MESSAGGIO DEL 2 GIUGNO AL PRESIDENTE…

MESSAGGIO DEL 2 GIUGNO AL PRESIDENTE…

“Caro” signor Presidente Mattarella, sinceramente faccio fatica a comprendere il senso del suo messaggio, dire…”basta uno contro gli altri”… solo quando fa comodo non è serio né rispettoso, soprattutto per quegli italiani che da ben nove anni sopportano un governo di non eletti, da Monti a Conte, tanti presidenti del consiglio non eletti dal popolo, il cui operato è ed è stato solo una autentica iattura per il paese, politiche che hanno prodotto solo una marea di poveri né portato alcun beneficio evidente, solo tasse, sangue e tanti suicidi di poveri imprenditori la cui morti sono state pure tenute nascoste. Da vent’anni c’è una magistratura, tinta di rosso falce e martello, che ama svolgere il suo lavoro solo per mero interesse personale e politico, una magistratura non all’altezza del suo nome che si è dimostrata farlocca e compromessa in tutti i suoi livelli, mossi da inciuci ed accordi mirati nella vergognosa spartizione delle poltrone e delle procure…. che schifo inenarrabile. Sono dodici anni che il paese è in crisi e i poveri aumentano, le aziende chiudono, la gente si suicida nuovamente, il virus poi ha contribuito ancora di più a farci poveri e la “magica Europa”…non si sente e non si sa che fine abbia fatto, un’assenza rivoltante tanto da meditare che forse la sua dipartita sarebbe meglio o in alternativa, scapparcene il prima possibile…. o meglio, finché siamo ancora in vita. E lei “caro signor presidente Mattarella” che ha sempre taciuto volutamente su queste fondamentali questioni ora chiede l’unità del paese ? Ma non le sembra di apparire alquanto curioso e ridicolo con questo richiesta ? Ma non lo vede che l’Europa si comporta come un’associazione a delinquere ed un volgare usuraio ? Cosa ha fatto fino ad oggi per il nostro paese ? C’è lo dica per cortesia… E poi lei chiedo, cosa sta facendo e quale iniziative ha assunto per arginare lo schifo che sta venendo fuori dallo scandalo Palamara ? Cossiga, se lo ricorda l’ex presidente della Repubblica, lui lo aveva anche attaccato pubblicamente il sig. Palamara, mentre lei al contrario, lo ha anche onorificato con un riconoscimento pubblico al Quirinale…la trova istruttiva e patriottica la differenza ? Lei ora chiede di smetterla, ma a chi lo chiede ? Sarebbe veramente meraviglioso saperlo…Questo è il punto da chiarire, a chi si riferisce quando chiede di “smetterla” …a l PD, a Renzi, al M5S o alla magistratura tutta ? Caro presidente Mattarella, non dimentichi che mafia e ndrangheta… stanno sempre dove c’è il potere e il business e sono anche abituati ad avere i loro uomini all’interno di quelle istituzioni per gli ovvi e logici motivi… la politica e la magistratura rappresentano magnificamente un invito a nozze per queste organizzazioni. “Caro presidente Mattarella”, la smetta di giocare con la pazienza degli italiani, sciolga il parlamento ed indica nuove elezioni, perché questo governo e questa situazione economica porta dritto… dritto ad una guerra civile e non si può permettere che accada. La sinistra non lascerà mai il potere ad altri, perché del volere del popolo se ne frega un tubo…mi ascolti, la prego… sciolga il parlamento prima che sia troppo tardi…Buon 2 giugno, oggi la Repubblica compie 74 anni… ma siamo un paese diviso più del 1946…e grazie alla sinistra… e al suo disinteresse… le piaccia o non le piaccia è così. .02062020

…by…manliominicucci.myblog.it

x contact : manliominicucci@gmail.com

….

Mattarella, basta uni contro gli altri

Sentimenti cittadini esigono rispetto, serietà e rigore

© ANSA/

02062020 Mattarella

Redazione ANSAROMA

01 giugno 202020:31NEWS

(ANSA) – ROMA, 1 GIU – “Siamo tutti chiamati a un impegno comune contro un gravissimo pericolo che ha investito la nostra Italia sul piano della salute, economico e sociale. Le sofferenze provocate dalla malattia non vanno brandite gli uni contro gli altri. Questo sentimento profondo, che avverto nei nostri concittadini, esige rispetto, serietà, rigore, senso della misura e attaccamento alle istituzioni. E lo richiede a tutti, tanto più a chi ha maggiori responsabilità. Non soltanto a livello politico”. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella in occasione del “Concerto dedicato alle vittime del coronavirus” nel 74° anniversario della Festa Nazionale della Repubblica

 

 

MESSAGGIO DEL 2 GIUGNO AL PRESIDENTE…ultima modifica: 2020-06-02T13:32:53+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento