“CENNI…DI STORIA MODERNA” !

“CENNI…DI STORIA MODERNA”  !

“Un giorno la loro cultura sarà la nostra, dobbiamo assimilarla e farla nostra, noi abbiamo bisogno di loro perché i migranti sono delle risorse che arricchiscono il paese” , da fonte prestigiosa  di origine boldriniana, era il 2014. Noi dobbiamo salvare le vite in mare senza distinzioni e dobbiamo accoglierli e integrarli tutti : Renzi 2014. Dobbiamo accogliere tutti quelli che arrivano da noi e tender loro la mano, anno domini 2014, da autorevole fonte vaticana papale. Tanto non paghiamo noi, ma paga l’Europa… sostenevano ed urlavano i politicanti di sinistra, media, giornalisti e radical scic d’ogni genere, correva l’anno 2015. I migranti arricchiscono più della…droga, Roma, il mezzo di mondo.. che parla nel 2015. 2018, curiosamente crollano le domande per gli appalti per l’accoglienza di migranti, evidentemente si guadagna poco con la …”solidarietà” …. non conviene più essere solidali.11/09/2019 un migrante di 24 anni e senza permesso di soggiorno, originario del Togo, entra nel sottopasso della stazione di Lecco e senza nessun apparente motivo colpisce violentemente due donne, che arrivavano dall’opposta direzione, e le spedisce in ospedale. Il 15/09/2019, a Monza due giovani immigrati non riconosciuti, colpiscono con un coltello un giovane militare al grido di “Allah Akbar”, le ferite per fortuna sono mortali, l’immigrato yemenita di 23 anni viene arrestato ma lascia un segno preoccupante da farci riflettere sul terrorismo di chiara fede islamica, il giovane militare aiutato da alcuni passanti viene poi portato in ospedale e curato. Nello stesso giorno un episodio simile a quello della stazione di Lecco e per niente nuovo nei paesi occidentali dove è marcata l’impronta della religione islamica, una giovane donna italiana, attrice di professione, mentre percorreva la sua strada, nella sua città di Torino, viene aggredita a calci e pugni, e senza nessun motivo, da un immigrato marocchino di 34 anni che circolava liberamente sul nostro territorio da irregolare e che poco prima aveva tentato di aggredire, senza successo, una coppia. La conclusione di questi tre episodi, il primo immigrato è libero dopo essere stato arrestato e in attesa di processo e può sempre …picchiare qualche altra donna, il migrante  accoltellatore islamico è in stato di arresto in carcere, mentre il marocchino aggressore è stato portato in ospedale dove gli hanno diagnosticato “un’agitazione psicomotoria e abuso di cannabinoidi”. Non è uno scherzo…. è sempre così quando si tratta di …immigrati ed in particolar modo quelli di fede islamica, sono sempre malati…poverini…e si tende sempre a coprire le verità sulle loro violenze, però attenzione, fateci caso e riflettete sul perché tutte queste violenze si manifestano solo contro …le donne, già perché nella loro fede, ed è così, le donne possono essere oggetto di violenza, fisica e sessuale,  se non appartenenti alla loro fede e non adeguatamente coperte. Ma il paradosso della sottomissione dell’occidente all’immigrazione islamica la si ha nelle dichiarazione della vittima di Torino che ha detto “che non porta rancore al suo aggressore perché è prigioniero dei suoi fantasmi e quindi non sapeva che faceva. “Cara Gloria Cuminetti”, ti piace recitare la parte della comprensiva, bene…sono felice, il perdono è una cosa straordinaria e non è da tutti ma ricorda, se la prossima volta subisci violenza da un uomo qualunque, anche per un motivo banale, ricordati di avere lo stesso atteggiamento e la stessa forza del perdono. Questi sono gli ultimi episodi perpetrati a danno della popolazione italiana da gente che viene da noi non per lavorare ed integrarsi ma a quanto pare solo per delinquere, sia nel Togo che in Marocco non c’è fame né guerre e allora mi chiedo per quale vero motivo sono qui da noi ? In ultimo, ringraziamo i signori politicanti sopra citati per tutte le gratuite violenze, omicidi e stupri subiti sino ad oggi, politicanti ai quali chiedo : ma se non avessimo avuto questa invasione incontrollata e disordinata di immigrati, tutto questo sarebbe successo ? 18092019

..by…manliominicucci.myblog.it

Uomo accoltellato a Monza, grave

Soccorsi chiamati da passanti davanti a un supermercato

foto diffusa da carabinieri Siena

15 settembre 2019

 

Pugnala un militare davanti alla stazione Centrale a Milano, arrestato urla: “Allah Akbar”

L’aggressore l’ha preso alle spalle e colpito alla gola. Ora si sta valutando se si tratti di uno squilibrato o di un gesto terroristico

MONICA SERRA17 Settembre 2019

MILANO. Lo ha preso alle spalle e lo ha pugnalato alla gola. Il militare con altri tre colleghi era in piazzale Duca D’Aosta, davanti alla stazione centrale di Milano, per l’operazione Strade sicure. Un ventitreenne yemenita, Mohamad Fathe, lo ha avvicinato in pieno giorno, alle 11 del mattino, davanti agli occhi di tutti. Si è messo a urlare, poi, con un paio di forbici, lo ha colpito alla gola e ha provato a scappare. Subito è stato raggiunto dai colleghi della vittima e dai carabinieri che lo hanno disarmato. Mentre gli stringevano le manette ai polsi il 23enne ha urlato “Allah Akbar”.

Sul posto sono arrivati i soccorsi del 118 che hanno trasportato, in codice verde, la vittima, il caporale scelto Matteo Toia, 34 anni, all’ospedale Fatebenefratelli. La ferita, non lontana dalla giugulare, per fortuna non è profonda e l’uomo non è in pericolo di vita.

Un fascicolo d’inchiesta è stato aperto dal pool antiterrorismo di Milano, guidato dal pm Alberto Nobili. Il ventitreenne è stato arrestato su disposizione del pm di turno Luca Gaglio per lesioni e violenza a pubblico ufficiale. Da quanto è emerso, ieri sera, intorno alle 23 e 45, Fathe era stato denunciato perché cercava di colpire con una penna alcune persone, sempre nella zona della Stazione Centrale.

 

“CENNI…DI STORIA MODERNA” !ultima modifica: 2019-09-18T21:27:56+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento