NULLA DI NUOVO…IN CASA ITALIA !

NULLA DI NUOVO…IN CASA ITALIA !

I responsabili di tutto ciò, tre delinquenti che arrivano dal mare e sono stati accolti e sfamati con i nostri soldi, raccapricciante, è questo il loro modo di ringraziare la comunità italiana ? Paradossalmente è curioso pensare che magari uno come loro, si trovi  a bordo della Sea Watch 3 in questo momento, e che una volta sbarcato sulle nostre coste si prodighi all’emulazione dei tre delinquenti, non è che ci voglia molto o uno studio scientifico per capirlo che potrebbe accadere. Nei fatti una volta sbarcati che faranno ?  Se il lavoro non c’è, in un modo o nell’atro devono vivere, e logicamente delinquere è la cosa più facile, tenendo conto poi che la galera per loro non c’è per i piccoli reati. In alternativa, e come accade da 10 anni a questa parte, del loro mantenimento se ne deve far carico la collettività e non i deputati del PD o i tanti filosofi e giornalisti scandalizzati in TV, no….no.., è sempre lo ” stato siamo noi” ..che paga. Tutti continuano ad indignarsi delle vicende delle navi ONG, ma nessuno riflette sulle tragedie giornaliere che la gente vive, tragedie fatte di terrore e paura di tutto e della invivibilità nelle periferie delle città, è uno stillicidio continuo che finirà solo quando l’Italia sarà …musulmana…ricordatelo questo….sempre . Già, tutto va bene per la sinistra radical chic… finché non succederà come in Danimarca dove, curiosamente, è proprio la sinistra che recita la parte di “anti-immigrata e razzista”, lei ha preso una dura posizione contro l’immigrazione ..eh sì… solo ora.. chi lo avrebbe mai detto… però quando il crimine colpisce quelli di sinistra allora cambiano idea dall’oggi al domani e non si è più populisti o sovranisti o razzisti etc. .. etc. … Speriamo solo che il cambiamento sia così repentino anche in Italia. Di fronte alla sicurezza di un popolo e del paese non ci dovrebbero essere idee diverse ed opposte ma solo far fronte comune…quei due ragazzi “ce lo chiedono” ..ieri è toccato a loro e domani…a chi ? Sono anni che lo scrivo e lo dico, se gli immigrati non trovano un lavoro devono essere rispediti nel loro paese d’origine, è una questione di vita o di morte in talune circostanze… Riflette cari deputati e senatori della sinistra italiana, guardate i vostri colleghi danesi come si sono ravveduti, la sicurezza non è né di destra né di sinistra. Non schieratevi sempre  a favore degli immigrati e contro il popolo italiano, i governi possono cambiare ed essere sostituiti ma non si può sostituire l’italiano con gli immigrati …o no ? 27062019

…by.manliominicucci.myblog.it

……………..

Cagliari

Botte, molestie e rapine
Tre arresti al Poetto

Notte di paura per due coppie, aggredite da tre giovani nigeriani. Poi l’intervento della Polizia

q

La Polizia al Poetto. Nei riquadri, gli arrestati (Foto Polizia)

Notte di paura per due coppie al Poetto di Cagliari: sono state aggredite, molestate e rapinate da tre giovani di nazionalità nigeriana, poi rintracciati e arrestati dalla Polizia.

Si tratta di Ogebor Esemwgie, 22 anni, Siwekwu Destiny, 28, e Murphy Ugheie, 20.

Gli episodi sono avvenuti verso le 3,30 in momenti diversi ma con la stessa modalità.

Le due coppie si trovavano nel lungomare, nelle vicinanze delle loro auto, quando sono state raggiunte da tre uomini.

Sono stati momenti di terrore.

I rapinatori, armati di cocci di bottiglia, hanno aggredito in entrambi i casi il ragazzo (uno dei quali preso a pugni in faccia fino a sanguinare) e minacciato la compagna (in un caso ci sarebbe stata anche una molestia sessuale).

Dopo aver fatto razzia di soldi, documenti, effetti personali, smartphone, gioielli e braccialetti, i tre si sono allontanati ma l’immediato allarme dato al 113 ha permesso agli agenti della Squadra volante di rintracciarli nei pressi del chiosco “Il Capolinea”.

Di fronte alle forze dell’ordine i tre hanno cercato di opporre resistenza. Ne è nata una colluttazione, in seguito alla quale due poliziotti hanno riportato lievi conseguenze. Ma gli uomini della Questura sono riusciti infine ad arrestarli.

Le vittime, invece, sono state soccorse e medicate dal personale del 118 e accompagnate in ospedale per gli accertamenti.

I tre nigeriani avevano inoltrato richiesta di protezione internazionale, ma ora è probabile che nei loro confronti venga disposta l’espulsione dal territorio nazionale.

 

NULLA DI NUOVO…IN CASA ITALIA !ultima modifica: 2019-06-27T15:37:41+02:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento