AFRICA : MINORI ..E .. MINORATI

AFRICA : MINORI ..E .. MINORATI

Già, il problema africano viene sempre più relegato alla gestione “risorse umane e contabili” dell’immigrazione nel continente europeo, come se immigrare da noi fosse la panacea ai secolari problemi africani, e qui, nostro malgrado, giocano un ruolo fondamentale i presunti “civilisti, buonisti e radical chic” che sostenendo questa fallimentare e disgraziata causa persa non fanno altro che svuotare il continente nero dalla preziosa forza lavoro giovanile, disgregando le nuove famiglie dalle loro radici e dai tantissimi genitori e nonni, che chissà quando rivedranno, per coronare un sogno ricco di utopie, illusioni e false promesse, infatti quando arrivano da noi cosa fanno in concreto ? Niente di utile alle società europee, …le giovani donne vengono instradate nel mondo della prostituzione, i giovani anziché studiare  e progredire sotto il profilo culturale si dedicano all’arte del delinquere a mani basse con il compiacimento delle mafie che s’ingrossano a dismisura. Il risultato di queste operazioni è drammatico e ne vediamo un “caso meraviglioso” nel link postato del “bravo tunisino minore” che dà “lodevole esempio” di arricchimento del mondo del lavoro, infatti ciò  porterà, ..dico porterà perché sono convinto che sarà così in futuro, all’impoverimento del continente europee, in quanto la forza lavoro dipendente avrà un costo bassissimo della manodopera mentre quello autonomo vedrà una concorrenza sleale e inaccettabile tra poveri disgraziati. E “dulcis in fundo”, paradossalmente, avremo un Africa ancora più disastrata e misera perché nonostante tutto, loro continueranno a sfornare figli come biscotti e non sapendo dove collocarli ovviamente li spediranno come pacchi in Europa via mare ad arricchire le file dei disoccupati seduti davanti alle stazioni europee oppure ad ingrossare le file della malavita organizzata, non vedo altre prospettive per loro in un continente in crisi perenne dal 2008 e con milioni di affamati. Non è che facendo i furbi o aggirando i divieti nazionali che si garantisce un futuro a questa gente, in primis i veri criminali e colpevoli sono le famose ONG, loro rispondono a dettami di puro e vero interesse personale e non si pongono il problema del dopo lasciandone al singolo paese che accoglie oneri e fardello, che poi, c’è da aggiungere, com’è stato dimostrato, che loro sono solo dei veri opportunisti che celandosi dietro l’età minore dei 18 anni o dietro fantomatiche guerre inesistenti credono di farla franca e vivere alle spalle degli europei. Questo ha funzionato per anni ed è anche andata bene prima perché la gente, erroneamente, ci credeva “alla balla che scappavano dalla guerra” e ci cascava nella rete tesa dalle organizzazioni cosiddette umanitarie, e ci riuscivano grazie al supporto dei partiti di sinistra europei e delle lobby a loro collegati . Non è così che si aiuta il continente africano né dobbiamo essere noi europei a risolvere i loro problemi ma deve farlo l’ONU nella sua pienezza decisionale, ed è un dovere per tutta la comunità internazionale, noi non dobbiamo assolutamente sobbarcarci il peso dell’immigrazione. Spiegatemi perché io povero italiano ho dovuto spendere € 70,00 al giorno per un minore straniero e poi vedere dei nostri minori sottratti e derubati dai servizi sociali perché i loro genitori non erano in grado di …mantenerli, e perché non sono stati dati ai nostri bimbi i 70 euro al giorno come ai minori stranieri ? Quindi i minori africani vanno bene mentre i minori italiani no ?  E’ vergognoso e ridicolo sapere che una casa famiglia riceva…e spende € 3.500,00 al mese per un minore ospitato e magari non si danno 1.000,00 euro al mese alle famiglie dei bambini che vivono nei nuclei familiari indigenti…roba da minorati mentali.  E’ singolare come si ragioni nel nostro paese, siamo civilissimi con i minori stranieri e …”minorati” con i nostri figli… . 22072019 …

by…manliominicucci.myblog.it

………………………………

Ravenna, si dichiara minorenne e scatena caos in ospedale: espulsione

que

Convinto di ingannare le autorità, il soggetto ha fornito false attestazioni al personale ospedaliero ed agli agenti della questura. I rilievi fotodattiloscopici, però, lo hanno smascherato: si tratta infatti di un 23enne tunisino irregolare sul territorio nazionale

Federico Garau – Dom, 21/07/2019 –

Panico nella mattinata di venerdì all’interno del pronto soccorso del Santa Maria delle Croci di Ravenna, dove un cittadino straniero ha dato in escandescenze, creando non pochi disagi al personale sanitario.

Il soggetto, un giovane nordafricano che si era dichiarato minorenne, aveva raggiunto la struttura ospedaliera per effettuare degli accertamenti, ma il suo comportamento aggressivo stava decisamente complicando il lavoro dei medici. Il forte stato di agitazione, che stava cominciando a preoccupare anche gli altri pazienti, ha infine costretto i sanitari a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Sul posto gli agenti della questura di Ravenna, che hanno cercato di tranquillizzare il ragazzo così da permettere al personale ospedaliero di effettuare gli accertamenti previsti.

Conclusi gli esami, lo straniero è stato accompagnato in centrale, dove si sono svolte le pratiche di identificazione. Interrogato dai poliziotti, ha nuovamente riferito di essere un minorenne, fornendo però un’identità diversa rispetto a quella rilasciata all’accettazione del pronto soccorso. Entrambe le generalità, tuttavia, sono risultate false.

 Ravenna, si dichiara minorenne e scatena caos in ospedale: espulsione

Pubblica sul tuo sito

Sono stati i rilievi fotodattiloscopici a fare chiarezza sulla vicenda. Il giovane straniero, infatti, è risultato essere un tunisino di 23 anni clandestino nel nostro Paese.

Accusato di falsa attestazione a pubblico ufficiale ed ingresso e soggiorno illegale sul territorio italiano, il nordafricano R.J. è finito dietro le sbarre.

Venerdì l’udienza di convalida, al termine della quale il gip del tribunale di Ravenna ha convalidato il fermo ed emesso un decreto di espulsione nei confronti del clandestino. Il 23enne è stato immediatamente condotto al Cpr di Brindisi, dove si trova in attesa di fare ritorno in patria.

AFRICA : MINORI ..E .. MINORATIultima modifica: 2019-07-22T15:46:31+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento