DESTRA… NO UGUALE SINISTRA !

04062020 salvini

DESTRA… NO UGUALE SINISTRA !

Ieri la città e il centro Roma hanno vissuto l’ennesima  giornata di proteste, sfociata in una manifestazione delle forze di centro-destra contro le politiche disastrose del governo di sinistra, contro le tante bugie che vengono raccontate ogni dì e per far emergere la drammatica situazione degli imprenditori in disgrazia e del popolo alla fame. Per il momento la risposta del premier Conte l’abbiamo avuta nel suo discorso pomeridiano, appena conclusosi, una risposta “forte chiara e decisa”… lui ha detto che l’Italia riparte col sorriso…  Col sorriso ? E chi diavolo significa ? Che magari domani posso andare in banca a ridere in faccia al direttore e lui mi allarga il fido sino a 100 mila o a un milione di euro ? O forse allude alle prossime tasse da pagare che si pagheranno con tanti sorrisi “pagabili a vista e in allegato due barzellette” ? Mi sarei aspettato un discorso molto ben diverso e molto più serio da un premier, come capire quanti soldi a fondo perduto ci darà a noi imprenditori e quali strumenti di sostegno ci saranno per gli indigenti nell’immediato. Evidentemente ha capito ben poco della manifestazione di ieri, una marcia che si poneva come obiettivo primario quello di sensibilizzare il governo e cercare di fargli adottare seri provvedimenti e non blandi o ipotetici sorrisi, ma come si può essere sorridenti sapendo a priori che tanti imprenditori chiuderanno le loro attività nei prossimi mesi se non si cambia registro ? Già, purtroppo consto che è proprio da dementi persistere ad ignorare le esigenze del popolo.  Oppure, come penso io, la marcia silenziosa di ieri è stata volutamente ignorata e i contenuti espressi buttati nel cesso sebbene in quella manifestazione, si contasse un numero decisamente elevato per le circostanze restrittive causate dal coronavirus che ha impedito balla gente di altre regioni il libero accesso nella capitale. Già, il punto è sempre quello, quando si trattano di manifestazioni diverse dal colore rosso falce e martello tutti la ignorano, i contenuti non sono interessanti ma si cerca sempre “il pelo nell’uovo” come le mascherine, mentre quando si tratta di autentiche pantomime e sceneggiate della sinistra allora va tutto bene. Quindi andiamo a vederlo “questo pelo nell’uovo”; 25 Aprile, festa della liberazione, assembramenti senza mascherine e manifestazione non autorizzata eppure per stampa, Tv e politici della maggioranza parlamentare va tutto bene, stessa cosa anche in occasione del 1° Maggio, identica roba supportato da un silenzio così rumoroso da stordire tutti i cittadini italiani, 2 Giugno, ieri il Presidente della Repubblica ha visitato Codogno e anche ieri abbiamo visto le stesse scene di assembramento come a Roma e allora chiedo : ma è l’assembramento del popolo di centro-destra che dà fastidio o forse gli assembramenti della sinistra sono sempre legali e giusti a prescindere ? Fatemelo capire bene, perché se così fosse allora, allora… vorrebbe dire che io e tutto il popolo di centro-destra, parlamentari compresi, dobbiamo chiedere scusa alla stampa, alla TV e a tutti i parlamentari e popolo della sinistra per le “nostre gravi mancanze”. Quindi chiediamo scusa a tutti, se i manifestanti di ieri a Roma non hanno incendiato auto, sfasciati i Bancomat dei ricchi banchieri, le vetrine dei negozi di lusso dei capitalisti, se si è permesso ad una farmacia di poter lavorare tranquillamente nel corso di una manifestazione e curiosamente  tenendo le saracinesche alzate e le porte aperte al probabile cliente che necessitava di medicinali, chiediamo perdono se non sono stati picchiati i poliziotti di turno e bruciati i loro mezzi di proprietà dello stato canaglia, chiediamo scusa se i passanti non sono stati colpiti con bulloni e sampietrini raccolti nella via antica del centro di Roma, e in ultimo, chiediamo anche perdono se il popolo di centro-destra in marcia ieri a Roma non si è comportato come i “meravigliosi e stupendi Centri sociali, Black Bloch e le Frange estremiste Rosse”… né li abbia presi ad esempio virtù. Però, pensate per un attimo, se fosse successo realmente quel che ho decritto precedentemente, che avrebbero scritto e detto i giornalisti ? Allarme destre ?  Perché a dir la verità, io non ho mai letto di “Allarme sinistra” sul quotidiano Repubblica all’indomani degli incidenti con feriti e danni provocati dai loro sinistri amici … no…no. Vorrei tanto capirla la Repubblica, ma è un giornale di partito o … 03062020

…by…manliominicucci.myblog.it

x contact : manliominicucci@gmail.com

….

 

2 Giugno, centrodestra in piazza senza regole: saltano i distanziamenti, il flash mob degenera in ressa

04062020 salvini

Doveva essere una manifestazione simbolica e “silenziosa” ma si è trasformata in un assembramento senza il rispetto delle misure di sicurezza, nonostante i richiami degli organizzatori. Srotolato in piazza del Popolo un tricolore di 500 metri. Salvini senza mascherina: “Ce l’ho, ma gli esperti dicono che il virus sta morendo”

di CARMELO LOPAPA

 

02 giugno 2020

ROMA – Un assembramento che viola ogni regola di sicurezza. Che abbatte qualsiasi soglia di rischio. Che gioca d’azzardo con la sorte. Distanze azzerate. Alla fine, sono in migliaia. Matteo Salvini senza mascherina: “Ce l’ho, ma gli esperti dicono che il virus sta morendo”. Le frange più estreme della destra che si presentano puntuali in piazza. Pochi metri più in là rispetto ai promotori del centrodestra (Giorgia Meloni e l’azzurro Antonio Tajani, col leghista).
Frotte di militanti rispondono alla chiamata via social dell’ex ministro dell’Interno. La Polizia non può che osservare sgomenta. Poi si muove, riceve forse degli ordini dalla questura perché la scorta dello stesso Salvini chiama preoccupatissima la centrale. C’è la ressa di sempre, avvertono.
Eccola la piazza del 2 giugno. “L’Italia non si arrende”. La manifestazione che rompe L’Unità nazionale sotto un Tricolore che da Piazza del Popolo si snoda per cinquecento metri lungo via del Corso. Ma a tenere banco prima dei leader è il drappello tutto muscoli e tatuaggi di “Azione libera italia” frangia di Forza nuova.

C’è Danilo Cipressi che urla rabbia dal megafono. Contro Conte, contro le regole “che hanno limitato la libertà” e contro i giornalisti e la polizia “che ha creato l’assembramento”. Uno dei suoi scagnozzi minaccia i giornalisti con telecamere a non insistere con le domande.

Poi arriva Salvini, abbassa la mascherina e straparla come sempre circondato da centinaia di militanti con telefonini, giornalisti e telecamere. Scatta la corsa al selfie e lui non si sottrae, come sempre. “Se la sinistra era in piazza il 25 aprile, perché noi no? Vedete bandiere di partito? Solo Tricolori”.

Poi inizia una vera e propria sfilata lungo via del Corso. Dovevano essere “solo trecento tra amministratori locali e parlamentari”. C’è un fiume di gente.
La più preoccupata è Giorgia Meloni, che alla vigilia aveva invitato i cittadini “a restare a casa e seguire via social”. Non le hanno dato ascolto. Hanno accolto l’invito di Salvini a esserci. Meloni non toglie mai la mascherina. Si guarda intorno preoccupata. Non era quel che avevano pensato. È una roulette russa.

Parte un coro “Conte, Conte vaffanc…”. Dai capi subito un cenno di stop. Viene subito convertito in “Libertà, libertà” e “Elezioni subito”. La capogruppo di Fi Annamaria Bernini e la senatrice braccio destro di Berlusconi Licia Ronzulli riparano in un vicolo, osservano sgomente la bolgia. Lasciano scorrere il corteo lontano su via del Corso. Lasciano il solo Tajani in mezzo alla folla. Parte l’inno nazionale. “Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò”. E stavolta suona assai sinistro.
CRONACA

Centrodestra in piazza Duomo a Milano contro il governo, un migliaio di persone grida: “Dimissioni”

DI MASSIMO PISA
Intanto i Verdi annunciano un esposto alla Procura della Repubblica contro la manifestazione del centrodestra per il mancato rispetto delle misure di sicurezza. “E’ un fatto vergognoso – dice il coordinatore nazionale Angelo Bonelli – in sfregio a chi ha combattuto contro la pandemia”.

 

DESTRA… NO UGUALE SINISTRA !ultima modifica: 2020-06-04T15:50:42+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento