LITE TRA “PUTTANATE E PUTTANE”…

Care amiche e cari amici tutti, oggi termina l’ultimo blocco di una lunga serie….. evidentemente i miei articoli danno fastidio e non sono graditi a qualche…potente di Facebook.
Ma non mi hanno fermato, in questi giorni ho continuato a scrivere nel mio blog : manliominicucci.myblog.it , Twitter e Gooole Comunity….quindi da oggi, sapete che se non troverete più gli articoli nel mio profilo vorrà dire che sono stato nuovamente bloccato.
Nel mio blog potete scrivere ed esprimere le vostre opinioni, previa registrazione con mail, e leggere anche i precedenti articoli se ovviamente siete interessati.
Grazie per il tempo che mi avete dedicato….e grazie di …esistere…

LITE TRA “PUTTANATE E PUTTANE”...
Ieri, alla trasmissione della Annunziata di Rai tre si è giocato alla promiscuità delle parole volgari, una cosa inedita per un canale televisivo pubblico, poi a quell’ora e in presenza di un ministro. Andiamo per ordine, Di Maio, Paragone e Di Battista criticano, e secondo me giustamente, la stampa perché palesemente di parte, tutta a sinistra per intenderci, pronti sempre a criticare e a dare addosso al M5S ed in particolar modo alla sindaco di Roma Virginia Raggi per le note vicende giudiziarie. All’indomani della sentenza, nel processo che la vedeva coinvolta e imputata, ne esce con l’assoluzione piena è ovviamente la sentenza stata accolta con evidente soddisfazione con il contestuale silenzio della stampa avversa. Ed in questa occasione sono stati espressi giudizi poco educati, infatti dare della” puttana” alla stampa, sebbene non sia una persona fisica anche se meritati, è comunque di per se sempre una cosa offensiva ed antipatica. Sicché, la “brava conduttrice del programma “Tutto in mezz’ora” della Lucia Annunziata, irritata evidentemente dell’appellativo affibbiato alla stampa e giornalisti vari dai dirigenti del M5S, nella sua trasmissione domenicale di ieri, ha trovato il modo, molto poco intelligente ed educato, di farlo pesare sulle spalle del ministro di Grazia e Giustizia nonché membro autorevole del movimento. Apre la trasmissione con una domanda a dir poco devastante, insolita e direi molto maleducata citando proprio il termine “puttana” riferito alle giornaliste… Certo le domande, anche provocatorie, bisogna farle ma è evidente che ha sbagliato i tempi, i modi e le parole stesse nella sua introduzione.. “Nuovo pacco di merda” come nella precedente esperienza passata con Silvio Berlusconi. Evidentemente lei si sente la padrona nella Rai e pensa di poter dire e fare quello che crede, ma stavolta… .la Annunziata l’ha proprio combinata una “puttanata”, giusto per restare in tema, nella sua intervista al ministro ospite. Sinceramente vedere di quanto si sia abbassato il livello della discussione in Rai mi lascia perplesso e preoccupato, non la ritengo più in grado di continuare a fare la conduttrice. Spero che anche lei abbandoni quanto prima il video televisivo, non si possono avere né accettare presentatori o conduttori di parte….spostati tutti a sinistra..12112018

                             by…manliominicucci.myblog.it …

 

Paragone, in stampa puttane e sputtanati

Facciamo lista di chi va a pagamento a convention finanza

(ANSA) – ROMA, 11 NOV – “Evidentemente spiazzati dalla assoluzione di Virginia Raggi e dalla impossibilità di chiudere il film che avevano già preparato nelle riunioni di redazione, il problema ora sono le parole di Luigi (Di Maio) e di Alessandro (Di Battista) sui giornalisti”. Lo scrive sul Bolg delle Stelle il senatore M5s Gianluigi Paragone secondo il quale “nel giornalismo ci sono tante puttane e ancor più sputtanati”.
“Le grandi firme del giornalismo italiano – scrive Paragone – hanno consumato il loro transito dall’estrema sinistra ai salotti buoni del capitalismo italiano. Ai salotti, se va bene.
Non sarebbe giusto svelare ai propri lettori che il commentatore PincoPallino prende soldi come relatore o moderatore ai dibattiti curati dalla banca X o dal fondo Y? Guarda caso sempre gli stessi. Perché non facciamo una bella lista di giornalisti furbini che partecipano a pagamento alle convention di grandi gruppi finanziari?”. “Sveliamolo allora – insiste il senatore M5s – il marchettificio che c’è nelle redazioni!”.
LITE TRA “PUTTANATE E PUTTANE”…ultima modifica: 2018-11-12T16:03:00+01:00da manlio22ldc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento