STOP LEGGI ANTI…VITTIME..!

STOP LEGGI ANTI…VITTIME..!

Sino a ieri in Italia, borseggiare, rubare in casa d’altri, rapinare con annesso massacro della vittima o peggio derubare le vittime nelle loro case e mandarli in ospedale, anche in fin di vita, rappresentava …”la normalità”, sì avete letto bene, perché questa era l’amara realtà, un quotidiano “Far west “ nelle case degli italiani che lasciava i “governi sinistri” indifferenti. Lì il problema armi in pugno ai delinquenti non si è mai posto, effettivamente se sei un delinquente le armi del mestiere le deve avere il delinquente, se poi spara ed ammazza qualcuno allora la colpa non è sua ma della polizia, che non è intervenuta prontamente o che non fa la necessaria opera di prevenzione alla delinquenza, oppure è “colpa grave” della vittima che doveva farsi rapinare in casa sua, in silenzio e senza reagire e magari offrendo il “corpo della propria moglie o figlia” ai “poveri delinquenti” e improvvisi ospiti, in modo tale che la rapina finisse nel migliore dei modi…magari, ci vuole…. collaborazione.. forse… i radical chic della sinistra volevano questo ..forse..  In verità di massacri e gente rovinata per la vita ne ho vista molta in tanti anni e aggiungo che, in tal senso non ho mai udito levarsi scudi e cori di disperazione in solidarietà alle vittime derubate dai segretari di partito come quelli del PD o di altri partiti della sinistra del momento, né ho mai riscontrato vere prese di posizioni dai giornalisti e conduttori televisivi….mai… Oltre a ciò, aggiungo che dai deputati della sinistra politica, da anni presenti nei parlamenti, italiano ed europeo, non ho mai udito evocare leggi speciali per far fronte alla criminalità crescente, questo grazie anche ai milioni di immigrati arrivati nel nostro paese e che non hanno idea di come sbarcare il lunario se non delinquere. Il punto di domanda che mi sono sempre posto è il perché si tendesse sempre a favorire il crimine a danno della vittima, un esempio di quel che accadeva….per fortuna ho scritto.. “accadeva” : se un ladro mi entrava in casa, mi derubava, violentava le donne della mia famiglia e mi spediva in ospedale per un mese allora il criminale, se non riusciva a farla franca ed era beccato dalla polizia dopo due o tre anni di galera, al massimo, era già fuori. Nella situazione opposta, se io vittima di quei crimini perpetrati nella mia abitazione privata ed ai miei familiari, a seguito di una  logica mia reazione vedeva il criminale soccombere allora, io vittima ne avrei pagato amaramente le conseguenze specie poi se nella ipotetica colluttazione il delinquente ci restava secco, allora la magica formula della idiozia vedeva trasformare criminale io vittima e quindi sottoposto a processi lunghi e costosi, vita d’inferno e ridicolo sul ridicolo, magari  anche il risarcimento alla famiglia di cospicue cifre del criminale defunto. Questo è il frutto di leggi raccolte per anni dall’albero degli idioti. Appena approvata la nuova riforma, la cosiddetta “Legge sulla legittima difesa”, poiché è stata voluta dalle forze politiche di centro-destra, eccoti che si aprono “le cateratte” degli slogan idioti, tipo, adesso le armi gireranno, adesso ci sarà il far west, ma si può essere più dementi di così ? Guardate che le leggi restrittive sono a  danno dei criminali o non è chiara la cosa ? Se poi, la sinistra propende per la tutela anche dei delinquenti…capisco ..loro hanno tanti delinquenti in galera e tanti indagati ..quindi una difesa preventiva è da considerare . L’idiozia di tanti della sinistra buonista è tangibile anche in Europa, basti pensare che la Germania punisce con molta severità il furto in casa, ben 10 anni, solo per il furto.. e l’Inghilterra ne “regala 7”,  ma di che stiamo parlando allora ?  Non dimenticando, cosa molto importante, che  in Italia è raro che uno scippatore sconti tutta la pena a cui è stato condannato. In ultimo, riporto le dichiarazioni dell’attuale segretario del PD al fine di farvi rendere conto di quanta ipocrisia c’è nelle sue parole :  “Non c’è nessun investimento sulla sicurezza delle persone né sulla sicurezza urbana. Il governo dice agli italiani arrangiatevi, difendetevi da soli”. Evidentemente il sig. Zingaretti non ha capito perché gli italiani votano dall’altra parte, e non ha capito che la sicurezza in Italia non esiste più.. e di questo loro ne sono gli artefici principali…cari sinistri buonisti, prego.. collegate il cervello prima di aprire la bocca, perché se gli italiani potevano essere sicuri nelle proprie case forse… Salvini neanche c’era…meditate sinistri…meditate.. 29032019

…by…manliominicucci.myblog.it

 

———————————-

LA RIFORMA

Legittima difesa
Cosa cambia

legittima difesa, furto, rapina, violenza, aggressione, lega

La riforma voluta dalla Lega è diventata legge. Ecco cosa cambia

La “legittima difesa” è legge. La riforma voluta dalla Lega è stata approvata ieri dal Senato (in terza lettura) ed attende ora soltanto di essere ratificata e pubblicata sulla Gazzetta ufficiale. Ecco quali sono le novità introdotte.

Difesa sempre legittima. La riforma riconosce “sempre” la sussistenza della proporzionalità tra offesa e difesa. Praticamente, se una persona sorprende un malintenzionato in una dimora privata, potrà difendersi usando un’arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo, al fine di difendere la propria o la altrui incolumità, i beni propri o altrui. Non è necessario che il ladro abbia un’arma in mano, ma sarà sufficiente la sola minaccia di utilizzare un’arma, anche se non espressamente rivolta alla persona.

Impunibilità per turbamento. Le nuove disposizioni stabiliscono il cosiddetto “eccesso colposo”. Verrà esclusa la punibilità di chi si è difeso in stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto.

Inasprite le pene per furto, rapina e violazione di domicilio. Lo Stato sarà più severo verso chi entra in casa altrui per rubare. La pena per furto e scippo arriverà fino a sette anni di carcere, così come quella relativa alla rapina. Aumentate anche le pene pecuniarie (da 2000 a 2500 euro). La violazione di domicilio verrà invece punita con un massimo di quattro anni di detenzione.

Risarcimento obbligatorio. La sospensione condizionale della pena per chi ha compiuto un furto in casa altrui potrà avvenire solo ed esclusivamente dopo il completo risarcimento del danno inferto, secondo quanto stabilito dal giudice.

Spese giudiziarie a carico dello Stato. Le novità approvate dispongono il gratuito patrocinio delle spese giudiziarie a favore della persona scagionata dalle accuse, perché ha agito per legittima difesa o eccesso colposo.

STOP LEGGI ANTI…VITTIME..!ultima modifica: 2019-03-29T19:49:44+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento