamo degli obblighi morali, al di là di quelli giuridici. È  necessario ricordarlo sempre”. Così il presidente della Camera  Roberto Fico, rispetto al caso dei cinque deputati che avrebbero  intascato il bonus partite Iva da 600 euro. Al presidente della Camera ha fatto eco Luigi Di Maio, che ne chiede le dimissioni. “Evidentemente non gli bastavano i quasi 13mila euro netti di stipendio al mese, non gli bastavano tutti i benefit e privilegi di cui già godono. È vergognoso. È davvero indecente” scrive il ministro su Fb.   “I nomi di queste 5 persone sono coperti dalla legge sulla privacy. Bene, siano loro allora ad avere il coraggio di uscire allo scoperto. Chiedano scusa agli italiani, restituiscano i soldi e si dimettano, se in corpo gli è rimasto ancora un briciolo di pudore”, aggiunge specificando che “non importa di quale forza politica” siano.  “La richiesta del bonus di 600 euro, previsto per gli autonomi e le partite Iva, avanzata da cinque deputati è davvero inqualificabile. Spero che restituiscano subito i soldi o che il Presidente Roberto Fico trovi immediatamente la maniera per porre rimedio a questa ingiustizia, che è uno schiaffo enorme nei confronti di chi ha realmente bisogno, specie dopo l’emergenza sanitaria” dichiara il vice presidente del Gruppo Pd alla Camera, Michele Bordo. “Posso dire che è una vera vergogna?” scrive su Facebook Nicola Zingaretti. “Che un parlamentare chieda i 600 euro destinati alle Partite Iva in difficoltà è una vergogna. Che un decreto del governo lo permetta è una vergogna. Che l’Inps (che non ha ancora pagato la cassa integrazione a migliaia di lavoratori) abbia dato quei soldi è una vergogna. In qualunque Paese al mondo, tutti costoro si dimetterebbero” dice Matteo Salvini. Il leader della Lega aggiunge poi: “Chiunque siano, immediata sospensione”. Reazioni da Forza Italia. “Molti di noi, nei mesi dell’emergenza e non solo, hanno destinato in tutto o in parte l’indennità di parlamentare in favore di chi era in difficoltà o lottava in prima linea. Accanto a noi c’era invece qualcuno che senza alcun rispetto ha intascato il bonus. Per dissipare qualsiasi dubbio sarebbe il caso che chi ha usufruito del bonus esca volontariamente allo scoperto e spieghi se, magari e auspicabilmente, si è trattato di un errore dovuto allo zelo di un consulente. Non c’è alcun segreto da proteggere né alcuna privacy da tutelare nell’attività di un parlamentare: tutto deve avvenire alla luce del sole. Chi ha intascato spieghi, restituisca (se non l’ha già fatto) e si chiuda al più presto questa tristissima pagina” scrive in una nota il deputato e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, Giorgio Mule’. E da Fratelli d’Italia. “Parrebbe che 5 parlamentari abbiano  chiesto il bonus Inps Partita Iva da 600 euro. Riprova di 2 cose: 1.  Ci sono dei pidocchiosi nel Palazzo. 2. Siamo governati da degli  incompetenti che scrivono norme che consentono questi sprechi. Un governo di inetti continua a distribuire bonus a pioggia senza alcun  buonsenso. Il bonus P. IVA non prevede limite di fatturato e neppure  limite di reddito da altre fonti. E quindi sì, secondo la legge scritta dal Pd e dal M5S hanno diritto al bonus 600 euro pure i  plurimilionari e i parlamentari. Questo lo scandalo vero” scrive  su Facebook il senatore Giovanbattista Fazzolari. Giorgia Meloni, a caccia dei deputati, lancia l’hashtag ‘Bonus Inps io no’:  “Che squallore! Gli italiani sono in ginocchio e qualcuno nel Palazzo si preoccupa solo di arraffare sempre di più. Ma questo scandalo mette in evidenza anche una vergogna che Fratelli d’Italia ha più volte denunciato: il Governo, incredibilmente, non ha previsto alcun tetto di fatturato e di reddito per il bonus P.IVA, col risultato che ne ha diritto pure chi fattura milioni o ha altre importanti fonti di reddito” dichiara la leader di FdI. Sarebbero 3 deputati della Lega, uno del Movimento 5 Stelle e uno di Italia Viva, secondo quanto riporta Repubblica, i parlamentari che avrebbero fatto richiesta del bonus

ENGLISH

GLUTENESS HAS NO BORDERS OR LIMITS!

But I say few honorable deputies of the Italian parliament, with what courage and how can you think of taking advantage of a paltry contribution of six hundred euros, in times of lockdown and total blockade of the national economy, while the people are starving? An opportunism to the detriment of those who really need it to eat every day, like all small traders, street vendors and artisans and all service companies that within a week had to lower their shutters or close their offices and not. collect more the bill than a penny. “Dear disqualified little honorable deputies of the Italian parliament”, but are you not ashamed of this infamy perpetrated to the detriment of those in economic difficulty and cannot eat or pay the rent? What is it, 13,000 euros a month are few and you needed 600 euros for a spritz? So, it seems they are three deputies of the League, one from Italia Viva and the third … and already from the M5S, I don’t know if the team of five is composed in this way, however I do not set the political distinction, they could also be from a single party but to me, all five make me turn my stomach and induce the worst vomiting. While I, as a VAT number, “I wait and hope that the time is already approaching” … for the non-repayable bonus, I know that we are at 10.08.2020 and I have not yet received it, and today I learn that five gentlemen, not very honorable, they got three thousand euros in the bonus of the month of March to which, I am convinced, they were then added another three thousand for that of the month of April 2020. Is this our parliament that I have been wanting to cancel from the constitution for a lifetime? Is this the modus operandi of the deputies that I want to send without returning to the world of work? But what culture is this? Someone who takes 10 times the average salary of a worker, 20 times the minimum pension of most Italians then … he takes advantage without shame and restraint of the solidarity contribution “de li m … … your”? You must resign immediately and go away to work and you must do so immediately, and I invite all the leaders of the parties mentioned to clean up and throw them out of the party immediately. What happened is extremely serious, attention is not a trivial matter, especially because these “five not so honorable” … they shoot bullshit from evening to morning on TV in defense of the people and in the afternoon they study how to cheat the state! How disgusting ! 09082020

… by … manliominicucci.myblog.it

manliominicucci@gmail.com

…..

.10082020 Parlamento

Cunning in Montecitorio 5 deputies asked for the € 600 INPS bonus. Fico: “They apologize and give back” “Obviously the almost 13 thousand euros net salary per month was not enough”, comments Luigi Di Maio, who asks for his resignation. Zingaretti: “Can I say it’s a shame?”. For Salvini, a shameful request and decree that allowed it. FdI attacks: “Government of inept”, Forza Italia asks that the five “come out into the open”. It would be 3 deputies of the League, one M5S and one from Italia Viva Tweet 09 August 2020 “It is a shame that five parliamentarians have taken advantage of the VAT bonus. These deputies apologize and return what was received. It is a question of dignity and of opportunity. Because, as representatives of the people, we have moral obligations, beyond legal ones. It is necessary to always remember this “. Thus the President of the Chamber Roberto Fico, compared to the case of the five deputies who would have pocketed the VAT bonus of 600 euros. Luigi Di Maio echoed the president of the Chamber, asking for his resignation. “Obviously, the almost 13 thousand euros net salary per month was not enough for him, all the benefits and privileges they already enjoy were not enough. It is shameful. It is truly indecent” writes the minister on Fb. “The names of these 5 people are covered by the privacy law. Well, then let them have the courage to come out. They apologize to the Italians, return the money and resign, if they still have a shred of money left in their bodies. modesty “, he adds, specifying that” it doesn’t matter which political force “they are. “The request for the bonus of 600 euros, provided for the self-employed and VAT numbers, made by five deputies is truly unspeakable. I hope they will immediately return the money or that President Roberto Fico will immediately find a way to remedy this injustice, which it is a huge slap in the face of those who really need it, especially after the health emergency “declared Michele Bordo, vice president of the Pd Group in the Chamber. “Can I say it’s a real shame?” Nicola Zingaretti writes on Facebook. “It is a shame that a parliamentarian asks for the 600 euros destined for VAT numbers in difficulty. It is a shame that a government decree allows it, that INPS, which has not yet paid the layoffs to thousands of workers, has given that money is a shame

L’INGORDIGIA NON HA CONFINI NE’ LIMITI !ultima modifica: 2020-08-10T19:58:39+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento