PIU’ EUROPA…?

PIU’ EUROPA…?

Ma davvero vogliamo più Europa ? Ma siamo proprio sicuri che la strada giusta sia quella indicata dalla commissione europea ? E’ proprio quella la direzione nella quale deve andare il nostro paese ? Sei milioni di poveri sono nati purtroppo dopo il 2002, anno dell’ingresso a tutti gli effetti nell’unione e mercato unico europeo e da allora vedo solo disastri e un allargamento della povertà,  stranamente una  povertà che ai media pare non interessi per nulla anzi, cercano in tutti i modi di silenziare le notizie dello scempio economico dettato dai burocrati di Bruxelles  e non ne si comprende il perché.  Questa è la realtà, il nostro paese affonda sempre di più nella melma, non sanno come tirarci fuori ma nel contempo sono bravi ad irrorarci di “fake” e di immigrati, infatti i temi ricorrenti mediatici sono i problemi della migrazione e del razzismo…punto… E i problemi della gente  comune chi li risolve ? sembra che a nessuno freghi qualcosa del benessere del popolo, tutti lo maltrattano, tutti lo tradiscono e quelli che lo difendono sono tacciati dei peggiori insulti ed epiteti ma la verità qual è ? Sta lì…nel link sottostante, vi ripropongo  l’inizio del l’articolo : << Il primo semestre del 2019 ha fatto registrare un +24% delle aste immobiliari rispetto allo stesso periodo del 2018. Un vero boom, con oltre cinquemila aste immobiliari nei primi sei mesi dell’anno, che non accenna a diminuire>>. In sintesi per chi non ha molta dimestichezza con le questioni bancarie significa che 12.000 case sono state pignorate e poste in vendita presso le aste giudiziarie in quanto i vecchi proprietari non erano più in grado di onorare le rate del mutuo contratto all’atto dell’acquisto dell’immobile pignorato. Ora la mia breve analisi va in tutt’altra direzione e cioè, ma noi italiani, ci rendiamo conto che questa Europa è un danno irreparabile per l’industria tutta e la ricchezza del popolo… o no ? Le aste si tengono perché c’è povertà dilagante e se voi cari italiani continuate a zittire vedo un futuro lugubre per noi, l’appello che rivolgo è agli elettori del M5S e del PD, fate cadere questo governo e andiamo ad elezioni anticipate, qui per uscire fuori da questa situazione ci vuole un cambio di marcia sovranista… indipendentemente dalle proprie ideologie politiche…altrimenti se si continua così se ne venderanno di case alle aste nei prossimi anni…comprese quelle di tanti elettori …”non sovranisti e non populisti”….17092019

…by…manliominicucci.myblog.it

………………….

 

Boom di aste immobiliari, date e offerte delle prossime dismissioni di immobili

Il primo semestre del 2019 ha fatto registrare un +24% delle aste immobiliari rispetto allo stesso periodo del 2018

elena

12 settembre 2019 – Il primo semestre del 2019 ha fatto registrare un +24% delle aste immobiliari rispetto allo stesso periodo del 2018. Un vero boom, con oltre cinquemila aste immobiliari nei primi sei mesi dell’anno, che non accenna a diminuire. L’offerta non si è ancora esaurita e tra le zone più “battute” c’è la Lombardia, in particolar modo con Milano (6.510 esecuzioni nel primo semestre 2019) e Bergamo (5.078 lotti), ma non solo.

Tra le prime cause i pignoramenti, a seguire l’impossibilità di continuare a pagare il mutuo (in tre casi su quattro). In calo anche i prezzi (-56%).

Le aste fanno parte del programma di dismissione immobili con il quale diversi enti offrono la piena proprietà di unità immobiliari residenziali, non residenziali e secondarie non pertinenziali libere (box, posti auto, cantine, soffitte).
Per conoscere tutti i dettagli e il calendario delle prossime aste immobiliari si può consultare il sito del Notariato. Sempre online, si può facilmente ottenere la documentazione completa dei lotti che vanno all’asta oltre alla procedura che li riguarda. È possibile, inoltre, consultare i relativi avvisi di vendita pubblicati.

Ci sono anche aste telematiche senza incanto. Le prossime:

  • 19 settembre asta per dismissioni Enti INPS;
  • 1 ottobre asta per dismissioni Gestione Commissariale Fondo Buonuscita Poste Italiane.
PIU’ EUROPA…?ultima modifica: 2019-09-17T15:01:36+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento