“JIHADISTI….IN… AZIONE”….

“JIHADISTI….IN…  AZIONE”….15 vittime e oltre trenta feriti nella ennesima azione terroristica di matrice islamica, lo so che a tanti, specie alla stampa nazionale e i media occidentali in genere, il temine islamico evidentemente non è gradito e si cerca sempre di oscurarlo in tanti modi, forse nel timore di offendere i musulmani che si dichiarano contro la violenza o magari si vuol evitare di urtare la sensibilità di chi…”ci. scanna”, non ne capisco il perché, nascondere alle genti che quella gente ammazza nel nome del Dio islamico e del corano  è un dato di fatto reale e allora, perché cercare sempre di aggirare la verità e camuffarla ? Quali sono i veri interessi dei governi europei nel far radicare una religione  che contempla passaggi nei quali noi infedeli dovremmo essere o sottomessi col terrore, oppure fatti fuori sistematicamente o in alternativa la conversione alla religione islamica come unica soluzione al …problema…? In verità neanche a me piacciano i terroristi di qualunque colore e religione siano, non apprezzo i dettami islamici e le sue leggi coraniche che si contrappongono al mio credo cristiano, ma in compenso, e questo bisogna dirlo ed evidenziarlo, che come cristiano non vado a terrorizzare nessuno o ad ammazzare dei musulmani o chi la pensa diversamente da me, quindi prediligo il concetto e la filosofia per la quale ognuno si tiene le sue convinzioni nel sano rispetto delle proprie verità e del proprio credo senza offendere e colpire nessuno.. Già, perché è proprio questo il punto, in occidente e in particolar modo in Italia si tende sempre a cercare un appellativo da coniare che non offenda nessuno e tralasciando, sempre, la vera origine e contenuti delle azioni terroristiche. La prova di quanto sostengo è di oggi, Tg RAI 1 ore 13,30, assisto all’ennesima pantomima dell’informazione del telegiornale di stato, si parla dell’ultimo attentato in Kenya,  e per l’occasione viene coniato un nuovo appellativo e si mette in atto la magia della trasformazione letteraria, ora i terroristi si chiamano : “Jihadisti”. Non vengono più definiti  “islamisti” ma si sono trasformati in terroristi “Jihadisti”, nell’apprenderlo ho fatto seguire una rumorosa risata mista a stupore, quasi stentavo a crederci, un nuovo conio per distrarre, confondere ed imbrogliare l’opinione pubblica italiana dalla vera origine della matrice islamica…perché purtroppo è così.. Infatti se provate a chiedere alla maggior parte degli italiani, ben pochi sapranno rispondervi sul vero significato del termine e quindi verrebbe classificato e considerato un attentato terroristico che nulla a che fare con la religione islamica ma con qualcosa di astruso. E’ chiaro che l’intento dei media nazionali e dei vari governi europei è questo, però io, ho il dovere di informare gli italiani sull’ennesima bufala trovata ed inventata da alcuni giornalisti Rai. Preciso che la “jihad”, nel linguaggio religioso dei popoli musulmani, non è altro che la “guerra santa” contro gli infedeli, cioè noi,…. è ultimamente viene molto utilizzato dai mass media in relazione alla guerra culturale, ideologica e militare tra occidente ed oriente. È spesso utilizzato erroneamente dai giornalisti, che gli attribuiscono un significato simile a quello di “guerra santa”, definendo quindi un “jihadista” un musulmano che si impegna militarmente nella guerra contro l’Occidente, conducendo una guerra di religione, in realtà, Il termine “jihad” ha un altro significato, per spiegarlo occorre distinguere due tipi di jihad (sforzo): il “grande jihad” e il “piccolo jihad”, ma questa è un’altra cosa, parlarne ora richiede molto spazio che non ho. Cari giornalisti e politici di sinistra, la religione islamica è una cosa molto seria e non la si affronta con le bufale o nascondendo la verità agli italiani, di una cosa sono certo, e questo lo posso scrivere con tranquillità, la religione islamica non è compatibile con la nostra costituzione e questo deve far riflettere tutti.  16012019

…by…manliominicucci.myblog.it

Terrorismo, commando assalta hotel a Nairobi: 15 morti. Al-Shabaab rivendic

Terrorismo, commando assalta hotel a Nairobi: 15 morti. Al-Shabaab rivendica

 

Almeno 30 i feriti. Il blitz della polizia è ancora in corso. L’assalto rivendicato dal gruppo terroristico qaedista somalo, al-Shabaab, coinvolto anche un kamikaze. Liberati tutti gli ostaggi

Nel primo pomeriggio di martedì un gruppo di terroristi di al-Shabaab ha preso d’assalto l’albergo di lusso DusitD2 Hotel di Nairobi, la capitale del Kenya, frequentato da espatriati, turisti e uomini d’affari. Le vittime finora accertate dell’attentato sono 15, fra queste anche un cittadino americano. I feriti sono almeno 30, tra loro c’è anche una donna incinta in condizioni gravi. Tutti gli ostaggi sono stati liberati.

Uomini armati a bordo di un’auto hanno sfondato il checkpoint del centro commerciale Westlands, all’interno del quale si trova l’albergo, e iniziato a sparare all’impazzata nella lobby. La polizia ha confermato che si è trattato di un attacco coordinato e che del commado faceva parte anche un kamikaze che si è fatto esplodere aprendo la strada agli altri attentatori che – secondo i testimoni – hanno fatto uso anche di granate.

L’assedio è durato diverse ore, le forze di sicurezza kenyane hanno posto sotto controllo sei dei sette piani del compound. All’ultimo piano dell’hotel sarebbero ancora asserragliati i miliziani shabaab. Sul posto sono intervenuti anche agenti delle forze di sicurezza statunitensi e britanniche, secondo quanto ha riferito un giornalista della Bbc.

In tarda serata il ministro dell’interno del Kenya, Fred Matiang’i, ha detto che la “situazione è sotto controllo” e che le forze di sicurezza kenyane hanno evacuato decine di kenyani e di cittadini di altre nazionalità.

Kenya, attacco all’hotel: i terroristi armati ripresi dalle telecamere di sorveglianza

I tweet del testimone nascosto nella toilette dell’albergo

Ron Ng’eno è un fotografo kenyano che si trovava nell’albergo attaccato dai killer. Si è nascosto in un bagno e ha twittato messaggi disperati e di preghiera, finché la batteria ha tenuto.

“JIHADISTI….IN… AZIONE”….ultima modifica: 2019-01-16T22:46:32+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento