CHI COMANDA A ROMA …?

CHI COMANDA A ROMA …?

Mi piacerebbe proprio saperlo dopo aver visto il servizio televisivo di rete 4 nel programma di Del Debbio ieri sera. Un filmato che pareva girato in Nigeria e non nella capitale d’Italia. Ma mi chiedo : ma dov’è finita tutta la “verve” della sindaco di Roma che aveva quando ha sfrattato gli abusivi di CasaPound dalla proprietà comunale? Com’è che l’ha persa e non fa sloggiare gli occupanti abusivi della stazione Tiburtina con lo stesso criterio ? Siamo quindi all’uso della legge che punisce l’antipatico mentre si premia il simpatico e a lui si consente tutto ? Com’è possibile che si permetta a dei clandestini e violenti di dettare legge sul suolo italiano, accettare e tollerare che si aggrediscano i passanti…che vanno per fatti loro ? Perché quella specie di sindaco di Roma lo permette ? Che fa dorme ed eclissa i problemi ignorandoli perché ha paura degli extracomunitari che non sa dove sistemarli dopo averli fatti entrare a Roma ? Ma come diavolo ragiona, fa solo le sue battaglie per presa di principio a difesa della sua sinistra ideologia ? Attenta Raggi, intervieni e subito anche, falli sloggiare dalla stazione perché prima o poi ci scappa il morto in quella stazione ed io ti ho avvisata, e sappi, che se succede qualcosa del genere la colpa è tua…solo tua…e del tuo menefreghismo. 22052020

…by… manliominicucci.myblog.it

x contact : manliominicucci@gmail.com

…..

Migranti scatenati alla stazione Tiburtina: sassi e bottiglie di vetro contro la troupe Mediaset

22052020 Tiburtina

martedì 19 maggio 13:50 – di Redazione

Migranti scatenati a Roma. Un gruppo di extracomunitari ha aggredito alla stazione Tiburtina la troupe di Dritto e Rovescio. La trasmissione è condotta su Rete 4 da Paolo Del Debbio. Contro la troupe i migranti hanno lanciato sassi e bottiglie di vetro. Le telecamere Mediaset si trovavano nelle vicinanze della stazione Tiburtina per documentare lo stato di degrado della zona. Quando all’improvviso sono stati aggrediti da un gruppo di migranti. Il consigliere regionale della Lega Daniele Giannini si trovava giusto a passare da lì ed è riuscito a riprendere gli attimi successivi all’aggressione. Sul posto sono poi intervenuti la Digos, gli agenti del Reparto Volanti e del commissariato Sant’Ippolito. Nessuno è rimasto ferito. Un immigrato è stato fermato e portato all’Ufficio Immigrazione per l’identificazione.

Migranti scatenati alla Stazione Tiburtina, la vicenda

«Esprimo solidarietà alla troupe della trasmissione Dritto e Rovescio di Paolo Del Debbio per la vile aggressione subita». Giannini ha raccontato che la troupe si trovava lì «per testimoniare lo stato di degrado dell’area». Nella zona si trovavano «numerosi extracomunitari e sbandati di ogni sorta. Evidentemente, credono di essersi ritagliati una zona franca dove possono commettere qualsiasi sopruso e atto delinquenziale», ha scritto Giannini. «Addirittura per permettere un loro accampamento completamente abusivo, il capolinea della linea 548 è stato spostato. Non esiste più».

«Il tempo del buonismo è finito»

E poi ancora. «Finita la quarantena e con l’inizio della Fase 2 tornano in alcune zone della città bande di irregolari clandestini. Andrebbero espulsi immediatamente. E non lasciati al completo bivacco. O, peggio ancora, a tirare bottiglie di birra vuote nei confronti di chi fa informazione. Il tempo del buonismo è finito. È tempo di riaccendere le ruspe».

Esprimo la mia gratitudine a @GianniniDanRoma@virginiaraggi@Mov5Stelle
VERGOGNA!

Giannini (Lega): solidarietà a troupe Diritto e Rovescio aggredita a stazione Tiburtina, stop sanatorie e spazio a ruspe e rimpatri

 

 

 

 

 

CHI COMANDA A ROMA …?ultima modifica: 2020-05-22T17:29:01+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento